London Marathon, favoloso Kipchoge!

Poker di Kipchoge con il record della corsa di 2h02:37.

Vittoria e poker londinese per il primatista del mondo Eliud Kipchogein 2h02:37, seconda prestazione assoluta sui 42,195 km, secondo l’etiope Mosinet Geremew 2h02:55 (record nazionale sottratto a Kenenisa Bekele), terzo il connazionale Mule Wasihun in 2h03:16, entrambi col miglior crono all-time per un secondo e un terzo classificato. Quinto Mo Farah, vicinissimo al proprio record europeo in 2h05:39, preceduto anche dall’altro etiope Shura Kitata (2h05:01). Gara donne vinta dalla keniana Brigid Kosgei in 2h18:20, settima prestazione all-time davanti alla vincitrice uscente Vivian Cheruiyot (2h20:14) e alla etiope Roza Dereje (2h20:51).

Questi i passaggi di Kipchoge: 14:23, 29:01, 43:42, 58:25, 1h01:37, 1h12:38, 1h27:04, 1h41:55, 1h56:20. Il keniano ha guidato per tutta la corsa assieme a un nutrito gruppo di avversari, rimasti in quattro dopo due terzi di gara (con Geremew, Kitata e Wasihun) e in tre negli ultimi cinque chilometri (staccato Kitata). Rachik è rimasto sempre nel gruppo dei migliori inseguitori dei leader, attorno alla decima-tredicesima posizione, arrivando nel tratto finale a superare prima l’ex primatista del mondo Wilson Kipsang, poi lo scozzese Callum Hawkins, a lungo in duetto con Rachik nella gestione della gara.

C’è gloria anche per i coprotagonisti della grande maratona di oggi: l’etiope Mosinet Geremew, secondo in 2h02:55, ha tolto il record nazionale a Kenenisa Bekele e diventa il secondo performer di sempre scendendo sotto il vecchio record del mondo di Dennis Kimetto (2h02:57), limato di ben oltre un minuto a Berlino da Kipchoge in 2h01:39 lo scorso anno. Settima prestazione all-time per il terzo classificato, l’altro etiope Mule Wasihun, in 2h03:16. Per entrambi il “best ever place” per un secondo e un terzo classificato. Il succo del duello tra Kipchoge e Mo Farah è andato via via scemando dopo che il britannico ha perso metri importanti rispetto al keniano. Per Farah il quinto posto in 2h05:39, non troppo lontano dal record europeo di 2h05:11 che detiene dalla maratona di Chicago, e la magra consolazione dell’ennesimo “european best” stabilito al passaggio del 25simo chilometro in 1h27:28, tre secondi più veloce del transito londinese del 2018.

Nella gara femminile la vittoria va a una delle favorite, Brigid Kosgei in 2h18:20, settima prestazione di sempre (nona assoluta) e primato personale che abbassa il 2h18:35 con il quale la keniana si era imposta nell’ultima maratona di Chicago. Vittoria suggellata in progressione, ispirata dopo il 25esimo chilometro dall’azione della Kosgei e della vincitrice uscente Vivian Cheruiyot, battuta ma seconda in un eccellente 2h20:14. Impressionante la seconda parte di gara della Kosgei, un 1h06:42 mai visto dopo una prima parte condotta in un più che saggio 1h11:38. Crono superlativi anche per la terza, l’etiope Roza Dereje (2h20:51), Gladys Cherono (2h20:52) e per la grande sconfitta Mary Keitany (2h20:58), che ha fallito l’ipotesi di poker di vittorie sul Tamigi, riuscita invece a Kipchoge. Sesta l’esordiente statunitense Emily Sisson in 2h23:08, settima la veterana 42enne australiana Sinead Diver in 2h24:11. Prima delle europee, ottava, la portoghese Rocha in 2h24:47. In totale, quindici specialiste sotto le 2h30.

Fonte: FIDAL
Marco Buccellato

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre distanze Attualità Half Marathon Marathon Trail Ultramaratona
Acea Run Rome The Marathon, oggi si sarebbe dovuta correre la maratona
Sospesa la 10^ Jesolo Moonlight Half Marathon
VE LO DICO IO CHI SONO I RUNNER: 1500 MASCHERINE DONATE, BENESSERE, BENEFICENZA, PORTATORI SANI DI ECONOMIA TURISTICA E FELICITA’
Coronavirus “Covid-19”: come rafforzare il sistema immunitario
Sport e caffeina vanno d’accordo?
Allenare il sistema immunitario
Benessere mentale: le strategie tra sport e omega-3
RITMI GARA E INDICAZIONI ALLENAMENTO PER OGNI ESIGENZA E DISTANZA
ULTIME SETTIMANE DI RIFINITURA PRIMA DI ACEA RUN ROME THE MARATHON
Sabato 22 a Milano allenamento ‘Get Ready’ per Acea Run Rome The Marathon
UNA MEZZA MARATONA DA RECORD PER LA PRIMAVERA
SCEGLI LA TUA GARA FIRMATA TDS DELL’8 MARZO
I risultati di tutte le gare TDS dell’1 marzo
SCEGLI LA TUA GARA FIRMATA TDS DELL’1 MARZO
I risultati di tutte le gare TDS del 22 e 23 febbraio
Abbigliamento Accessori Calzature
X-Bionic® presenta la nuova linea running TWYCE®
Smart Working e Home Workout, prenditi cura delle tue gambe
Collezione SS 2020: Dryarn® per l’abbigliamento tecnico compressivo di Oxyburn
Entra nell’esclusivo Mainova Frankfurt Marathon Club
Mattoni Olomouc Half Marathon, l’abbiamo corsa per voi. Questo il giudizio…
Mancano 20 settimane alla Maratona di Francoforte, le prime curiosità
Mancano 154 giorni, è ora di iniziare a pensare alla Maratona di Francoforte
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!