Valencia Marathon, 5 donne per andare sotto le 2h20′. Tentativo record mondiale 10k

Valencia Marathon presenta un parterre di corridori d’élite

Nella top list, nel tentativo di diventare uno dei 5 circuiti più veloci al mondo, ben dodici atleti uomini sotto le 2h06 e cinque donne sotto 2h21

(Leggi qui le TRE MAMME MARATONETE ITALIANE)

Valencia – La Valencia Marathon Trinidad Alfonso EDP 2019 presenta un gruppo di atleti d’élite mai visti prima in una gara spagnola. L’obiettivo è quello di inserire la Maratona di Valencia tra i 5 circuiti più veloci al mondo. Per raggiungerlo, è necessario abbassare di un minuto l’attuale record maschile di 2:04:31, che trasformerà questa gara nella maratona più veloce in Spagna.

Tre pretendenti attaccheranno questo crono: l’uomo che ha stabilito il record del circuito nel 2018, l’atleta etiope Leul Gebresilase (2:04:02) e i suoi connazionali Getaneh Molla (2:03:34) e Herpesa Negasa (2:03:40). Il crono staccato da Molla a Dubai a gennaio ha permesso a quella maratona di diventare il terzo circuito più veloce del mondo. Va tenuto d’occhio anche il keniano Emmanuel Saina (2:05:02), che in sette mesi tra il 2018 e aprile 2019 ha corso in tre maratone in meno di 2:06:00. Inoltre, saranno al via dodici corridori con tempi inferiori a 2:06:00 e 22 corridori con tempi inferiori a 2:10:00, tra cui Tsegaye Kebede (2:04:38), Norbert Kigen (2:05:13) e Felix Kiprotich (2:05:33).

Tra questi ci sarà il keniano Gideon Kipketer (2:05:51), che corre regolarmente in meno di 2:06:00, lepre di Geoffrey Kamworor a Copenaghen nella Sfida INEOS 1:59 ore; presente anche l’eritreo Ghirmay Gebreselassie, vincitore del campionato mondiale di maratona e della maratona di New York nel 2016.

Il duello per il record Europeo di Maratona sarà tra il turco Kaan Kigen Ozbilen (2:05:27) (a soli 16 secondi dal primato) e il norvegese Sondre Moen (2:05:48) (a soli 37 secondi) e promette di essere particolarmente elettrizzante. Moen conosce bene il circuito dato che ha corso nelle precedenti edizioni della mezza maratona di Valencia

Cinque donne sotto il tempo record di gara

Per le donne l’obiettivo è quello di battere l’attuale record di 2:21:14 e sono in lista ben cinque donne che hanno fatto registrare tempi più veloci. In cima alla lista c’è la quattro volte vincitrice del campionato del mondo e attuale campionessa olimpico nella corsa di 5000 metri, la keniana Vivian Cheruiyot (2:18:31), che è anche l’atleta con il miglior curriculum sportivo di tutti, compresi gli uomini. Tuttavia, avrà una gara difficile dovendo battere le tre atleti etiopi Dereje Roza (2:19:17), Birhane Dibaba (2:19:51), recentemente vincitrice della mezza maratona di Copenaghen, due volte vincitrice della maratona di Tokyo e che ha vinto nel 2012 a soli 19 anni; la giovane debuttante Zeineba Yimer (1:05:46 quest’anno nella mezza maratona) e quinta nella World Half-Marathon Valencia 2018.

Al di sotto delle 2:21:00 sono le keniane Prisca Jeptoo (2:20:14) e Purity Rionoripo (2:20:55), accompagnate da quattro donne con tempi inferiori alle 2:22:00, tra cui la etiope Workenesh Edesa (2:21:05), che è attualmente in gran forma. Saranno al via ulteriori 15 donne con tempi inferiori alle 2 ore 28:00.

Cheptegei insegue il record mondiale di 10 km

Gli ultimi 10K della Valencia Trinidad Alfonso promettono di essere elettrizzanti, grazie all’atleta ugandese Joshua Cheptegei che sta cercando di stabilire un nuovo record mondiale, attualmente detenuto dal keniano Leonard Patrick Komon (26:44).

Cheptegei è membro del NN Running Team, la prima squadra di atletica professionistica al mondo. Quest’anno ha collezionato non meno di tre importanti traguardi: campione mondiale di Cross (marzo); Campione di Diamond League nei 5.000 metri (agosto); campione mondiale di 10.000 metri a Doha (dove ha ereditato la corona da Mo Farah, che aveva vinto la gara negli ultimi tre anni).

Lascia un commento

Freelifenergy
Periodizzazione dell’allenamento e gestione del periodo di off season, anche nell’alimentazione: ecco cosa devi sapere!
Lo sport è scienza con equipeenervit.com
I vantaggi della capillarizzazione nello sport
#pastaparty
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video