ACEA MARATONA DI ROMA: LA MEDAGLIA DELLA 22^ EDIZIONE REALIZZATA DA MARCO PITTACCI

La medaglia 2016[8]E’ stato svelato oggi, nella sede della Regione Lazio, il nome del vincitore del concorso indetto dagli organizzatori: si tratta del 28enne romano Marco Pittacci, la cui opera sarà riprodotta in 18.000 pezzi

L’Acea Maratona di Roma ha promosso anche quest’anno un concorso rivolto a giovani artisti italiani per disegnare la medaglia celebrativa della 22^ edizione del 10 aprile 2016. All’iniziativa, che gode del patrocinio della Regione Lazio Vice Presidenza – Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola, Università, hanno partecipato gli studenti di Istituti d’Arte, Licei Artistici, Accademie, nonché artisti membri di Associazioni Culturali regolarmente costituite presenti sul territorio nazionale.

Tra le decine di elaborati pervenuti agli organizzatori, ne sono stati selezionati 4 da una giuria composta da artisti, professori degli istituti d’arte e organizzatori della Maratona di Roma. Le opere finaliste sono state quelle realizzate da Maria Cristina Marmo, Ambra Nadalini, Marco Pittacci e Ralf Trillana.

La scelta è ricaduta sull’opera realizzata da Marco Pittacci, 28enne romano laureato nel 2012 in scenografia all’Accademia di Belle Arti di Roma e attualmente studente del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, che oggi nella sede della Regione Lazio è stato premiato dagli organizzatori della maratona.

La medaglia, che sarà prodotta in 18.000 esemplari, sarà consegnata ai podisti che taglieranno il traguarda della 22^ Acea Maratona di Roma.

DESCRIZIONE DELL’OPERA: “L’ACQUA SCORRE E IL VENTO SOFFIA”

Nell’opera realizzata dall’artista Marco Pittaci sono rappresentati gli atleti, uomini e donne, pensati come una massa unica, senza finalizzare l’attenzione sul singolo, accompagnati da linee curve che ne accentuano il movimento. Da sfondo, in sintesi stilistica, sono rappresentati l’Acquedotto Claudio, in linea con il tema dell’acqua scelto quest’anno dall’evento e il Foro Romano che, tradizionalmente, fa da cornice alla partenza della Maratona di Roma. Sulla sinistra si notano in un piano più ravvicinato i resti del Tempio di Saturno che, dopo il Tempi di Vesta e Giove è il più antico luogo sacro romano. In modo velato è stato inserito anche un simbolo, il pesce, legato all’anno Giubilare: tale simbolo, dal significato polisemico, è di origine pagana ma fu adottato per lungo tempo dai cristiani sia per rappresentare il Cristo sia per riconoscersi in tempi di persecuzioni.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Attualità Half Marathon Marathon Trail Triathlon Ultramaratona
Roma corre con Miguel Sanchez
Cross per Tutti a Canegrate, gara 2 incorona Edoardo Melloni e Najla Aqdeir
Domenica 19 Gennaio la Corsa di Miguel, Soufyane cerca il quinto successo
Freelifenergy
Proaction presenta Life Raw Bar
Come allenarsi per dimagrire dopo le feste
Periodizzazione dell’allenamento e gestione del periodo di off season, anche nell’alimentazione: ecco cosa devi sapere!
Abbigliamento Accessori Calzature
New Balance introduce la nuova piattaforma Fresh Foam X
X-BIONIC lancia la linea Invent, migliora la performance, offre compressione muscolare e termoregolazione
La tecnologia di Dryarn® e la compressione di Oxyburn per la corsa outdoor
#pastaparty
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video