Trailrunning Team Vibram, una squadra in crescita con obiettivi ambiziosi

Vibram Logo

L’azienda dell’ottagono giallo fa il bilancio di un’annata di trail running
tra successi e conquiste importanti

f28816ae-afb7-4b16-b37f-f6484d044b0aSi tratta di un gruppo di “Ordinary people”. Forse è anche per questo che i risultati ottenuti brillano ancor di più nella classifica del Trailrunning Team Vibram.
Un gruppo di persone ordinarie, per l’appunto, impegnate nella vita di tutti i giorni nel loro lavoro, ma che con ai piedi un paio di scarpe da trail running con suola Vibram si trasformano in gazzelle, che corrono per centinaia di chilometri che sembrano infiniti, su sentieri sterrati tra i più impegnativi, tra sassi, pozzanghere e radici di alberi, attraverso boschi e percorsi di montagna.

Queste sono le “Ordinary people” del Trailrunning Team Vibram, nato nel 2011, che ad oggi conta sette atleti provenienti da cinque Paesi d’Europa e che ha saputo farsi notare e conoscere nei circuiti di trail di livello in tutto il mondo. Nazionalità diverse, ma un unico comun denominatore: la passione sfrenata per il trail tunning e l’outdoor. Sportivi che condividono gli stessi valori dello sport e del rispetto, e che sfidano i propri limiti correndo per la stessa squadra.

Per la stagione 2015, da poco conclusa, a rappresentare il team sono stati Uxue Fraile dalla Spagna, insieme al compaesano Javier Dominguez, l’italiano Stefano Ruzza, dalla Francia Sébastian Nain eRonan Moalic e gli ultimi arrivati Carlton Rowlands, passaporto UK, e lo svizzero Roberto Delorenzi, i più giovani del gruppo.

NUMERI E HIGHLIGHTS DELLA STAGIONE 2015

I sette atleti del Trailrunning Team Vibram hanno partecipato nel corso del 2015 a 60 competizioni, per un totale di 3.500 km percorsi in gara e oltre 22.000 km negli allenamenti. Sul totale delle 60 sfide, sono state 12 le vittorie, mentre i piazzamenti al secondo o terzo gradino del podio sono stati 15. Nove invece le vittorie per categoria.

Tra i risultati migliori, l’atleta spagnola Uxue Fraile si è piazzata rispettivamente prima e seconda in occasione dell’Ultra-Trail Mt. Fuji, a fine settembre, e all’Ultra-Trail du Mont-Blanc, a fine agosto. La trail runner, regina incontrastata del Trailrunning Team Vibram, non solo perché unica donna, aveva commentato in occasione della vittoria giapponese “Ho sentito subito che poteva essere la giornata giusta, e lo è stata! L’UTMF è una gara molto dura, ho saputo gestirmi bene e superare i momenti difficili. Questa vittoria mi rende molto felice, la mia prima su una gara dell’Ultra Trail World Tour”.

A far compagnia alla strabiliante atleta ispanica, Ronan Moalic, classificato primo nella categoria degli Over 40 e diciassettesimo assoluto all’Ultra-Trail du Mont-Blanc. Una soddisfazione senza precedenti per il francese, chirurgo di professione.

325f6c2d-1547-4231-8a5a-2599f7f99125Anche le due new entry del team hanno saputo farsi notare. Roberto Delorenzi, che è arrivato in squadra non ancora maggiorenne, ha partecipato a molte gare nel corso del 2015 e si è guadagnato il titolo di giovane promessa per il 2016.

L’altro giovane, Carlton Rowlands, che ha portato nel team una nuova carica di freschezza e ottimismo, si è fatto notare per la partecipazione alla Trail De Bourbon 100 km, dove si è classificato 13esimo, e in occasione della CCC di Chamonix dove, nonostante dolorosi crampi allo stomaco che lo hanno quasi spinto al ritiro verso metà gara, è riuscito ad arrivare tra i primi quaranta.

Per il Trailrunning Team Vibram, che partecipa alle maggiori competizioni di trail running in Europa, negli Stati Uniti, in Asia e in Africa, importanti novità in arrivo per la stagione 2016. Forti della filosofia «Ordinary people being extraordinary», i primi atleti si danno appuntamento alla Vibram® Hong Kong 100 a gennaio 2016.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre distanze Attualità Half Marathon Marathon Trail Ultramaratona
Runbull, la nuova app per gli eventi virtuali, debutta alla Corritreviso
GLOBAL RUNNING DAY: BROOKS INVITA TUTTI I RUNNER A CORRERE IN UN MONDO UGUALE PER TUTTI
Runtoday è solidale al movimento “Black Lives Matter”
PROACTION PRESENTA: MAGNESIO E POTASSIO E RICARICA
A Milano ENERVIT viaggia veloce con GLOVO!
Voglia di dolce ma sano? Torta di carote e frutti esotici
FASE 2: Come dimagrire? Ripartiamo dalla prima colazione!
YOGA E PILATES: I BENEFICI PER I RUNNER
CORE STABILITY , PROPRIOCETTIVITA’ E TECNICA DI CORSA PER MIGLIORARE LA PRESTAZIONE
PROGETTO NEOFITI ACEA RUN ROME THE MARATHON MARZO 2021 – FISSA IL TUO OBIETTIVO
CORSA, BENESSERE E PRESTAZIONE
1^ Edizione Valtellina Vertical Tube Virtual Race by HOKA – COMPRESSPORT
Grande spettacolo al via l’11 giugno, Impossible Games: top Kenya vs top Norvegia
SCEGLI LA TUA GARA FIRMATA TDS DELL’8 MARZO
I risultati di tutte le gare TDS dell’1 marzo
Abbigliamento Accessori Calzature
Sziols Sports Glasses presenta ‘KONA PRO’, il nuovo occhiale per il triathlon e i triatleti
Marco Olmo Collection: la linea running by CMP e Dryarn®
BV Sport presenta il suo team di ambassador 2020
Entra nell’esclusivo Mainova Frankfurt Marathon Club
Mattoni Olomouc Half Marathon, l’abbiamo corsa per voi. Questo il giudizio…
Mancano 20 settimane alla Maratona di Francoforte, le prime curiosità
Mancano 154 giorni, è ora di iniziare a pensare alla Maratona di Francoforte
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!