Eliud Kipchoge favorito alla London Marathon è contro il doping: “Nel torto, non dormi e non hai pace”

Sono passati sei anni da quando Eliud Kipchoge è stato battuto durante una maratona, la sua unica sconfitta ad opera di Wilson Kipsang avvenuta nel 2013 a Berlino, ma domenica 28 Aprile, a Londra, Eliud si troverà faccia a faccia con la prova più dura della sua carriera.

Nessun uomo ha mai vinto la maratona di Londra quattro volte (solo la Norvegese Ingrid Kristiansen c’è riuscita), perciò Kipchoge sa che potrebbe entrare nella storia, molto piacevole una sua intervista di questi giorni a Runner’s World Usa.

La mia preparazione è buona. Sono in forma. Penso che farò una buona gara” la sua dichiarazione che pare anche un grido di battaglia.

Alla Maratona di Berlino, lo scorso anno, ha abbattuto il record del mondo di Dennis Kimetto di ben 88 secondi. Eppure, afferma “prima di Berlino la mia preparazione non era completa”. Ovviamente, al giorno d’oggi nessun atleta può guadagnare il record del mondo senza essere sospettato sulla onestà della performance: “Voglio dire a quelli che sono scettici che dovrebbero vedere come ci alleniamo, quello che facciamo in settimana è persino più faticoso di una gara.

Kipchoge è ai massimi livelli da almeno 16 anni. E’ venuto alla ribalta nel 2003, quando ha vinto il titolo mondiale sui 5000m a 18 anni. Dopo tanti anni in cui questo sport ha visto cadere numerosi atleti sotto l’accusa di doping, Eliud lancia un messaggio importante ai giovani: “Puoi vincere pulito, puoi gareggiare pulito e vivere in un mondo pulito. La cosa peggiore che puoi fare è cercare una scorciatoia attraverso il doping, perché non potrai più dormire tranquillo. Se sai che sei nel torto, non potrai essere in pace.

Lascia un commento

Freelifenergy
Come dimagrire con la corsa: scopri i programmi di allenamento!
L’importanza dell’alimentazione e dell’integrazione post allenamento
Ferro con Vitamina C Matt: ridurre la stanchezza e l’affaticamento è facile come bere un bicchiere d’acqua
#pastaparty
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video