Daniele Meucci sarà alla Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon

“Verona punto fondamentale dell’anno olimpico. Vado in Kenya e torno per vincere”

Il neoprimatista italiano dei 10k su strada si giocherà il titolo italiano di mezza maratona a Verona

VERONA – Da un record ad una medaglia d’oro c’è di mezzo l’Africa. Si potrebbe sintetizzare così la notizia che arriva oggi ad un solo mese dalla Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon in programma domenica 16 febbraio 2020, gara internazionale Iaaf, Aims e certificata da diversi anni Gold Label Fidal. In contemporanea si svolgeranno come tradizione anche la staffetta Duo Marathon e la Monument Run5k, manifestazioni non competitive.

Il protagonista di record, medaglia e Africa è l’azzurro Daniele Meucci, portacolori dell’Esercito che a febbraio parteciperà alla Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon che sarà la gara dell’anno in Italia in quanto competizione valida come Campionato Italiano Assoluto Fidal di mezza maratona. I migliori italiani verranno nella città scaligera a giocarsi il titolo tricolore ed il pisano Meucci non può che essere uno dei candidati principali a vincere la medaglia d’oro.

Il record l’ha segnato domenica scorsa 12 gennaio in quel di Valencia in una 10km su strada che è entrata nella storia. Con 28’08” ha centrato il nuovo primato italiano sui 10k strappandolo al mitico Stefano Baldini che lo deteneva dal lontano 2002 con 28’10”. Sulle strade di Valencia si è corsa la gara più veloce di sempre, il vincitore keniano Rhonex Kipruto ha marcato il nuovo record mondiale con 26’24”, lo svizzero Julien Wanders il nuovo primato europeo con 27’13”, mentre Daniele ha sfruttato la scia, così si può dire, firmando il record italiano.

ENERGIE – “Sto bene, mi sento fiducioso, ho nuove energie fisiche e mentali – le parole di Daniele Meucci al termine di uno dei suoi allenamenti di questi giorni mentre attende che i suoi figli tornino da scuola – Non vedo l’ora di gareggiare ancora e lo farò a Verona il 16 febbraio alla Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon. Sarà una gara importante perché un titolo italiano è da tenere sempre in alta considerazione, ne ho già vinti 11 in 5 discipline differenti, ma sarà importante anche perché sarà il primo vero test sui 21km dell’anno e questo avverrà dopo il mio periodo in altura in Kenya che sto per andare a fare. Verona un vero punto fondamentale dell’anno olimpico”.

Il biglietto aereo per Nairobi, e da lì il trasferimento per Iten, è fissato per lunedì 20 gennaio, ma a Meucci piace tornare per qualche secondo con la memoria sulla gara da record a Valencia: “Sono partito pensando poco alla gara bensì solo al fatto che per me era un test. Il record, siccome inaspettato, è ancora più bello, una piacevole sorpresa. Pensavo di fare 28’40”, invece complice il percorso molto scorrevole e gli atleti fortissimi intorno a me sono riuscito a tenere un ritmo che mi ha sorpreso e mi fa capire che siamo sulla strada giusta. Tutto questo è molto positivo in chiave olimpica, quello è chiaramente l’obiettivo del 2020”.

IL COACH – E’ un Meucci ritrovato da qualche mese dopo un 2018 e una prima parte del 2019 un po’ sottotono complice una polmonite e altri problemi: “La preparazione insieme al mio nuovo tecnico Luciano Di Pardo sta andando molto bene, c’è un buon feeling con lui e lui con mia moglie Giada che mi segue quotidianamente. Oltre che come tecnico mi trovo bene anche come persona e questo per me è fondamentale. La maratona di Francoforte a fine ottobre era andata molto bene, con un 2h10’52”, a soli 7” dal mio primato personale e crono già valido come minimo olimpico. Ora mi sto concentrando su una maratona in Aprile per fornire ‘la verifica’ richiesta dalla Federazione. A Iten, in Kenya, sono già stato diverse volte e il tutto laggiù è molto stimolante, si trovano gruppi di lavoro con ragazzi eccezionali, la compagnia ‘in corsa’ non mancherà anche se io seguirò ovviamente la mia tabella”.

ERA IL 2014 – L’ingegnere pisano Meucci è già stato protagonista sulle strade della Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon nel 2014: era il 16 febbraio anche in quell’occasione, e quella domenica vinse l’oro del Campionato Italiano Assoluto in mezza maratona in 1h02’44”. Stessa data, sei anni dopo, ci riprova, stesso arrivo in piazza Bra, allora alle spalle tanti campioni e ben 7mila amatori che tagliarono il traguardo dopo aver attraversato l’Arena, quest’anno la gara si presenta con le stesse caratteristiche. Meucci nell’agosto 2014 vinse poi la medaglia d’oro in maratona ai Campionati Europei di Zurigo…con i pronostici, per scaramanzia e tanto altro, meglio fermarsi qui.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.