TRAGEDIA STRAMILANO, UN’ALTRA DOMENICA DA NECROLOGIO: MA DI CHI E’ LA COLPA?

di Cesare Monetti

Sempre più spesso il lunedì mattina dobbiamo metterci a scrivere articoli che parlano di tragedie. E questa sta diventando una cattiva abitudine, purtroppo. A Brescia settimana scorsa si è sfiorata la tragedia, evitata solo grazie a due ‘runners-angeli’, ieri a Ferrara ancora attimi di paura per Sara che si è sentita male e dovrebbe ora essere fuori pericolo, mentre a Milano, nella grandiosa Stramilano purtroppo il 29enne Fabio Capello non ce l’ha fatta. Un altro decesso in gara, che ammutolisce la festa, rende nero un giorno di sole.

Ma perchè succede questo? Nonostante in Italia i controlli medici siano davvero rigidi forse quasi come in nessuna Nazione nel mondo, accadono queste tragedie. Che sia chiaro, accadono in Italia come in altre parti del mondo, anzi forse in Italia accadono in misura molto minore rispetto ad altre parti, però tutto questo aumenta la polemica per capire di chi sia la colpa. Sempre che di colpa ovviamente si voglia parlare.

E’ dei controlli che non sono sufficienti?  E’ colpa degli organizzatori che dovrebbero inserire un sistema di emergenza ancora più efficiente o tempestivo?

Oppure è colpa di tutti noi che corriamo che davvero spesso, troppo spesso, andiamo oltre il nostro limite fisico? Forse sì, dovremmo darci una calmata e non fare gli impiegati sedentari in settimana e poi trasformarci in maratoneti keniani la domenica. Ma è davvero la ricerca del limite che può portare a queste tragedie oppure ‘sarebbe successo comunque’? Sarebbe accaduto anche sul divano? Oppure se fosse andato più piano e tranquillo?

Non c’è una risposta, così come è giusto non fermarsi ma andare avanti. Oggi piangiamo certamente un altro runner che è mancato ed è giusto rendergli omaggio e ricordarlo nel migliore dei modi. Ma è anche giusto domandarsi quante vite stiamo salvando grazie alla corsa, o anche solo al jogging, che si diffonde. Quante patologie in meno, quanti obesi in meno in giro, quante vite riacquistate sia fisicamente ma anche mentalmente. Tantissimi magari in depressione grazie alla corsa hanno ritrovato loro stessi e hanno oggi un motivo nuovo di vita. Quanti fumavano e ora hanno smesso?

Da un lato purtroppo dunque qualche persona che purtroppo non ce la fa, dove abbiamo solo il conteggio ufficiale nelle competizioni , ma chissà di quanti casi non abbiamo conoscenza perchè accadono negli allenamenti settimanali, magari in solitaria in un parco al buio, dall’altro lato migliaia di vite riacquistate.

Non c’è da fare un bilancio, una vittoria o una sconfitta sul piatto della bilancia se pesa di più una persona deceduta o mille vite salvate, c’è sicuro da fare ancora più attenzione e che ognuno faccia il proprio. Tutti quanti. I medici con tanta attenzione nei controlli, gli organizzatori tutti predisponendo un servizio adeguato di emergenza e anche noi runner nel gestirci meglio, senza fare pazzie o gli eroi la domenica e magari allenandoci meglio e di più in settimana, magari ancora se possibile seguiti da un coach professionista che saprà meglio indicarci le nostre qualità  e di sicuro i nostri limiti.

Ciao Fabio!

 

One Response

  1. francesco 21/03/2016

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre distanze Attualità Half Marathon Marathon Trail Ultramaratona
Una maratona a staffetta in squadra con Kipchoge o Bekele? Ora puoi, ecco come
LA BELLUNO-FELTRE RUN SI FERMA: ARRIVEDERCI AL 3 OTTOBRE 2021
GLOBAL RUNNING DAY: BROOKS VIRTUAL 5 KM
PROACTION PRESENTA: MAGNESIO E POTASSIO E RICARICA
A Milano ENERVIT viaggia veloce con GLOVO!
Voglia di dolce ma sano? Torta di carote e frutti esotici
FASE 2: Come dimagrire? Ripartiamo dalla prima colazione!
CORE STABILITY , PROPRIOCETTIVITA’ E TECNICA DI CORSA PER MIGLIORARE LA PRESTAZIONE
PROGETTO NEOFITI ACEA RUN ROME THE MARATHON MARZO 2021 – FISSA IL TUO OBIETTIVO
CORSA, BENESSERE E PRESTAZIONE
GLI EFFETTI DELLA PANDEMIA SUI COMPORTAMENTI DEGLI SPORTIVI IN EUROPA
1^ Edizione Valtellina Vertical Tube Virtual Race by HOKA – COMPRESSPORT
Grande spettacolo al via l’11 giugno, Impossible Games: top Kenya vs top Norvegia
SCEGLI LA TUA GARA FIRMATA TDS DELL’8 MARZO
I risultati di tutte le gare TDS dell’1 marzo
Abbigliamento Accessori Calzature
BV Sport presenta il suo team di ambassador 2020
Dryarn® per l’underwear tecnico – funzionale di Under Shield®
NEW BALANCE PRESENTA LA NUOVA COLLEZIONE FUELCELL CON IL MODELLO FUELCELL TC
Entra nell’esclusivo Mainova Frankfurt Marathon Club
Mattoni Olomouc Half Marathon, l’abbiamo corsa per voi. Questo il giudizio…
Mancano 20 settimane alla Maratona di Francoforte, le prime curiosità
Mancano 154 giorni, è ora di iniziare a pensare alla Maratona di Francoforte
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!