Doping: squalificata per 4 anni. Mentre ad altri solo 6 mesi…perchè?

Doping: squalificata per 4 anni Tania Caldarella, positiva a…

E’ di ieri, 22 Luglio 2019, la notizia della squalifica di Tania Caldarella per 4 anni. La podista era stata sottoposta a test anti-doping dopo la partecipazione al “6^ Trofeo Avis Rosolini” svoltasi a Rosolini (SR) il 17 marzo 2019 in quanto era stata riscontrata la positività al Betametasone (LEGGI QUI http://www.nadoitalia.it/it/home-it/news/archivio-comunicati/13119-prima-sezione-tania-caldarella-tesserata-fidal-squalificata-4-anni.html), un cortisonico molto diffuso per il trattamento di diverse patologie.

Tania non ha all’attivo la partecipazione a numerose competizioni, è una “giovane” tesserata Fidal (categoria SF) e, soprattutto, non occupa posizioni nella parte alta della classifica (per intenderci 10 km su strada in 1 ora). Tutto questo, pertanto, porterebbe a pensare ad una distrazione, ad una disinformazione, ad una negligenza. Che si tratti di un caso di buona fede non sta a noi giudicarlo.

Per amore di conoscenza, ci piacerebbe invece capire da cosa dipendano le disparità di trattamento.

Casi recenti di positività allo stesso farmaco sono stati risolti in modi totalmente diversi. Tra gli esempi di positività al betametasone, il podista Marco Bonfiglio (http://runtoday.it/2019/02/11/marco-bonfiglio-squalificato/), a cui è stata riconosciuta la buona fede e, in virtù di questa, comminata una squalifica di sei mesi; così anche Luisa Betti (http://runtoday.it/2019/03/25/doping-sentenza-per-luisa-betti-ultramaratoneta-squalificata-per/), alla quale, nonostante il riconoscimento della buona fede, sono stati inflitti 18 mesi di squalifica. Diverso il caso di Cristina Pitonzo (http://runtoday.it/2018/07/23/doping-100km/), alla quale non è stata riconosciuta la buona fede e, pertanto, le sono stati inflitti 4 anni di squalifica.

Lascia un commento

Freelifenergy
L’importanza dell’alimentazione e dell’integrazione post allenamento
Ferro con Vitamina C Matt: ridurre la stanchezza e l’affaticamento è facile come bere un bicchiere d’acqua
Il recupero e la regola delle 4 R
#pastaparty
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video