ABATE, L’UOMO DEI RECORD ITALIANI CORRE AL MEETING CITTA’ DI PADOVA

L’ostacolista delle Fiamme Oro tra i protagonisti dei 110hs: «Ho la stessa condizione che avevo a Londra, punto a un grande tempo»
«Sono legato a questa pista: ci ho vinto il mio primo titolo tricolore»

«A Padova corro sempre volentieri perché mi ci lega un bel ricordo: su questa pista, nel 2007, ho vinto il mio primo titolo italiano assoluto, prendendo consapevolezza delle mie possibilità. E poi qui ho sempre trovato gare di altissimo livello internazionale». A parlare è Emanuele Abate, il volto emergente dell’atletica italiana dopo i tre record nazionali firmati in questa stagione, il primo nei 60hs indoor (7”57), gli altri due nei 110hs, chiusi in 13”32 e poi in 13”28, lo scorso 8 giugno a Torino. Il campione delle Fiamme Oro, società con cui prosegue la collaborazione di Assindustria Sport dentro e fuori dal campo, sarà tra gli azzurri più attesi al XXVI Meeting Città di Padova di atletica leggera, in programma domenica 2 settembre allo Stadio Euganeo, dalle ore 19 (ingresso gratuito).
«Dopo i Giochi Olimpici di Londra mi sono concesso una settimana di pausa, per staccare un po’, ma ho ripreso a prepararmi e i tempi che realizzo in allenamento sono gli stessi che facevo in quel periodo: credo che il finale di stagione potrà regalarmi qualche bel risultato, anche perché l’anno scorso ho realizzato il mio primato proprio a settembre – racconta il ventisettenne Abate – Per me è stata un’annata grandiosa. E’ vero che a Londra mi sarei potuto qualificare per la finale se non avessi incontrato qualche problema sul terzo ostacolo ma non credo di avere nulla da rimproverarmi: ho corso in 13”35, sui tempi del precedente record italiano, e poi negli ostacoli può sempre capitarti l’imprevisto, come è successo a Liu Xiang».
Se non avesse fatto l’atleta lavorerebbe probabilmente nel campo dell’ingegneria meccanica. «Credo che almeno mi sarei laureato: adesso mi mancano una decina di esami per la specialistica e conto di riuscire a terminarla». Nell’ipod, prima delle gare, «ci sono sempre Now we are free dalla colonna sonora del Gladiatore e Top Gun Anthem». Se gli parli di vacanze, ti risponde sorridendo «che tanto io vivo in una località turistica come Alassio, è sempre vacanza qui». E riguardo ai suoi record italiani rivela: «La vera sorpresa è stata realizzare quello indoor perché non sono un gran partente. Quando è arrivato quello ho capito che questo sarebbe stato l’anno buono anche per i 110hs».

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre distanze Attualità Half Marathon Marathon Trail Ultramaratona
Che figuraccia: 2 fratelli, guide alpine, si fanno male in montagna. Esce l’elicottero
Fuori legge: si perde in montagna e chiama i soccorsi…
FIND YOUR WAY: Trova la tua strada in 42,195km – di J. Filipe Casiraghi
Coronavirus “Covid-19”: come rafforzare il sistema immunitario
Sport e caffeina vanno d’accordo?
Allenare il sistema immunitario
Benessere mentale: le strategie tra sport e omega-3
POTENZIAMENTO INDOOR A CIRCUITO E NON SOLO
RITMI GARA E INDICAZIONI ALLENAMENTO PER OGNI ESIGENZA E DISTANZA
ULTIME SETTIMANE DI RIFINITURA PRIMA DI ACEA RUN ROME THE MARATHON
Sabato 22 a Milano allenamento ‘Get Ready’ per Acea Run Rome The Marathon
SCEGLI LA TUA GARA FIRMATA TDS DELL’8 MARZO
I risultati di tutte le gare TDS dell’1 marzo
SCEGLI LA TUA GARA FIRMATA TDS DELL’1 MARZO
I risultati di tutte le gare TDS del 22 e 23 febbraio
Abbigliamento Accessori Calzature
ASICS INNOVATION SUMMIT DIVENTA VIRTUALE PER CONOSCERE TRE SCARPE RIVOLUZIONARIE
X-Bionic® presenta la nuova linea running TWYCE®
Smart Working e Home Workout, prenditi cura delle tue gambe
Entra nell’esclusivo Mainova Frankfurt Marathon Club
Mattoni Olomouc Half Marathon, l’abbiamo corsa per voi. Questo il giudizio…
Mancano 20 settimane alla Maratona di Francoforte, le prime curiosità
Mancano 154 giorni, è ora di iniziare a pensare alla Maratona di Francoforte
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!