Yassine Rachik e Ahmed El Mazoury sabato alla Mattoni Olomouc Half Marathon. Dominio italiano

Quest’anno il Challenge EuroHeroes è stato caratterizzato da prestazioni di prim’ordine. In occasione del 10° anniversario la Mattoni Olomouc Half Marathon del 15 giugno è pronta ad accogliere atleti in grado di realizzare tempi incredibilmente veloci. Gli spettatori potranno assistere a questo straordinario spettacolo e saranno testimoni delle sfide fra i leader della serie.

Sarà una festa per il 10° compleanno di grande livello e con tante sorprese.  Callum Hawkins, atleta mezzofondista inglese, secondo inglese più veloce sulla distanza di mezzamaratona e sesto europeo più veloce della storia e attualmente al terzo posto nel ranking degli atleti in attività sarà presente per l’evento nella capitale della regione di Haná. Con il suo fisico in perfette condizioni e gambe molto veloci come ha dimostrato di avere potrebbe essere capace di tagliare il traguardo sotto l’ora. Hawkins ha preso parte alle Olimpiadi di Rio 2016 e detiene due ori a squadre ai Campionati Europei. E’ stato inoltre il primo atleta inglese che negli ultimi sette anni è riuscito a battere il compatriota Mo Farah. Accadde in una corsa campestre, gara che a dire il vero non vede sir Mo particolarmente a suo agio. Al momento il personal best negli ultimi tre anni di Hawkins sulla mezza maratona è di 1 ora e 1 minuto.

Insieme ad Hawkins sulla linea di partenza di questa grande festa a Olomouc, è un altro eccellente atleta che si è dimostrato fino ad oggi inarrestabile nella sfida EuroHeroes.  Parliamo del nostro venticinquenne Italiano Yassine Rachik (Atl. Casone Noceto) che ha trionfato prima a Karlovy Vary il 19 maggio e poi ha replicato la strepitosa  vittoria il 2 giugno a České Budějovice. Giusto per aggiungere la ciliegina sulla torta, è stato I grado di stabilire il nuovo record europeo in entrambe le gare. Nel suo palmares troviamo una medaglia di bronzo ai Campionati Europei 2018  di Berlino e un prestigioso nono posto alla maratona di Londra di quest’anno, con Hawkins giusto a pochi passi dietro.

Gli organizzatori hanno alzato il livello della gara invitando altri atleti d’élite top nella categoria mezza maratona che si aggiungono  al parterre EuroHeroes Challenge. Per i colori italiani troviamo Ahmed El Mazoury (Atl. Casone Noceto) che ha già vinto negli ultimi tempi le mezze maratone a Monza e Milano e ha un primato personale di 1:02:39. Con solo un secondo di differenza,  un agguerrito contendente al podio è lo spagnolo spagnolo Camilo Raul Santiago, il cui miglior tempo è stato registrato in casa, a Valencia. L’atleta e medico professionista Irlandese, Paul Pollock vorrà sicuramente lasciare il segno, attualmente occupa il terzo posto nella sfida davanti a Mykola Lukhymchuk che questa volta non gareggerà. Attenzione anche al francese Piere Couzinier che sarà al suo debutto sulla distanza della mezza maratona.

Hawkins e Rachik dovranno affrontare un rivale di altissimo livello, l’ucraino Roman Romanenko che  ha vinto la mezza maratona di Karlovy Vary l’anno scorso e quest’anno è arrivato secondo dietro a Rachik, secondo posto per lui a České Budějovice sia nel 2018 che 2019. Sarà a Olomouc per continuare la sfida EuroHeroes. Romanenko riesce a mantenere costante il livello delle sue  prestazioni anche se il suo miglior tempo è stato registrato nel 2017 in Ucraina a Bila Tserkva con 1:03:22.

GARA FEMMINILE – A guidare la squadra femminile desiderosa di conquistare la sua terza vittoria consecutiva è la moldava Lilia Fisikovici. Esattamente come Rachik tra gli uomini, Lilia ha sbaragliato le avversarie nelle gare di Karlovy Vary e České Budějovice ed è attualmente in cima alla classifica EuroHeroes Challenge. Tra le partecipanti vanta il tempo più veloce con 1:10:45.

Tuttavia sabato alle 19 a Olomouc dovrà affrontare la ventinovenne atleta scozzese Stephanie Twell, il cui miglior tempo è stato realizzato a Londra quest’anno in 1:11:33. Nel 2008 è stata definita una stella nascente nello scenario Europeo dell’Atletica e ha continuato a rappresentare la Gran Bretagna ai giochi del Commonwealth nel 2010 e 2014 e vanta un bronzo nella gara dei 5.000 metri ai Campionati Europei del 2016 ad Amsterdam.

L’atleta bielorussa Maryna Damantsevich ha partecipato alle Olimpiadi di Rio 2016 e potrebbe correre al fianco della connazionale Katsiaryna Karneyenka, che quest’anno ha ottenuto il 5° posto a Poznan dopo aver concluso al 3° posto una gara ad Altöning. Nel frattempo, con un record personale di 1:14:03, realizzato nella città austriaca di Klagenfurt, la croata Matea Parlov è decisa a salire sul podio.

Atleti élite

Uomini | personal best 

Callum Hawkins | GBR | 1:00:00 

Yassine Rachik | ITA | 1:02:18 

Camilo Raul Santiago | ESP | 1:02:40 

Ahmed El Mazoury | ITA | 1:02:39

Jiří Homoláč | CZE | 1:03:23 

Roman Romanenko | UKR | 1:03:22 

Paul Pollock | IRL | 1:02:10 

Igor Olefirenko | UKR | 1:03:36 

David Flynn | IRL | 1:04:32 

Tobias Blum | GER | 1:04:38 

Blazej Brzezinski | POL | 1:03:49 

Vít Pavlišta | CZE | 1:05:09 

David Vaš | CZE | 1:07:23 

Roman Prodius | MDA | 1:03:37

Jan Kohut | CZE | 1:06:18

Tomáš Edlman | CZE | 1:09:26

Markus Sostaric | AUT | 1:08:22

Piere Couzinier | FRA | debut

Tomáš Navrátil | CZE | 1:09:55

Martin Kučera | CZE | 1:08:38

Tomáš Mika | CZE | 1:11:40

Donne | personal best 

Lilia Fisikovici | MDA | 1:10:45 

Stephanie Twell | GBR | 1:11:33 

Darya Mykhailova | UKR | 1:12:28 

Maryna Damantsevich | BLR | 1:12:13 

Katsiryna Karneyenka | BLR | 1:13:53 

Matea Parlov | CRO | 1:14:03 

Olha Kotovska | UKR | 1:12:19 

Yulia Schmatenko | UKR | 1:11:22 

Aleksandra Brzezinska | POL | 1:15:55 

Petra Pastorová | CZE | 1:17:10 

Hana Homolková | CZE | 1:18:28 

Petra Kamínková | CZE | 1:12:12 

Tereza Ďurdiaková | CZE | 1:17:48 

Martina Vévodová | CZE | 1:20:16 

Lucia Vlčáková | SVK | 1:21:16 

Daniela Havránková | CZE | 1:20:00

Lascia un commento

Freelifenergy
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
La Psicologia dello Sport e la teoria dei Marginal Gains
#pastaparty
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!
Come alimentarsi durante la preparazione ad un evento sportivo
Il video della Milano Marathon: riviviamo le emozioni in 1 minuto