Non perdere l’occasione, corri anche il giorno di Natale!

I giorni che precedono il Natale sono sempre piuttosto frenetici, regali da comprare, presepe e albero da allestire, visite per gli auguri a parenti e amici e, spesso, il tempo per allenarsi si riduce ai minimi termini.

Anche quando riusciamo a ritagliarci un momento per infilarci le scarpe da corsa, non sempre riusciamo in quel breve lasso di tempo a trovare la giusta concentrazione per sostenere lavori impegnativi. Per non parlare di pranzi, cene, aperitivi che stravolgono le nostre abitudini quotidiane, obbligandoci ad abbuffate alternate a digiuni necessari per sopravvivere fino al giorno del Natale.

Durante la corsa ci sentiamo appesantiti, spossati e, se non riusciamo a tenere i nostri ritmi abituali di corsa o li teniamo con gran fatica,  subentra in noi un calo motivazionale, che talvolta ci porta a rinunciare al nostro allenamento. Il Natale arriva una volta all’anno ed è giusto per un amatore, che corre principalmente per piacere, riuscire ad assolvere ai propri impegni, senza avere sensi di colpa per non aver svolto il proprio allenamento o per averlo fatto male.

Se non ci sono gare imminenti, che ci obbligano a seguire la nostra tabella in maniera capillare, rifiatiamo durante la settimana che precede il Natale, dedicandoci a lavori basati sulle nostre sensazioni, variando tra progressivi, fartlek, corsa a ritmo medio o variato, senza stare a guardare troppo il cronometro.

Anche il giorno di Natale possiamo allenarci, ritagliandoci 45’/50’ di buona corsa.

LA MATTINA – Se decidiamo di correre la mattina, senza quindi avere lo stomaco già ingolfato per l’abbondanza di cibo, possiamo dedicarci per esempio a svolgere un allenamento di corsa con variazioni:

45’ correndo 20” forte – 40” lento – 30” forte – 30” lento – 40” forte – 20” lento da ripetere fino al termine del tempo totale.

Non dimentichiamoci di fare al termine della seduta almeno 15’ di allungamento.

TARDO POMERIGGIO – Se invece decidiamo di correre nel tardo pomeriggio dopo essere stati ore con le gambe sotto al tavolo, mangiando e bevendo fino a scoppiare, non vi resta che optare per una seduta di 45’/50’ di corsa lenta. Se sentiamo invece che le gambe, nonostante tutto, girano con facilità, possiamo fare una progressione, concludendo gli ultimi due chilometri a ritmo del nostro corto-veloce.

Buon Natale e Buona corsa!!!

Valeria Venzano

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre distanze Attualità Half Marathon Marathon Trail Ultramaratona
Vacanze Romane #smart il nuovo evento di ‘Iovedodicorsa’
Eliud Kipchoge correrà la Virtual Lewa Safari Marathon Challenge per salvare gli animali
Morto Carlo Durante, atleta paralimpico dal curriculum straordinario
A Milano ENERVIT viaggia veloce con GLOVO!
Voglia di dolce ma sano? Torta di carote e frutti esotici
FASE 2: Come dimagrire? Ripartiamo dalla prima colazione!
Ripartenza, come calibrare le energie
CORE STABILITY , PROPRIOCETTIVITA’ E TECNICA DI CORSA PER MIGLIORARE LA PRESTAZIONE
PROGETTO NEOFITI ACEA RUN ROME THE MARATHON MARZO 2021 – FISSA IL TUO OBIETTIVO
CORSA, BENESSERE E PRESTAZIONE
GLI EFFETTI DELLA PANDEMIA SUI COMPORTAMENTI DEGLI SPORTIVI IN EUROPA
SCEGLI LA TUA GARA FIRMATA TDS DELL’8 MARZO
I risultati di tutte le gare TDS dell’1 marzo
SCEGLI LA TUA GARA FIRMATA TDS DELL’1 MARZO
I risultati di tutte le gare TDS del 22 e 23 febbraio
Abbigliamento Accessori Calzature
BV Sport presenta il suo team di ambassador 2020
Dryarn® per l’underwear tecnico – funzionale di Under Shield®
NEW BALANCE PRESENTA LA NUOVA COLLEZIONE FUELCELL CON IL MODELLO FUELCELL TC
Entra nell’esclusivo Mainova Frankfurt Marathon Club
Mattoni Olomouc Half Marathon, l’abbiamo corsa per voi. Questo il giudizio…
Mancano 20 settimane alla Maratona di Francoforte, le prime curiosità
Mancano 154 giorni, è ora di iniziare a pensare alla Maratona di Francoforte
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!