BUT Formazza: Borgialli e Foerster vincono la 52 Km

Il ventottenne Riccardo Borgialli e la trentanovenne Basilia Foerster sono i vincitori dell’edizione 2019 di BUT Formazza, la suggestiva corsa ad alta quota che si è svolta questa mattina in Val Formazza (VB) sulle Alpi piemontesi

Borgialli, originario del Lago d’Ortaha trionfato nei 52 km della BUT -Bettelmatt Trail in 6 ore 00 e 51 secondi, lungo un tracciato adrenalinico che ha superato i 3000 metri ed è andato a toccare la Cascata del Toce, con il suo salto da 143 metri, il più alto d’Europa. 
8 ore 17 minuti e 23 secondi
, invece, per la prima classificata tra le donne: l’italo tedesca Basilia Foerster.

In tutto oltre mille i partecipanti, arrivati da 14 paesi (oltre all’Italia, Belgio, Brasile, Germania, Gran Bretagna, Ecuador, Francia, Norvegia, Olanda, Polonia, Romania, San Marino, Stati Uniti, Svizzera) nel caratteristico borgo walser di Riale, per questa spettacolare competizione che prende il nome dal Bettelmatt, il raro e pregiato formaggio di montagna che nasce tra gli alpeggi piemontesi, al confine con la Svizzera.  

Accanto a Borgialli, vincitore della 52 km, il trentacinquenne Cristian Minoggio di Cannobio (VB) si è aggiudicato per il quinto anno consecutivo (sesta volta in totale) la Sky Race da 35 km, con un tempo di 3 ore 54 minuti e 11 secondi. 
L’ossolano Mauro Stoppini, di 28 anni, ha tagliato invece in 1 ora 31 minuti e 59 secondi il traguardo della Bettelmatt Race di 17, 5 km con un dislivello di circa 880 metri.

Tra le donne, accanto alla Foerster vincitrice della 52 km, la rumena Mihaela Marinescu si è aggiudicata la 35 km in 5 ore 28 minuti e 52 secondi, mentre la ventunenne Chiara Vanini, ha tagliato il traguardo della Bettelmatt Race in 1 ora 55 minuti e 25 secondi.

Grande protagonista di quest’anno è stata però la solidarietà: per le tre gare principali è stato destinato un euro per ogni partecipante a Dynamo Camp, la Onlus che offre gratuitamente programmi di Terapia Ricreativa a bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni. Il ricavato della Mini Trail da 8 km, a cui hanno preso parte anche molte famiglie, è stato invece devoluto come sempre alla famiglia di Marco Bacher, un ragazzo di Formazza che necessita di assistenza h24.

“Anche quest’anno la Val Formazza si è dimostrata una gara di altissimo livello, capace di coniugare sport, natura e divertimento – Ha affermato Gianluca Barp, Presidente di Formazza Event – Siamo cresciuti del 15% con le iscrizioni rispetto allo scorso anno e abbiamo coinvolto oltre 1000 atleti provenienti da tutta Italia e da 14 paesi del mondo”.

“La mia presenza qui in Val Formazza vuole rappresentare tutta la giunta per dimostrare che la Regione è vicina ai temi della montagna. – commenta l’Assessore Regionale all’ambiente Matteo Marnati – In particolare voglio ringraziare gli organizzatori di questa bellissima manifestazione: una corsa di oltre 50 km con un dislivello di circa 3000 metri. E’ fondamentale valorizzare le aree montane che esaltano lo sport all’aria aperta, senza  dimenticare la grande arte culinaria, come l’eroico formaggio Bettelmatt da cui la gara prende il nome, uno dei tesori di questo territorio che attrae turisti da tutta Europa.”

BUT Formazza è organizzato da Formazza Event e fa parte del Circuito VCO Top Race.

www.bettelmattultratrail.it

Lascia un commento

Freelifenergy
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
La Psicologia dello Sport e la teoria dei Marginal Gains
#pastaparty
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!