Espulsi in 5 alla Lavaredo Trail perchè il certificato medico era…

di Cesare Monetti

Non bastano i tagli di percorso, l’assistenza con auto e la combricola di amici e parenti anche quando è vietata, i passaggi su moto, bici, camper o chissà cos’altro. No. La nuova frontiera, o forse una delle più classiche a dire il vero, è il Certificato medico FALSO.

Fotocopiato, photoshoppato, falsificato. La storia ne è piena, gli organizzatori tante volte hanno bloccato gli atleti e non dato il pettorale e questo è accaduto in questi giorni ancora una volta in una delle gare più famose ed attese: Lavaredo Ultra Trail. Sì, la LUT.

Ben 5 atleti hanno pensato bene di mandare ‘carte false’, forse per non spendere e risparmiare, forse perchè non in tempo per andare a fare una visita medica, forse solo per dire ‘io sono più furbo’.

Bene così, complimenti agli organizzatori che hanno denunciato il tutto pubblicamente ed espulsi dalla gara presente e futura. Questo il testo del post facebook pubblicato sulla pagina ufficiale dell’evento:

“Dopo i due casi nel 2018, quest’anno cinque atleti hanno dato un certificato medico forgiato. Abbiamo espulso gli atleti in questione dalla gara e sono stati inseriti nella lista nera per le gare future. I medici e le cliniche coinvolte nella falsificazione valuteranno se prendere o meno procedimenti legali contro gli atleti. Falsificare documenti è un’offesa criminale, non un gioco. Non mettere a repentaglio la reputazione del tuo medico o della gara e soprattutto il tuo buon nome. Non ne vale la pena.”

Lascia un commento

Freelifenergy
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
La Psicologia dello Sport e la teoria dei Marginal Gains
#pastaparty
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!
Come alimentarsi durante la preparazione ad un evento sportivo
Il video della Milano Marathon: riviviamo le emozioni in 1 minuto