KIPROP E JEPKESHO CONQUISTANO LA SUISSEGAS MILANO CITY MARATHON

Francis Kiprop (foto Colombo)
Francis Kiprop conquista Milano
(Fnnte Colombo/Fidal)
La Suisse Gas Milano City Marathon ha incoronato Francis Kiprop e Visiline jepkesho che hanno trionfato in Piazza Castello nel centro di Milano in 2h08’53” e in 2h28’40”.
Kiprop, accreditato di un eccellente 2h07’04”, era alla diciassettesima maratona della sua carriera. Jepkesho era invece al debutto sulla distanza dopo un promettente 1h11’50” nella mezza maratona stabilito nel 2013.
di Diego Sampaolo




 
Dopo un passaggio alla mezza in 1h03’43, sono rimasti in tre a giocarsi la vittoria intorno al 28 km: Kiprop, il vincitore dell’edizione 2012 Daniel Too e Stephen Tum. Kiprop ha piazzato l’alungo decisivo al 30 km in Piazza del Duomo. Al 35 km Kiprop prende un vantaggio di mezzo minuto su Tum.
Il ritmo è calato nei sette chilometri finali complice il caldo e un ultimo tratto di percorso nervoso e peno di curve e rotaie del tram. Questo spiega il rallentamento che non ha però impedito a Kiprop di scendere sotto le 2h09’ con una velocità media di 3’03 al chilometro. Stephen Tum si è classificato secondo in 2h10’41” superando l’eritreo Ghebre Kibrom (2h11’12). Primo degli europei in quarta posizione l’ucraino Igor Oliferenko con il tempo di 2h13’10”.
“Intorno al 30 km ho capito di poter vincere. Sono molto più soddisfatto rispetto alle mie ultime vittorie a Pechino e Madrid. Il percorso era ottimo ma alla fine ho patito il caldo. L’anno prossimo voglio tornare a Milano per battere il record del percorso”, ha detto Francis Kiprop al traguardo.
Bravissimo il quarantenne Danilo Goffi che si è laureato campione italiano con la maglia del Monza Marathon Team facendo segnare il tempo di 2h17’20”. Goffi è passato alla mezza in 1h07’26” prima di avere un calso nella seconda metà che ha percorso in 1h09’52”.
“Sapevo di stare bene e di poter vincere il titolo italiano. Mi ero preparato bene per questa gara. Il mio obiettivo era correre in 2h15’ per staccare il biglietto per gli Europei di Zurigo ma ala fine ho pagato il caldo nel tratto finale”, ha detto Goffi.
La venticinquenne Visiline Jepkesho ha debuttato a 25 anni vincendo in 2h28’40” seguendo le orme della cognata Rita Jeptoo che si impose a Milano nel 2004 prima di vincere due volte a Boston nel 2006 e nel 2013 e a Chicago nel 2013. Jepkesho è passata da sola in testa a metà gara in 1h12’13” ma nel finale rallenta pur riuscendo a rimanere sotto le 2h30’ Jepkesho ha sposato il fratello di Rita Jeptoo. Si allena con il gruppo di Claudio Berardelli insieme a Priscah e Rita Jeptoo, due delle più grandi interpreti della maratona mondiale.
“Ho capito fin dall’inizio della gara che potevo vincere. Questa gara mi è servita per capire cosa significa correre una maratona. Le condizioni climatiche erano ideali per correre. Voglio correre altre maratone in futuro”, ha detto Jepkesho.
Il titolo italiano è andato alla master M45 Claudia Gelsomino che ha tagliato il traguardo in 2h51’22 in assenza di tutte le migliori maratonete italiane impegnate settimana scorsa ai Mondiali di mezza maratona di Copenhagen
Ancora una volta la staffetta è stata la chiave del successo organizzativo della Milano Marathon. La Relay Marathon introdotta nel 2010 ha coinvolto tanti campioni della maratona come Stefano Baldini, impegnato insieme al DJ Linus e all’ex ciclisa Davide Cassani per raccogliere fondi per l’Appil, l’associazione che porterà l’acqua ai bambini del Congo. Un’altra formazione ha visto coinvolte Valeria Straneo, Anna Inceri, Giovanna Epis e Veronica Inglese in favore di Peace and Sport. Emma Quaglia ha corso per Abbraccio Volante.
 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre distanze Attualità Half Marathon Marathon Trail Ultramaratona
Vacanze Romane #smart il nuovo evento di ‘Iovedodicorsa’
Eliud Kipchoge correrà la Virtual Lewa Safari Marathon Challenge per salvare gli animali
Morto Carlo Durante, atleta paralimpico dal curriculum straordinario
A Milano ENERVIT viaggia veloce con GLOVO!
Voglia di dolce ma sano? Torta di carote e frutti esotici
FASE 2: Come dimagrire? Ripartiamo dalla prima colazione!
Ripartenza, come calibrare le energie
CORE STABILITY , PROPRIOCETTIVITA’ E TECNICA DI CORSA PER MIGLIORARE LA PRESTAZIONE
PROGETTO NEOFITI ACEA RUN ROME THE MARATHON MARZO 2021 – FISSA IL TUO OBIETTIVO
CORSA, BENESSERE E PRESTAZIONE
GLI EFFETTI DELLA PANDEMIA SUI COMPORTAMENTI DEGLI SPORTIVI IN EUROPA
Grande spettacolo al via l’11 giugno, Impossible Games: top Kenya vs top Norvegia
SCEGLI LA TUA GARA FIRMATA TDS DELL’8 MARZO
I risultati di tutte le gare TDS dell’1 marzo
SCEGLI LA TUA GARA FIRMATA TDS DELL’1 MARZO
Abbigliamento Accessori Calzature
BV Sport presenta il suo team di ambassador 2020
Dryarn® per l’underwear tecnico – funzionale di Under Shield®
NEW BALANCE PRESENTA LA NUOVA COLLEZIONE FUELCELL CON IL MODELLO FUELCELL TC
Entra nell’esclusivo Mainova Frankfurt Marathon Club
Mattoni Olomouc Half Marathon, l’abbiamo corsa per voi. Questo il giudizio…
Mancano 20 settimane alla Maratona di Francoforte, le prime curiosità
Mancano 154 giorni, è ora di iniziare a pensare alla Maratona di Francoforte
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!