MEETING INTERNAZIONALE DI PADOVA, ANNUNCIATO RICHARD KILTY SUI 100 METRI, CAMPIONE IRIDATO INDOOR.

Richard Kilty Ph. Getty Images
La sua vita è cambiata in 6”49. Quelli che gli sono serviti per vincere la medaglia d’oro dei 60 piani ai Mondiali indoor di Sopot, lo scorso 8 marzo. L’inglese Richard Kilty è diventato il secondo uomo bianco nella storia a conquistare il titolo iridato (dopo il greco Haris Papadias a Parigi Bercy nel 1997), riscattando in un amen 24 anni di difficoltà economiche e sacrifici e attirando subito su di sé l’attenzione di sponsor e manager. Domenica 6 luglio proprio Kilty sarà l’uomo da battere nei 100 metri al XXVIII Meeting internazionale Città di Padova di atletica leggera, in cartellone dalle 18.30 allo Stadio Euganeo.

E fa sorridere, oggi, pensare che fino a un anno fa lo sprinter britannico non poteva permettersi la quota di iscrizione di 5 sterline al Clairville Stadium, vicino al quale vive e doveva correre avanti e indietro lungo le rive del fiume Tees per allenarsi. Dopo aver fallito le selezioni per i Giochi Olipici di Londra del 2012 era stato esautorato dal Lottery funding (il sistema di finanziamento dell’atletica d’élite inglese). Come scrive il Telegraph, Kilty si trovò «senza alcun reddito e in alcune circostanze ha dovuto chiedere in prestito denaro dagli amici e dalla famiglia per comprarsi il cibo per mangiare». Kilty ha raccontato di aver raggiunto «il punto più basso circa 10 anni fa, quando i problemi finanziari lasciarono senza casa la mia famiglia, che fu costretta a essere ospitata in angusti alloggi di fortuna. Siamo rimasti senza casa per sei o sette mesi. Vivevamo in sei in un appartamento con una camera da letto».

Aveva appena 14 anni all’epoca. Allora si rese conto che «correre era la mia unica via d’uscita. Non avevo altre opzioni. Molti dei miei amici hanno preso la strada sbagliata e sono finiti in carcere, ma io avevo la corsa. Correre è stata la mia via d’uscita: le mie gambe mi hanno letteralmente salvato la vita. Mi han fatto correre lontano dalla povertà per finire in una nuova vita». Oggi il suo più grande sogno è scendere sotto i 10” nei 100 «e» spiega, «penso di avere tutte le credenziali per farlo. Direi che attualmente è il mio più grande obiettivo». Ci proverà anche domenica, puntando i 10”09 del record del Meeting, stabilito nel 2012 dal giamaicano Nesta Carter. Pronto a incendiare la pista dello Stadio Euganeo come ha fatto a Sopot.




Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre distanze Attualità Half Marathon Marathon Trail Ultramaratona
Una maratona a staffetta in squadra con Kipchoge o Bekele? Ora puoi, ecco come
LA BELLUNO-FELTRE RUN SI FERMA: ARRIVEDERCI AL 3 OTTOBRE 2021
GLOBAL RUNNING DAY: BROOKS VIRTUAL 5 KM
PROACTION PRESENTA: MAGNESIO E POTASSIO E RICARICA
A Milano ENERVIT viaggia veloce con GLOVO!
Voglia di dolce ma sano? Torta di carote e frutti esotici
FASE 2: Come dimagrire? Ripartiamo dalla prima colazione!
CORE STABILITY , PROPRIOCETTIVITA’ E TECNICA DI CORSA PER MIGLIORARE LA PRESTAZIONE
PROGETTO NEOFITI ACEA RUN ROME THE MARATHON MARZO 2021 – FISSA IL TUO OBIETTIVO
CORSA, BENESSERE E PRESTAZIONE
GLI EFFETTI DELLA PANDEMIA SUI COMPORTAMENTI DEGLI SPORTIVI IN EUROPA
1^ Edizione Valtellina Vertical Tube Virtual Race by HOKA – COMPRESSPORT
Grande spettacolo al via l’11 giugno, Impossible Games: top Kenya vs top Norvegia
SCEGLI LA TUA GARA FIRMATA TDS DELL’8 MARZO
I risultati di tutte le gare TDS dell’1 marzo
Abbigliamento Accessori Calzature
BV Sport presenta il suo team di ambassador 2020
Dryarn® per l’underwear tecnico – funzionale di Under Shield®
NEW BALANCE PRESENTA LA NUOVA COLLEZIONE FUELCELL CON IL MODELLO FUELCELL TC
Entra nell’esclusivo Mainova Frankfurt Marathon Club
Mattoni Olomouc Half Marathon, l’abbiamo corsa per voi. Questo il giudizio…
Mancano 20 settimane alla Maratona di Francoforte, le prime curiosità
Mancano 154 giorni, è ora di iniziare a pensare alla Maratona di Francoforte
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!