Coppa Sant’Agata a Luigi Spinali e Roberta Puglisi. A Catania festa di sport tra religione e tradizione.

Una Catania in festa per la sua “Santuzza” ha abbracciato oggi la Coppa Sant’Agata manifestazione podistica promossa dal Comitato provinciale della Fidal etnea, con la collaborazione del Coni Sicilia, il patrocinio del comune di Catania e del Comitato per la Festa di Sant’Agata. Lo sport come collante fra tradizione, religione e cultura. La gara di oggi, valida anche come campionato provinciale assoluto sulla distanza di 10 km, rientrava nell’ambito della settimana dello sport agatino.

Arrivo Spinali[17]Un percorso disegnato nel cuore del capoluogo etneo, dieci giri per un totale di dieci chilometri, distanza omologata e dunque validante per tutti gli atleti ai fini del ranking Fidal. Poco più di 130 gli atleti al via, a vincere è stato Luigi Spinali dell’Atletica Sant’Anastasia che ha fatto gara a se fermando il crono a 33.04. Cuore e muscoli per Spinali che è partito fortissimo per poi gestire il vantaggio nella parte centrale della gara. “Una settimana pesante dal punto di vista fisico – ha detto l’atleta di Augusta a fine gara, ” domenica la gara di Acireale (vinta da Spinali n.d.r.) oggi la gara di Catania e domenica prossima il cross a Nicolosi, ma va bene così, stringiamo i denti e andiamo avanti”. “L’obiettivo stagionale, al momento sono i campionati Assoluti di mezza maratona in programma il 6 marzo a Fucecchio” ha concluso Spinali. Alle sue spalle è giunto il giovanissimo atleta del Cus Catania Angelo Scuderi (33’54) che solo nella parte finale della gara ha avuto la meglio sul veterano Vito Massimo Catania (Atletica Amatori Regalbuto) che ha chiuso in 34’04. Quarta piazza per il vincitore della maratona di Messina Antonino Recupero (Atletica Sant’Anastasia), quinto Giuseppe Russo (Atletica Palazzolo).

Arrivo Puglisi[11]Bella la gara al femminile con il duello tra la Rosaria Puglisi e la giapponese Mika Iwaguchi, con la prima, tesserata per l’Atletica Misterbianco ad avere la meglio. La Puglisi dopo una prima parte di gara più prudente, ha sferrato l’attacco decisivo al sesto giro, superando l’atleta della Fiamma San Gregorio e andando a vincere con un buon margine di vantaggio. “Ho iniziato a correre da poco – ha detto a fine gara la Puglisi – ma mi sono innamorata subito della corsa, ringrazio il presidente Belfiore e i miei compagni che mi stanno accanto e mi supportano nei miei allenamenti”. Terzo posto per Lucia Signorello (Atletica Fortitudo Catania) in 41’15. Quarta Giovanna Giorgianni (SAL Catania) e quinta Gabriela Chebac (Atletica Sicilia). Un “pentapodio” sia al maschile che al femminile tutto andato in premiazione. Così come in premiazione sono andati gli uomini e le donne “targati” Runcard, per loro il simbolo della card Fidal stilizzato.

Vincitori[8]Proprio le premiazioni hanno chiuso la manifestazione. Sul palco allestito all’interno dell’atrio di palazzo Platamone, alla presenza del comitato provinciale della Fidal Catania al completo, si sono alternati il presidente del Comitato per la festa di Sant’Agata Francesco Marano, il rappresentante della giunta del Coni Sicilia Maurizio Siragusa e Valentina Scialfa assessore allo sport del comune di Catania. Dalle sue mani i due splendidi busti di Sant’Agata andati ai vincitori assoluti Spinali e Puglisi. Per Davide Bandieramonte presidente della Fidal Catania che ha voluto fortemente il ritorno della corsa del 3 febbraio in onore della “Santuzza” il bilancio della manifestazione è stato più che positivo: “abbiamo dimostrato – ha affermato – e qui mi rivolgo tanto ai privati quanto alle istituzioni che con poco si può fare molto”. “L’augurio mio e di tutti è che questa manifestazione cresca nei numeri e nell’interesse anno dopo anno”. Una Coppa sant’Agata che è tornata a fare festa a Catania nel ricordo dei vecchi fasti del Trofeo Sant’Agata il cui “percorso” storico si era interrotto quattro anni fa…quel percorso oggi è stato ripreso, avanti così.

Passaggio gara[9]

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre distanze Attualità Half Marathon Marathon Trail Ultramaratona
Una maratona a staffetta in squadra con Kipchoge o Bekele? Ora puoi, ecco come
LA BELLUNO-FELTRE RUN SI FERMA: ARRIVEDERCI AL 3 OTTOBRE 2021
GLOBAL RUNNING DAY: BROOKS VIRTUAL 5 KM
PROACTION PRESENTA: MAGNESIO E POTASSIO E RICARICA
A Milano ENERVIT viaggia veloce con GLOVO!
Voglia di dolce ma sano? Torta di carote e frutti esotici
FASE 2: Come dimagrire? Ripartiamo dalla prima colazione!
CORE STABILITY , PROPRIOCETTIVITA’ E TECNICA DI CORSA PER MIGLIORARE LA PRESTAZIONE
PROGETTO NEOFITI ACEA RUN ROME THE MARATHON MARZO 2021 – FISSA IL TUO OBIETTIVO
CORSA, BENESSERE E PRESTAZIONE
GLI EFFETTI DELLA PANDEMIA SUI COMPORTAMENTI DEGLI SPORTIVI IN EUROPA
1^ Edizione Valtellina Vertical Tube Virtual Race by HOKA – COMPRESSPORT
Grande spettacolo al via l’11 giugno, Impossible Games: top Kenya vs top Norvegia
SCEGLI LA TUA GARA FIRMATA TDS DELL’8 MARZO
I risultati di tutte le gare TDS dell’1 marzo
Abbigliamento Accessori Calzature
BV Sport presenta il suo team di ambassador 2020
Dryarn® per l’underwear tecnico – funzionale di Under Shield®
NEW BALANCE PRESENTA LA NUOVA COLLEZIONE FUELCELL CON IL MODELLO FUELCELL TC
Entra nell’esclusivo Mainova Frankfurt Marathon Club
Mattoni Olomouc Half Marathon, l’abbiamo corsa per voi. Questo il giudizio…
Mancano 20 settimane alla Maratona di Francoforte, le prime curiosità
Mancano 154 giorni, è ora di iniziare a pensare alla Maratona di Francoforte
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!