PROSEGUE IL GIRO D’ITALIA DI CORSA DI MARCO CHINAZZO

L’atleta piemontese, partito dalla provincia di Cuneo il 21 gennaio, sta attraversando in questi giorni la Sicilia.
Quindici giorni di corsa se ne sono andati. Marco Chinazzo, corridore estremo che vive in provincia di Cuneo, è partito lo scorso 21 gennaio per iniziare la sua grande impresa: il Giro d’Italia di corsa. Un’avventura lunga tre mesi e 3600 chilometri, attraverso tutte le regioni italiane. Marco era partito dal piccolo comune di Cortemilia, in Valbormida, alla volta di Genova da dove si è imbarcato per la Sardegna. Corsa la terra sarda fino a Cagliari, da lì ancora traghetto per la Sicilia, dove Marco si trova proprio in questi giorni. Venerdì raggiungerà Messina, da dove attraverserà lo stretto per raggiungere la Calabria.

L’atleta cuneese è partito questa mattina intorno alle 7.00 da Termini Imerese, per compiere la sua razione quotidiana di chilometri, circa cinquanta. Gli ultimi giorni sono stati i più duri per Marco, in quanto ha dovuto fare i conti con l’infiammazione di un ginocchio che lo ha costretto a un riposo forzato più lungo del previsto. Ma ora Marco sta bene ed è sempre sotto le cure del fisioterapista che lo segue, Matteo Devalle. L’alimentazione, fattore decisivo in un’impresa come questa, è regolare ed efficiente: insalate molto abbondanti, formaggio e ogni tanto qualche dolce a pranzo, pasta a cena. Marco, ci tiene a fare i complimenti a Elio Cazzuli, che oltre a dimostrarsi un ottimi fotografo, si sta facendo apprezzare anche come cuoco.
Molto suggestivi alcuni paesaggi naturali che Marco sta attraversando in Sicilia, anche se la delusione è stata molta nel vedere la sporcizia lungo le strada e le opere dell’uomo che hanno devastato un così bello scenario paesaggistico.
Chinazzo racconta che la gente lo guarda incuriosita quando lo incrocia sulla sua strada e questa è una delle parti, forse, anche divertenti del viaggio attraverso l’Italia. Le emozioni sono tante, soprattutto il velo di malinconia che Marco esprime quando parla della famiglia e in particolar modo della figlia, della quale sente molto la mancanza, anche se la contatta ogni giorno. Ma questa impresa, è anche per lei!
Le mille emozioni che Marco Chinazzo vivrà durante i suoi tre mesi in giro per l’Italia, sono solo all’inizio, ma hanno già regalato tanta esperienza e consapevolezza.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre distanze Attualità Half Marathon Marathon Trail Ultramaratona
Milano Marathon, niente rinvio. Si va al 2021
BMW Berlin Marathon, si correrà a Novembre?
Un messaggio da Eliud Kipchoge, primatista mondiale di maratona
A Milano ENERVIT viaggia veloce con GLOVO!
Voglia di dolce ma sano? Torta di carote e frutti esotici
FASE 2: Come dimagrire? Ripartiamo dalla prima colazione!
Ripartenza, come calibrare le energie
CORE STABILITY , PROPRIOCETTIVITA’ E TECNICA DI CORSA PER MIGLIORARE LA PRESTAZIONE
PROGETTO NEOFITI ACEA RUN ROME THE MARATHON MARZO 2021 – FISSA IL TUO OBIETTIVO
CORSA, BENESSERE E PRESTAZIONE
GLI EFFETTI DELLA PANDEMIA SUI COMPORTAMENTI DEGLI SPORTIVI IN EUROPA
1^ Edizione Valtellina Vertical Tube Virtual Race by HOKA – COMPRESSPORT
Grande spettacolo al via l’11 giugno, Impossible Games: top Kenya vs top Norvegia
SCEGLI LA TUA GARA FIRMATA TDS DELL’8 MARZO
I risultati di tutte le gare TDS dell’1 marzo
Abbigliamento Accessori Calzature
BV Sport presenta il suo team di ambassador 2020
Dryarn® per l’underwear tecnico – funzionale di Under Shield®
NEW BALANCE PRESENTA LA NUOVA COLLEZIONE FUELCELL CON IL MODELLO FUELCELL TC
Entra nell’esclusivo Mainova Frankfurt Marathon Club
Mattoni Olomouc Half Marathon, l’abbiamo corsa per voi. Questo il giudizio…
Mancano 20 settimane alla Maratona di Francoforte, le prime curiosità
Mancano 154 giorni, è ora di iniziare a pensare alla Maratona di Francoforte
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!