Allenare la fatica muscolare: strategie tra allenamento e nutrizione

di Elena Casiraghi – Specialista in Nutrizione Sportiva

È facile parlare di fatica quando si tratta di sport. L’associazione tra le due viene quasi spontanea. Ma la fatica non è tutta uguale. Esiste un tipo di fatica che ha un’origine muscolare e una, invece, nervosa. Gli scienziati stanno ancora discutendo quale nasca per prima: è la fatica muscolare che influenza quella nervosa o viceversa? Non vi è ancora un punto di incontro tra i due “partiti”, nel frattempo però, gli atleti continuano a patirla e desiderano sempre più conoscere come prevenirla.

Per comprendere quali strategie possano essere utili nel limitare l’insorgere della fatica, è necessario conoscere come essa si origina. La fatica muscolare sembra essere caratterizzata dalla riduzione o dall’esaurimento delle sostanze che costituiscono i depositi energetici contenuti nel muscolo e da un accumulo del acido lattico e altre scorie che hanno la proprietà di inibire l’eccitabilità delle fibre muscolari. Anche la disidratazione sembra favorire l’insorgere della fatica muscolare. Ma sia chiaro che si tratta di un processo reversibile: LEGGI QUIhttp://www.sporteat.com/fatica-muscolare-nutrizione/

Lascia un commento

Freelifenergy
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
La Psicologia dello Sport e la teoria dei Marginal Gains
#pastaparty
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!
Come alimentarsi durante la preparazione ad un evento sportivo
Il video della Milano Marathon: riviviamo le emozioni in 1 minuto