La Verona Force Run si sposta al Giallo Grande per una sfida senza precedenti.

 Domenica 17 giugno si corre la quarta edizione della Verona Force Run, per il secondo anno tappa del Campionato Italiano OCR e da quest’anno anche in versione KIDS! Presentata questa mattina in Sala Arazzi con l’Assessore allo Sport Filippo Rando.

La Verona Force Run, la corsa a ostacoli patrocinata dal Comune di Verona,Assessorato allo Sport e Tempo Liberoche quest’anno arriva alla quarta edizione, domenica 17 giugnosi sposta dai Bastioni San Zeno al Parco dell’Adige Sud, con partenza dal Giarol Grande, dove sarà allestito il villaggio. Presentata questa mattina la corsa in Sala Arazzi alla presenza dell’Assessore Filippo Rando che ha sottolineato come: «la Verona Force Run è una manifestazione davvero unica, trasversale, dai bambini agli atleti. Per l’amministrazione comunale è importante sostenere attività come questa in cui vengono coinvolte le famiglie». Una location che si adatta perfettamente alle esigenze di questo tipo di corsa, affiancando agli ostacoli artificiali anche gli ostacoli naturali e la corsa su sterrato, per la quasi totalità del percorso. Daniele Perbellini, consigliere comunale, ha voluto rimarcare come: «queste iniziative e il lavoro delle Associazione e dell’ATI, sono importantissimi per valorizzare un’area di Verona dal fondamentale interesse agricolo e storico, un orgoglio per la nostra città». Il Parco dell’Adige si animerà con atleti provenienti da tutta Italia che cercano percorsi sempre nuovi e ostacoli che mettano alla prova le loro abilità. Dalle 9:30 la partenza, divisa in army, delle tre gare: HARD, i 12 km tappa del Campionato Italiano OCR; ROCK, sempre 12 km ma non competitivi e FAST, 6 km di divertimento e spirito goliardico.

Nicola Schena, presidente di Running Festival ASD, che organizza la gara, ha voluto ringraziare le numerose realtà, associazioni e enti coinvolti, perché «la Verona Force Run è un grande lavoro di squadra per valorizzare il Parco e far conoscere Verona ai veronesi e non solo, infatti quasi due terzi di partecipanti arrivano da fuori città».

 

LE GARE: HARD, ROCK e FAST

Le gare della Verona Force Run rimango tre, per dare a ognuno la possibilità di affrontare la corsa secondo le proprie capacità: alle 9:30 la partenza degli atleti competitivi della HARD, i nostri Delta forcer, a seguire chi si cimenterà nei 12km uguale negli ostacoli ma con uno spirito decisamente differente, per questo sono chiamati Marines, e infine, per ultimi, i Rangers della FAST, coloro che mantengono lo spirito goliardico e pensano al vero divertimento.

La HARD, dall’anno scorso tappa del Campionato OCR, è la quinta tappa del Campionato italiano e l’ultima del Campionato inter-regionale Veneto-Trentino, e vede in corsa per il titolo numerosi atleti che si stanno facendo valere sul campo, tra cui anche l’atleta della Verona Force Run Army Raffaele Depedri, attualmente terzo nella classifica generale. La HARD, per sua natura, è la gara di 12 km adatta ai forcer più allenati, coloro che vengono chiamati, in questa competizione che prende il linguaggio dalle Force Army americane, Delta Forcer. Gli ostacoli, rinnovati rispetto allo scorso anno e arrivati a 21, sono di varie tipologie e mettono alla prova gli atleti su diverse abilità: dall’equilibrio alla scalata, dalla forza di trasportare e trascinare pesi alle capacità di salto. L’ostacolo caratteristico della Verona Force Run, rimane Ignazio, l’ultimo ostacolo, il container da scavalcare, in onore dell’amico Ignazio mancato lo scorso anno.

 

 

La ROCK, segue lo stesso percorso della HARD e anche gli stessi ostacoli; ROCK è uno spirito, un moodcon cui i Marines affrontano la Verona Force Run: un’occasione per mettersi alla prova con i compagni di avventura, gli alleati di quei tanti giorni d’inverno in palestra. Infatti, molti dei partecipanti alla gara ROCK seguono normalmente corsi di allenamento funzionale o crossfit, discipline molto di moda in questi anni. Si preannuncia comunque un percorso impegnativo, pieno di soddisfazioni per la bellezza del contesto e l’impegno degli ostacoli. Al Parco dell’Adige Sud un elemento naturale imprescindibile è proprio l’Adige e gli atleti devono attraversarlo a bordo dei gommoni.

Per ultima parte la gara FAST, 6 kmdecisamente meno impegnativi ma comunque interessanti per il numero di ostacoli, che sono 13, e l’impegno che servirà per superarli. La FAST mantiene lo spirito con cui è nata, quello della goliardia, del divertimentoe dei travestimenti: l’anno scorso abbiamo visto finti medici, indiani, giocatori di rugby, gatte, supereroi e molti altri personaggi. Quest’anno vedremo cosa si inventeranno i nostri Ranger.

 

 

IL PERCORSO

Cambiando location, la Verona Force Run ha completamente rinnovato il percorso, che è caratterizzato per la prevalenza da sentiero sterratoe pochissimo asfalto. Con partenza dal Giarol Grande, al Parco dell’Adige Sud, in via Belluno, 26, le tre gare seguono inizialmente lo stesso percorso che conduce all’interno del Parco fino a costeggiare l’Adige per arrivare a Villa Buried entrare dentro a Bosco Buri. Da qui si prosegue sulla stessa riva est dell’Adige prima che il percorso si divida: qui i Rangers della FAST proseguono per tornare verso il Giarol Grande andando ad affrontare i loro ultimi ostacoli, mentre i Delta Forcer e i Marines attraversano l’Adige, proseguono sulla riva opposta per poi compiere un giro ad anello e tornare verso il Lazzaretto, prima del grande rush finale che è in prossimità dell’arrivo.

GLI OSTACOLI

Oltre al percorso, le novità di quest’anno riguardano anche gli ostacoli, come ha spiegato questa mattina Mauro Tagliapietra, responsabile del percorso, che ha sottolineato come «sono più divertenti e anche più faticosi». 21 ostacolisul percorso di 12 kme13 ostacolisu quello di 6 km, riservano sicuramente molte sorprese. Oltre ai classici botoloni di fienoe le fosse di fango, i muri da scavalcare, i tronchi d’equilibrioe la vasca di ghiaccio, quest’anno sono stati aggiunti tre ostacoli di appendimento, gli anelli, la multibar da superare stanno attaccati a diversi tipi di prese e procedendo con le spalle in basso e “in retro”, e la flying monkey, dove i forcer dovranno oscillare e lanciarsi per raggiungere la barra successiva. Tra le novità anche un labirintoda percorrere con un peso in mano, il trascinamentosu un terreno sconnesso di un peso, il passaggio sotto dei barili di ferro, un muro di gommeda scalare. La novità più importante di questa 4aVerona Force Run è l’attraversamento dell’Adige, un tratto sicuramente scenografico e molto caratteristico: da sponda a sponda i partecipanti passano a bordo dei gommoni del Verona Canoa Club e dell’Adige Rafting.

 

GLI ADDESTRAMENTI

Anche quest’anno sono stati organizzati gli allenamenti, addestramenti per rimanere in tema, con l’obiettivo di svelare le tecniche del trail, i segreti per superare gli ostacoli e le basi dell’allenamento funzionale. Tenuti dal trainer OCR Davide Trevisan il training è stato seguito da una quindicina di persone che si sono cimentate per la prima volta con monkey bar, appendimenti e tecniche per affrontare gli ostacoli al meglio. Gli allenamenti si sono svolti tutti i martedì da metà aprile a Bosco Buri e l’ultimo allenamento è proprio sul percorso di gara tra gli ostacoli che stanno prendendo vita.

 

IL PROGRAMMA

Il Villaggiodella Verona Force Run, situato al Giarol Grande in Via Belluno 26, è aperto sabato dalle 12:00 alle 18:30: qui sarà possibile fare nuove iscrizioni, ritirare i pettorali e il race kit che comprende la maglia tecnica ufficiale dell’evento. Qui, alle 14:00apriranno le iscrizioni e il ritrovo dei ragazzi che parteciperanno alla Verona Force Run KIDS, in partenza alle 16:30. Alle 18:00le premiazionidei primi 3 classificati di ogni categoria.

Domenica mattina il Villaggio è aperto dalle 7:30per fare nuove iscrizioni, ritirare i pettorali e il race kit. Dalle 8:30, sempre al Giarol Grande ci sarà il training pre partenza, mentre dalle 9:00 gli atleti competitivi cominceranno a entrare nella gabbia e a prepararsi per la partenza army HARD delle 9:30. A seguire la partenza army ROCK, alle 10:00e alle 10:30, la partenza army FAST.

 

VERONA FORCE RUN KIDS e LABORATORIO ANIMALI DA RECORD

La Verona Force Run diventa KIDScon un percorso per i piccoli Forcer. Tutti i bambini e i ragazzi dai 5 ai 14 anni potranno divertirsi affrontando un percorso studiato su misura per loro: correre, arrampicarsi, saltare e strisciare, i vostri piccoli Forcer potranno trascorrere un sabato pomeriggio all’insegna dell’attività fisica all’aria aperta per diventare KIDS FORCER come gli atleti dell’originale Verona Force Run.

L’evento è pensato per i ragazzi dal 2004 al 2013, divisi per categorie, con un numero differente di ostacoli e kilometraggio, con un percorso nei pressi del Villaggio al Giarol Grande. Per prime partiranno le “reclute”, i bimbi nati nel 2012/2013, che correranno 100 mt con 3 ostacoli, poi i “soldati semplici”, nati nel 2010/2011, raddoppia la distanza, che sarà di 200 mt con 5 ostacoli. A partire poi saranno i “cadetti” del 2008/2009 per i loro 400 mt con 8 ostacoli, seguiti dai “tenenti”del 2006/2007 che affronteranno ben 10 ostacoli in 600 mt. Per ultimi i “cadetti”, i grandi della Verona Force Run KIDS, che correranno 800 mt con 13 ostacoli. Gli ostacoli, per i KIDS FORCER saranno pozze di fango, botoloni di fieno su cui arrampicarsi, tunnel sotto cui passare, il tutto per divertire i piccoli e avvicinarli alla disciplina di mamma e papà!

Domenica mattina la Verona Force Run apre atutta la famiglia: mentre gli adulti corrono, i più piccoli, dai 4 ai 12 anni, possono partecipare al laboratorio ANIMALI DA RECORDper scoprire tutti i segreti della natura, un’escursione nella natura e giochi all’aperto per conoscere i record della natura: chi è l’animale più forte? E il più velenoso? Chi nuota più velocemente? Il laboratorio è organizzato da Biosphaera.

 

VERONA FORCE RUN ARMY

Da quest’anno la Verona Force Run ha costituito anche la sua squadra, la Verona Force Run Army, con la quale si sta presentando alle altre tappe del Campionato Italiano: capitanata da Alberto Lorenzetto, trainer e atleta, la squadra è formata da 8 membri tra cui 2 donne, Alberto Lorenzetto, Raffaele Depedri, Patrizio Viero, Matteo Sperandio, Marco Brondi, Greta Sponza, Marco Martignoni e, new entry, Sara Degasperi. Atleta di spicco è Raffaele Depedri, trentino d’origine che ha scelto di gareggiare con i colori della Verona Force Run Army. Personal trainer di professione, ha cominciato a gareggiare in questa disciplina nel 2015 e oggi, dopo molto allenamento, fatto di potenziamento muscolare e resistenza per la corsa e per la fatica, è 3° nella classifica generale e 1° in quella regionale. Anche il resto della squadra punta a ottimi risultati, soprattutto nelle diverse categorie in cui è divisa la classifica del Campionato.

 

PARTNER

La Verona Force Run vede l’importante patrocinio del Comune di Verona, Assessorato allo Sport e al Tempo Liberoe è parte della Federazione Italiana OCRe del relativoCampionato. I supplier sono Ecodem, azienda che si occupa di demolizioni e fornisce le vasche utilizzate per gli ostacoli, Edil CDP, ditta di costruzioni e impalcature, si occupa della realizzazione di 5 ostacoli, PoloNord fornisce il ghiaccio per l’ostacolo November e Mastertent, con i gazebo al villaggio. Supporter è AGSM, che «non può mancare a un’iniziativa così bella – ha commentato il consigliere delegato Francesca Vanzo – e siamo felici di supportare l’evento rivolto anche alle famiglie». Fornitori ufficiali sono Recoaroche disseterà tutti i forcer durante la corsa e al ristoro finale e NaturaSìche li sfamerà. L’evento è organizzato da Running Festival ASDcon la collaborazione di Biosphaeraper i laboratori per i bambini e Giarol Grande, con l’A.T.I. che gestisce l’intero parco.

 

I partner del Campionato, invece, sono Dynameet, Inov-8, Volchem, mentre i media partner sono Correre e Triathlete.

 

ISCRIZIONI

Periscriversic’è tempo fino a giovedì 14 giugno online, sul sito veronaforcerun.it e, al villaggioVerona Force Run (solo per l’iscrizione rock e fast) sabato 16 e domenica 17 giugno. Per i ragazzi della Verona Force Run KIDS, invece, l’iscrizione può essere fatta online oppure sabato al villaggiodalle 14:00.

Maggiori informazioni e novità sul sito dell’evento, sulla pagina Facebook e Instagram.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
No Preview
Marcialonga lancia un nuovo contest con Strava per battere ogni record, “Marcialonga Coop fast km”
Zacup 2018- Pasturo (LC) 16 settembre, unica data triplice valenza
Tortu e la lezione di vita per i runner: ‘La tosse non c’entra un cazzo’
Abbigliamento Accessori Calzature
FreeLifenergy e Sziols Sport Glasses, una partnership naturale
La terra è diventata più soffice grazie al sistema di ammortizzaizone DNA Loft delle nuove Ghost 11
MIZUNO PRESENTA LA NUOVA COLEZIONE TRAIL RUNNING.
#pastaparty
Cagliari Urban Trail, emozionante da vedere e da vivere
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile
Il 18 dicembre Pisa Marathon compie 20 anni