Niente “100km di Seregno” nel 2019. Meglio organizzare una…

di Cesare Monetti

E’ stato il Sindaco di Seregno Alberto Rossi a fare l’annuncio ufficiale: La “Cento chilometri di Seregno – trofeo Italsilva”, ultramaratona organizzata sempre tra marzo e Aprile dal 2009 dal Comune di Seregno, nel 2019 non si verrà organizzata e non si correrà.

Che ‘la 100km di Seregno’ non fosse amata dagli stessi cittadini si era capito già da qualche anno, già in questa edizione 2018 ad esempio la gara non era più passare nel parco Porada perché, a quanto sembra, alcune mamme e famiglie si erano lamentate gli anni precedenti che non avrebbero più potuto fare la passeggiata al parco con passeggini e bambini. Il tifo inoltre nelle vie del centro era davvero scarso se non inesistente. Le parole del Sindaco fanno capire che l’impegno economico non è più possibile e non più giustificabile: «Quando abbiamo preso in mano la situazione ci siamo trovati di fronte a difficoltà oggettive a livello organizzativo.  Questo evento sportivo è sicuramente un evento di eccellenza, che dà risalto alla città in verticale, con un livello di coinvolgimento del mondo dello sport da un lato e della popolazione dall’altro a mio avviso limitato. L’idea che è scaturita è quella di impiegare le risorse umane ed economiche per fare qualcosa di analogo in quanto ad importanza, ma insieme alle società sportive di Seregno”.

La nuova proposta è quella di una settimana dello sport da inserire in calendario in zona Porada tra Maggio o ancora meglio Giugno: “Potremmo partire sabato 1 giugno e terminare domenica 9 – fa sapere il  presidente della consulta dello sport Paolo Cazzaniga -, mantenendo come perno una manifestazione come “Bicinfesta per Seregno”, che solitamente è calendarizzata il 2 giugno, e salvaguardando la “StraSeregno”. In alternativa, si potrebbe anticipare il tutto di una settimana, cominciando sabato 25 maggio, quando è già in programma la pedalata ciclistica non competitiva “Due ruote per due campanili” da Seregno a Tortona”.

Quando una gara non viene organizzata è sempre una sconfitta. Scompare una delle pochissime 100km in circolazione, ma scompare anche una 60km e una mezza maratona. POssibile che non si trovi qualche decina di migliaia di euro tra i privati in una delle zone (Monza e Brianza) più ricche e produttive d’Italia?

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Boom: A dicembre una seconda Maratona di Roma
Che sorpresa: 65 euro totali l’iscrizione di Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon e Maratona Internazionale di Roma
Maschio Angioino e un runner sulla medaglia della 6^ Napoli City Half Marathon