CORRITREVISO, TRIONFANO NEKA CRIPPA E ROMAGNOLO

Treviso, 22 giugno 2019 – Nekagenet Crippa (Trieste Atletica) ed Elena Romagnolo (Cus Pro Patria Milano) hanno vinto la trentesima edizione della Corritreviso-Trofeo Lattebusche, classica kermesse su strada che ieri sera, sul traguardo di Piazza dei Signori, ha visto sfilare oltre 740 atleti, tra i quali il sindaco della città, Mario Conte. I due azzurri si sono imposti nelle gare ad invito che chiudevano la serata. Neka Crippa, fratello maggiore del più celebre Yeman, ha conquistato la prova maschile sui 10 chilometri (distanza certificata Fidal), precedendo in volata Pietro Riva (Gs Fiamme Oro Padova). Crippa ha chiuso in 30’55”, avvicinando il record del percorso appartenente ad Eyob Faniel (30’51” nel 2018). A 4” Riva, in ripresa dopo un periodo di infortuni. Terzo il giovane Ahmed Ouhda (Atl. Casone Noceto), l’ultimo ad arrendersi al ritmo imposto dai due battistrada, che si sono giocati la vittoria nell’ultimo giro. “Non mi sembrava di essere in gran serata – ha commentato Neka Crippa –. Ho lasciato agli altri il compito di fare la gara, cercando di rimanere più coperto possibile e la volata mi ha premiato”. Meno incerta la gara femminile.

Elena Romagnolo ha allungato la falcata durante il terzo dei cinque giri, chiudendo i 5 km in 17’09”. Sul podio, nell’ordine, anche Sara Brogiato (Aeronautica) e Federica Dal Ri (Esercito). “Treviso? Una città meravigliosa – ha detto la vincitrice, due Olimpiadi nel palmarés -. Non c’ero mai stata, me la sono goduta. Il mio futuro? Da due stagioni non ho problemi, voglio togliermi ancora qualche soddisfazione”. Oltre 650 gli atleti al via nella prova aperta a tutti sulla distanza di 9,9 chilometri. I più veloci sono stati due trentini: Davide Raineri (Atl. Trento), che ha chiuso in 33’15” dopo una corsa in solitaria, e Loretta Bettin (Atl. Paratico), arrivata al traguardo in 38’24”. Il sindaco Mario Conte è arrivato nel gruppo in 55’02”. Più veloce, il collega di Preganziol, Paolo Galeano, neo tesserato dell’Asd Corritreviso, arrivato 69° assoluto in 41’16”.  La serata si era aperta con le gare giovanili, valide per il campionato regionale. Prima del via, il saluto dell’olimpionico di ginnastica Igor Cassina. Un bel modello a cui ispirarsi. I sei titoli veneti in palio sono stati vinti tutti da atleti trevigiani. Merito, nell’ordine, di Rebecca Agbortabi (Trevisatletica), leader tra le ragazze, di Pietro De Pizzol (Silca Ultralite), dominatore tra i ragazzi, di Sofia Tonon (Silca Ultralite), protagonista tra le cadette, di Sofyan Goudadi (Atl. Valdobbiadene), senza rivali tra i cadetti, e di Matteo Andreola e Sara Meneghel, duo del Team Treviso, impostosi nella gara allievi. A Trevisatletica, anche quest’anno, il Trofeo Lattebusche, per il più alto del numero di iscritti nelle gare under 18. A proposito di alto, salutati in piazza anche Paolo Borghi e Sergio Baldo, due grandi ex – trevigiani doc – della specialità. Treviso corre (e salta) tra gli applausi.               

CLASSIFICHE. MASCHILI. Gara assoluta ad invito (10 km): 1. Nekagenet Crippa (Trieste Atletica) 30’55”, 2. Pietro Riva (Gs Fiamme Oro Padova) 30’59”, 3. Ahmed Ouhda (Atl. Casone Noceto) 31’06”, 4. Abdoullah Bamoussa (Atl. Brugnera Friulintagli) 31’17”, 5. Francesco Carrera (Atl. Casone Noceto) 31’21”, 6. Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche) 31’28”, 7. Francesco Bona (C.S. Aeronautica) 31’35”, 8. Alessandro Giacobazzi (C.S. Aeronautica) 31’40”, 9. Ahmed El Mazoury (Atl. Casone Noceto) 32’17”, 10. Stefano Guidotti Icardi (Cus Torino) 32’24”. Gara senior/master (9,9 km). Seniores: 1. Davide Raineri (Atl. Trento) 33’15”. SM35: 1. Filippo Dabalà (Running Team Mestre) 36’30”. SM40: 1. Sandy Ballis (Atl. Fassa 08) 34’55”. SM45: 1. Christian Cenedese (HRobert Running Team) 35’34”. SM50: 1. Hamid Nfafta (Atl. Valdobbiadene) 36’31”. SM55: 1. Flavio Olto (Asd Pavanello) 38’39”. SM60: 1. Luciano Gagno (Atl. Ponzano) 44’00”. SM65: 1. Virginio Trentin (Atl. San Biagio) 40’25”. SM70 e oltre: 1. Giantonio Mazzacavallo (Vicenza Marathon) 46’28”. Campionato regionale giovanile. Allievi (5 km): 1. Matteo Andreola (Team Treviso) 17’07”, 2. Matteo Muraro (Team Treviso) 17’08”, 3. Enea Ballancin (Team Treviso) 17’37”. Cadetti (2320 m): 1. Sofyan Goudadi (Atl. Valdobbiadene) 7’26”, 2. Federico Morona (Atl. Sernaglia) 7’32”, 3. Tommaso Favaro (Atl. Due Torri Sporting Noale) 7’35”. Ragazzi (1740 m): 1. Pietro De Pizzol (Silca Ultralite) 5’41”, 2. Simone Valmarana (Venezia Runners Murano) 6’00”, 3. Filippo Cavezzan (Nuova Atl. Tre Comuni) 6’10”.

FOTO: ROBERTA RADINI

Lascia un commento

Freelifenergy
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
La Psicologia dello Sport e la teoria dei Marginal Gains
#pastaparty
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!
Come alimentarsi durante la preparazione ad un evento sportivo
Il video della Milano Marathon: riviviamo le emozioni in 1 minuto