Michele Graglia vince la 41^ edizione della Badwater 135. Per la prima volta nella storia della gara un italiano sul primo gradino del podio

Viene definita “La corsa più dura del mondo”, il Team Italiano tutto targato Impossible Target ruba la scena.

Giunta alla sua 41^ edizione, per la prima volta nella storia, la Badwater viene vinta dall’italiano Michele Graglia! Ultramaratoneta esperto, classe 1983 di Taggia, atleta Impossible Target, ha conquistato la medaglia più ambita.

La Badwater è una gara di quelle toste, estreme, non solo per la distanza (217km) ma per il contesto. Si parte dal Badwater Basin nella famosa Death Valley in Califorina, situata a 85 metri  SOTTO il livello del mare, per poi finire al Whitney Portal a 2.530 metri, il punto più alto del monte Whitney.

Il percorso copre tre catene montuose per un dislivello complessivo positivo di circa 3.962 metri. Aggiungiamo al dislivello la temperatura infernale di giorno (anche 50 gradi) e glaciale di notte e la Badwater si conferma la gara più difficile da gestire in termini di logistica e resistenza.

22 paesi presenti, 99 atleti fra i più tosti al mondo di cui 3 italiani, tutti e tre tesserati Impossible Target.

Il team italiano ha provato che nulla è davvero impossibile e stavolta ha proprio centrato il segno grazie a Michele Graglia, vincitore dell’edizione 2018, che ha concluso la gara con un incredibile tempo di 24:51:47. L’anno scorso l’unico Italiano in gara, Marco Bonfiglio, sempre atleta Impossible Target, arrivò secondo con il tempo di 25:44:18.

Aspettiamo ora l’arrivo nelle prossime ore Simone Leo, e Julius Iannitti, che sono ancora attualmente in gara.

 

Forza ragazzi!

 

Per seguire le classifiche e gli arrivi qui

 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
VOLKSWAGEN VERONAMARATHON TUTTA KENIANA, PERO’ TRA LE DONNE…
Riparte il Cross per Tutti, al via l’8° edizione il 13 gennaio
Daniela De Stefano è Campionessa Italiana 100km Fidal: conferma arrivata
Abbigliamento Accessori Calzature
Brooks NightLife: la linea di abbigliamento running per farsi notare, dalla testa ai piedi
Prepararsi all’allenamento invernale con la collezione Breath Thermo di Mizuno
Brooks lancia i modelli Levitate 2, Bedlam e Ricochet, dotati di intersuola con tecnologia DNA AMP
#pastaparty
Carolina Chisalé, vincitrice Salomon Running 2017 a #pastaparty
Cagliari Urban Trail, emozionante da vedere e da vivere
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile