SANTORO E BERTONE TRICOLORE DI MARATONA A RAVENNA

I titoli italiani di 42,195 chilometri assegnati oggi dalla XVII Maratona Internazionale Ravenna Città d’Arte.

dario-santoro-300x200Sono Dario Santoro e Catherine Bertone i campioni italiani di maratona 2015. Ad assegnare i titoli, questa mattina, è stata la XVII Maratona Internazionale Ravenna Città d’Arte, allestita fra alcuni degli angoli più suggestivi della città dei mosaci, sfiorando monumenti storici come le Basiliche di S.Apollinare Nuovo e di San Vitale e i Mausolei di Teodorico e di Galla Placidia considerati Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Quella in scena nella città romagnola è stata la 102esima edizione maschile e la 36esima femminile del Campionato. Santoro, dell’Atletica Potenza Picena, ha indossato la maglia Tricolore dopo 42,195 chilometri corsi in 2h24:25, vincendo l’oro con più di un minuto di margine su Massimiliano Strappato (Amatori Osimo) al traguardo in 2h25:32, e Massimiliano Brigo (Bovisio Masciago), terzo in 2h25:46. Il nuovo campione italiano è terzo nella classifica assoluta alle spalle di una coppia marocchina, quella composta da Tarik Marhnaoui (Colleferro Atletica), vincitore della maratona in 2h20:15, e Mohamed El Kasmi (Free Zone), secondo in 2h22:33.

c_5b2fe946ccTra le donne la prima, all’arrivo in via Roma nei pressi del Museo del MAR, è proprio la runner dell’Atletica Sandro Calvesi Catherine Bertone, vincitrice in 2h39:19. La valdostana, quest’anno bronzo ai Campionati Mondiali di corsa in montagna Lunghe Distanze di Zermatt, sulla distanza ha un PB di 2h32:46 corso un anno fa a Torino. Sul podio salgono anche Anna Spagnoli dell’Atletica Futura (2h42:23) e la sarda Claudia Pinna (CUS Cagliari), che, dopo aver vestito l’azzurra a giugno nella Coppa Europa dei 10.000 metri di Chia, oggi ferma i cronometri a 2h44:53. 

NON SOLO MARATONA – Per Ravenna è stata una grande mattinata dedicata agli amanti della corsa, che hanno avuto a disposizione anche la mezza maratona e la non competitiva (10,5km) Good Moorning Ravenna, oltre alla Conad Family Run di 2 km svoltasi ieri con 420 ragazzi delle scuole della provincia. Presentando il pettorale di gara, tutti gli atleti possono visitare gratuitamente, nei giorni di gara, il MAR (Museo d’Arte della Città di Ravenna), la Domus dei Tappeti di Pietra (uno dei più importanti siti archeologici italiani) e il Museo Tamo_Tutta l’avventura del mosaico.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Attualità Half Marathon Marathon Trail Triathlon Ultramaratona
Napoli City Half Marathon 2020: c’è Gianni Sasso, atleta Paralimpico come ‘motivatore’
Annullata la Tokyo Marathon, ecco i motivi…
Sport, benessere e Acea Run Rome The Marathon nei circoli di Roma
Freelifenergy
L’IMPORTANZA DI ALIMENTAZIONE E INTEGRAZIONE POST ALLENAMENTO
Proaction presenta Life Raw Bar
Come allenarsi per dimagrire dopo le feste
Abbigliamento Accessori Calzature
World Athletics stabilisce nuove regole sulle scarpe da running
X-BIONIC® e DRYARN®: L’INNOVAZIONE VESTE GLI APPASSIONATI
BUON COMPLEANNO ADRENALINE! BROOKS INVITA I RUNNER A COSTRUIRE LA SCARPA DEL FUTURO
#pastaparty
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video