Sondre Moen al via della BOclassic 2017

Parata di stelle alla BOclassic 2017, che si correrà, come da tradizione, a Bolzano il 31 dicembre. Oltre a Sondre Moen, recordman europeo in maratona e primo uomo bianco a scendere sono le 2:06, si schiereranno al via Kaan Kigen Ozbilen, oro agli Europei di corsa campestre, e Desiree Linden, forte maratoneta statunitense, più volte protagonista a New York

Sondre Moen

La BOclassic si conferma per l’ennesimo anno la regina delle corse su strada di Capodanno in Europa e non solo. Una lunga trattativa, giunta a un finale positivo solo pochi giorni fa, ha portato Sondre Nordstadt Moen a scegliere la BOclassic per il suo ritorno alle competizioni. Era il 3 Dicembre scorso quando il norvegese, allenato dal leggendario coach Renato Canova, vinse la maratona giapponese di Fukuoka nell’incredibile tempo di 2:05:48, crono che regalava al forte scandinavo il nuovo record europeo sulla distanza di maratona e il titolo di primo uomo bianco al mondo a scendere sotto le le 2:06 in gara omologata.

Stupore generale nell’applaudire la fantastica impresa di questo atleta salito alla ribalta mondiale lo scorso ottobre quando, a Valencia, realizzò la seconda prestazione di sempre europea sulla mezzamaratona con quell’incredible 59:48,secondo solo a Sir Mo Farah. Carriera ancora giovane quella di Moen, che ricordiamo anche campione europeo under23 sui 10000 m e che è seguito da quest’anno da coach Canova, allenatore italiano abituato a lavorare e vincere con i migliori africani al mondo. Un binomio vincente andato a migliorare la scorsa estate con un lungo stage al Sestriere dove il norvegese si è fatto amare anche per la sua personalità, la sua caparbietà e la sua abnegazione in allenamento anche in solitaria. Particolari che lo hanno aiutato a salite parecchi step mondiali stagionali.

Il presidente Gerhard Warasin non nasconde la propria felicità: “Sapevo che il nostro responsabile Elite Gianni DeMadonna ci stava lavorando, ma non ho voluto crederci fino all’annuncio ufficiale. Ancora stento a credere che un simile campione, di cui tutti parlano in queste settimane, abbia scelto proprio la nostra gara per il rientro. Che onore!”.

UN CAMPIONE EUROPEO DI CROSS SI AGGIUNGE ALLA BOCLASSIC

Kaan Kigen Ozbilen

Un altro grande colpo è stato realizzato dal responsabile Elite della BOClassic, Gianni DeMadonna: il turco Kaan Kigen Ozbilen, vincitore della medaglia d’oro ai Campionati Europei di corsa campestre sarà al via della competizione bolzanina il prossimo 31 dicembre. A Samorin ha mostrato una condizione di forma eccellente recuperando una gara partita male per lui e finita al meglio con la medaglia più preziosa dopo un duello incredibile con lo spagno Meechal. Personali importanti quelli di Ozbilen che, nel 2016, ha realizzato il personale in maratona di 2:06:10 e vanta anche 27:03 sui 10000 m.
Con la presenza di Ozbilen, il tasso tecnico della BOclassic maschile elite sale vertiginosamente verso livelli incredibili. Muktar, Moen e Ozbilen renderanno la gara superlativa come non mai e si pensa che questa 43^ edizione possa veramente essere indimenticabile. La sopresa potrebbe essere il giovane keniano Bernard Koech al debutto in Europa proprio alla BOclassic; l’outsider riveste il nome del britannico Andy Vernon, già plurimediagliato europeo tra cross e pista che arriva a Bolzano con una forma in sicura crescita.

DAGLI STATI UNITI ALLA BOCLASSIC

Desiree Linden

Il presidente Warasin aveva sempre chiesto al suo staff di aprire gli orizzonti verso nuovi mercati. Per il 2017 a Bolzano arriverà anche la forte maratoneta statunitese Desiree Linden. 5 volte si è imposta tra NewYork Chicago e Boston, 2 volte è arrivata seconda. Atleta quindi che quando la strada si allunga riesce sempre a dare il meglio di sé correndo veramente forte proprio sui 42,195 km. Ha completato la maratona di Boston in 2:22:38 nel 2011, l’anno delle condizioni meteo perfette nella gara americana e ha sempre corso intorno al muro delle 2h25.Ha scelto la BOclassic come punto di partenza del nuovo anno che vedrà per lei ancora la BostonMarathon come obiettivo principale.

Pazzesca la BOclassic del 2017,un gruppo di campioni incredibile per nobilitare il nome di una gara oramai leggendaria.La coreografia perfetta sarà le migliaia di spettatori che come sempre affolleranno il percorso bolzanino.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre distanze Attualità Half Marathon Marathon Trail Ultramaratona
Runbull, la nuova app per gli eventi virtuali, debutta alla Corritreviso
GLOBAL RUNNING DAY: BROOKS INVITA TUTTI I RUNNER A CORRERE IN UN MONDO UGUALE PER TUTTI
Runtoday è solidale al movimento “Black Lives Matter”
PROACTION PRESENTA: MAGNESIO E POTASSIO E RICARICA
A Milano ENERVIT viaggia veloce con GLOVO!
Voglia di dolce ma sano? Torta di carote e frutti esotici
FASE 2: Come dimagrire? Ripartiamo dalla prima colazione!
YOGA E PILATES: I BENEFICI PER I RUNNER
CORE STABILITY , PROPRIOCETTIVITA’ E TECNICA DI CORSA PER MIGLIORARE LA PRESTAZIONE
PROGETTO NEOFITI ACEA RUN ROME THE MARATHON MARZO 2021 – FISSA IL TUO OBIETTIVO
CORSA, BENESSERE E PRESTAZIONE
1^ Edizione Valtellina Vertical Tube Virtual Race by HOKA – COMPRESSPORT
Grande spettacolo al via l’11 giugno, Impossible Games: top Kenya vs top Norvegia
SCEGLI LA TUA GARA FIRMATA TDS DELL’8 MARZO
I risultati di tutte le gare TDS dell’1 marzo
Abbigliamento Accessori Calzature
Sziols Sports Glasses presenta ‘KONA PRO’, il nuovo occhiale per il triathlon e i triatleti
Marco Olmo Collection: la linea running by CMP e Dryarn®
BV Sport presenta il suo team di ambassador 2020
Entra nell’esclusivo Mainova Frankfurt Marathon Club
Mattoni Olomouc Half Marathon, l’abbiamo corsa per voi. Questo il giudizio…
Mancano 20 settimane alla Maratona di Francoforte, le prime curiosità
Mancano 154 giorni, è ora di iniziare a pensare alla Maratona di Francoforte
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!