Giro al Sas 2018: In gara le 2 medaglie italiane agli Europei di Berlino

Muktar Edris tenta il poker, Yeman Crippa per entrare nella storia, Yohanes Chiappinelli per la Top 10, attenzione al 17enne ugandese Kiplimo

(TRENTO) – Per il 72° Giro al Sas, l’uomo da battere non può altro che essere lui, con il pettorale n.1  Muktar Edris, già tre volte vincitore del Giro al Sas, nel 2014 (28’52”), 2015 (28’46”) e nel 2017 (28’54”). Nel 2016 è stato 3° (29’15”). L’etiope è chiamato dunque a difendere il titolo e a fare poker. 24 anni, Campione del Mondo nei 5000 metri nel 2017, bronzo ai Mondiali di cross nel 2015, vanta sui 10.000 in pista un eccellente 27’17”18 fatto ad Hengelo nel 2015. In carriera ben due volte è riuscito a fermare il cronometro sotto il muro dei 27’30”. Il 31 Agosto a Bruxelles in Diamond League ha corso i 5000m in 12’55”18 segnando il suo primato stagionale sulla distanza.

A sfidarlo e a cercare gloria nella ‘sua’ Trento c’è l’azzurro delle Fiamme Oro Yeman Crippa (pettorale 2), classe 1996, che potrà contare sul tifo di casa che senz’altro lo aiuterà. Crippa ha vinto la medaglia di bronzo questa estate nei 10000m ai Campionati Europei di Berlino, ma nella sua giovanissima carriera ha già vinto un oro nei 5000 metri agli Europei under 23 nel 2017 e un bronzo agli Europei Junior nel 2015. Primato personale nei 10000m di 27’44”21 fatto a Londra a Maggio di quest’anno. Al Giro al Sas fu 4° l’anno scorso in 29’20”. Nel 2016 fu 10° in 29’56”, a 19 anni nel 2015 fu 7° in 29’59”.

Pettorale n. 3 per il 21enne Yohanes Chiappinelli (C.s. Carabinieri) ha una storia di vita del tutto simile a Crippa. Nato nel 1997 in Etiopia ad Addis Abeba, è stato adottato nel 2004 all’età di 7 anni dai genitori senesi Chiappinelli, entrambi professori di matematica all’Università di Siena.  Come Crippa questa estate agli Europei di Berlino ha tenuto alto l’onore italiano. Con una gara coraggiosa dimostrando forte carattere e nessuna riverenza è andato a conquistare una splendida medaglia di bronzo nei 3000 siepi in 8’35”81. La sua stoffa di grande campione l’ha dimostrata giovanissimo vincendo la medaglia d’oro agli europei juniores di Eskilstuna 2015 e ancora agli europei under 23 di Bydgoszcz 2017.
Il suo personale nei 10km su strada l’ha segnato a Trento al Giro al Sas nel 2016, a soli 19 anni, con 30’15” tutto da migliorare e rivedere. Nell’occasione fu 12°, mentre nel 2017 fu 11esimo in 30’24”. Quest’anno è atteso ad una grande prestazione per andare sotto i 30’ e nella top ten.

Pettorale 4 per l’ugandese Jacob Kiplimo, 18enne classe 2000, nei 10000m medaglia d’argento ai Mondiali Junior quest’anno e bronzo nel 2016. Anno d’oro il 2016 dove ha stampato un super 27’26”68 nei 10000 in pista. In questo 2018 ha vinto il Cross Cinque Mulini.

Pettorale 5 per l’etiope Ibrahim Jeilan nato nel 1989. In carriera è stato Campione del Mondo nei 10000m a Daegu nel 2011 e argento ai Mondiali di Mosca nel 2013. Primato personale da primo della classe nei 10000 con 26’58”75 fatto a Eugene nel 2016.

Pettorale 6 al keniano Geoffrey Korir (nato nel 1996) con 28’06” sui 10000m fatto a Nairobi nel 2015, 2° nel cross Vallagarina a Rovereto nel 2016 e 3° al Cross Cinque Mulini dello stesso anno.

Pettorale 7 all’ugandese Albert Chemutai nato nel 1999, 4° nei 3000 siepi a Mondiali Junior nel 2018 e 2° al Cross Vallagarina lo scorso 21 gennaio. Nel 2017 è 10° ai Mondiali di Londra nei 3000 siepi.

Pettorale 8 al rumeno Nicolae Alexandru Soare medaglia d’argento nei 10000metri ai Campionati Europei under 23 nel 2013 e un primato personale di 28’25”38 fatto a Londra nel maggio di quest’anno.

Tra i migliori italiani in gara troviamo l’azzurro Stefano La Rosa, 12° in Maratona agli Europei di Berlino, poi Nekagenet Crippa, fratello di Yeman, Italo Quzzola (Atl. Casone Noceto), Samuele Dini (Fiamme Gialle) già medaglia d’argento ai Campionati Europei Junionr nel 2013 nei 5000m, Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe) medaglia d’argento ai Campionati Europei 2018 di corsa in montagna e Marco Najibe Salami (Esercito), Campione Italiano dei 10km su strada, titolo vinto a Settembre 2018 ad Alberobello.

 

Atleti partecipanti 2018

1

Edris Muktar Etiopia

2

Crippa Yemaneberhan FFOO Padova

3

Chiappinelli Yohanes C.S. Carabinieri Bologna

4

Kiplimo Jacob Uganda

5

Jeilan Ibrahim Etiopia

6

Korir Geofry Kenia

7

Chemutai Albert Uganda

8

Soare Nicolae Romania

9

Siruk Dmytro Ucraina

10

Niyomuzika Jean Marie Vianney Burundi

11

Quazzola Italo Atl. Casone Noceto

12

Crippa Nekaneget Trieste Atletica

13

Matvichuk Vasily Ucraina

14

Dini Samuele G.A. Fiamme Gialle Roma

15

Maestri Cesare Atl. Valli Bergamasche Bergamo

16

La Rosa Stefano C.S. Carabinieri Bologna

17

Razine Marouan C.S. Esercito Roma

18

Carrara Francesco Atl. Casone Noceto

19

Sanguinetti Andrea FFOO Padova

20

Bomoussa Abdoullah Atl. Brugnera

21

Guidotti Icardi Stefano Cus Torino

22

El Mazoury Ahmed G.A. Fiamme Gialle Roma

23

Myasiro Jean Marie Vianney Ruanda

24

Gerratana Giuseppe C.S. Aeronautica Militare Roma

25

Salami Najibe C.S. Esercito Roma

26

Abdelwahed Ahmed G.A. Fiamme Gialle Roma

27

Nikolli David Atl. Cento Torri Pavia

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Scegli la tua gara! Il calendario delle gare firmate TDS dal 27 al 28 ottobre
Atletica, la mezza tricolore di foligno incorona Straneo ed El Mazoury
L’Ecomaratona del Chianti Classico festeggia un successo annunciato
Abbigliamento Accessori Calzature
Brooks lancia i modelli Levitate 2, Bedlam e Ricochet, dotati di intersuola con tecnologia DNA AMP
FreeLifenergy e Sziols Sport Glasses, una partnership naturale
La terra è diventata più soffice grazie al sistema di ammortizzaizone DNA Loft delle nuove Ghost 11
#pastaparty
Carolina Chisalé, vincitrice Salomon Running 2017 a #pastaparty
Cagliari Urban Trail, emozionante da vedere e da vivere
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile