Sara Dossena maleducata? No, professionale. Ecco cosa è accaduto quando non si è fermata…

di Cesare Monetti

Sara Dossena vince e convince a Telese Terme domenica sera. Suo il 13° Trofeo Internazionale Città di Telesia, 10km chiusi in un brillante 33’06”, crono molto vicino al suo primato personale. CLICCA QUI PER L’ARTICOLO DI CRONACA

Nel pre-gara però, durante la fase di riscaldamento, è successo qualcosa che la bergamasca oggi ha sentito di dover rimarcare sui social.

Questo il suo post di oggi lunedì 17 giugno, scritto in maniera assolutamente educata e serena ma con la giusta autorevolezza: “

Vittoria 🏅 10 km Telese in 33’06” … niente record del percorso quindi .. occasione in più per tornare e provare a fare meglio! 💪💪

Ieri sono stata duramente criticata per aver negato foto ad alcune persone ma ci tenevo a sottolineare che a pochi minuti dalla partenza, mentre sto terminando il riscaldamento , chiedere in continuazione foto è MANCANZA DI RISPETTO…dopo la gara avrei fatto foto con tutti ..

Chiedo scusa se ho risposto in maniera sgarbata ma credo di non dovermi vergognare proprio di nulla e tanto meno essere considerata deludente come persona .. Bisognerebbe cercare di empatizzarsi in un’ atleta che fa tanti sacrifici tutti i giorni e che cerca di fare tutto in maniera perfetta (riscaldamento compreso) per dare il massimo e dimostrarlo in gara.

Grazie ragazzi per l’ affetto che mi avete dimostrato … siete una forza … 😘 — a Telese Terme.

Trovo lo sfogo dell’azzurra assolutamente corretto, noi tifosi dovremmo rispettare molto di più un atleta, in particolare mentre sta facendo il proprio lavoro. Perchè è così, Sara Dossena è una professionista della corsa e in quelle fasi di riscaldamento sta semplicemente lavorando. Questo non significa che non ci metta passione, cuore e che non voglia bene ai suoi tifosi. Ma giustamente il pre gara è un momento importante e fondamentale per l’esito di una gara, perchè bisogna trovare la concentrazione, lasciar fuori dalla testa gli eventuali problemi personali. Idem se fosse stato un allenamento, magari difficile con ripetute o qualche altro lavoro particolare. Bisogna sempre rispettare gli atleti, mai credo ci sogneremmo di importunare Valentino Rossi o altri big proprio mentre hanno il casco già in testa e la moto accesa.

Sara Dossena è sempre molto disponibile, ma sa bene che ci sono i momenti per i tifosi, per i giornalisti che chiedono le interviste, per gli sponsor che desiderano incontri e presenze agli eventi.

Cosa ne pensate? Ha fatto bene a finire il riscaldamento o avrebbe dovuto interrompere quel suo momento lavorativo?

Ha fatto bene a scrivere tutto ciò stamattina o doveva lasciar correre?

One Response

  1. Giulio 17/06/2019

Lascia un commento

Freelifenergy
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
La Psicologia dello Sport e la teoria dei Marginal Gains
#pastaparty
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!
Come alimentarsi durante la preparazione ad un evento sportivo
Il video della Milano Marathon: riviviamo le emozioni in 1 minuto