Re Calcaterra ha abdicato: Zambelli la spunta su Hoffman e vince il Passatore 2018

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Andrea Zambelli si è aggiudicato il ‘Passatore’ 2018 tagliando il traguardo dopo 6h54’34’’, spuntandola sul tedesco Benedikt Hoffmann in seguito ad un estenuante duello durato circa 60 km con diversi scambi di posizione.
Solamente nelle ultimissime fasi della corsa il reggiano è riuscito a staccare di circa una decina di minuti il portacolori della Foresta Nera.

La corsa si è decisa in buona parte con il ritiro del britannico Lee Grantham, in testa sin dalle fasi iniziali ma costretto a tirare i remi in barca a Razzuolo, in seguito ad una storta rimediata al 27° km. A chiudere il podio del 46^ Passatore, anche quest’anno patrocinato dalla FIDAL, Giorgio Calcaterra, giunto al traguardo dopo 7h32’02’’, accolto con tanto affetto e calore dal pubblico accorso in piazza del Popolo.
Buon 4° posto per il trentino Silvano Beatrici, salito in classifica anche grazie al crollo del bresciano Marco Ferrari, autore di una gara molto solida.
Quinta assoluta, e prima tra le donne, la solita Nikolina Sustic, giunta al traguardo in 7h53’55’’ ad oltre 59 minuti dal battistrada. Sesto posto per il faentino Mirco Gurioli, sesto Marco Ferrari, settimo Marco Ferrari, ottavo il sorprendente Roberto Isolda, nono Marco Lombardi, decimo, a gran sorpresa, il danese Mathias Jorgensen.

Per quanto concerne la classifica femminile, Sustic ha preceduto la connazionale Marija Vrajic e la faentina Elisa Zannoni.

Il 46° “Passatore” è partito sabaro alle 15, da Piazza del Duomo a Firenze. La gara si è svolta in un clima caldo e soleggiato, con la consueta cornice di pubblico disseminata lungo il percorso. In testa alla corsa si è subito lanciato il britannico Lee Grantham, transitato a Fiesole (km 7,5) in 29’57’’ seguito a circa due minuti da Giorgio Calcaterra, Marco Ferrari, Benedikt Hoffmann e Matteo Lucchese. Dopo di loro la croata Nikolina Sustic in 34’12’’. A Vetta Le Croci (km 16,5) Grantham ha mantenuto la leadership passando in 1h7’21’’, seguito a circa sei minuti dal quartetto precedente al quale si è aggiunto Andrea Zambelli. Al 27° km l’inglese ha rimediato una storta e, nonostante la stoica resistenza, Grantham ha ceduto a Razzuolo dopo essere sceso in 7^ posizione.
A Borgo San Lorenzo (km 31,5) Zambelli ha proseguito la sua rimonta occupando la sesta piazza mentre, la Sustic, manteneva la testa tra le donne, seguita da Marija Vrajic ed Elisa Zannoni. Il recupero di Zambelli è proseguito sino alla terza piazza all’altezza di Panicaglia (35,7 km), quindi la seconda a Ronta (39,6 km) e, infine, sino a prendere la testa della corsa superando Hoffmann. Al passo della Colla di Casaglia (km 48) il tedesco ha preso il comando sorpassando il reggiano, dando via ad un tira e molla durato sino a Crespino (55,6 km) dove, Zambelli, ha artigliato la prima posizione.
A seguire Calcaterra tallonato da Ferrari, più staccati Marco Serasini, Mirco Gurioli, Silvano Beatrici e Lorenzo Lotti, con Marco Lombardi e Roberto Isolda a completare la top 10. A Marradi coppia di testa serratissima formata da Zambelli e Hoffmann seguita, a undici minuti, da Calcaterra. Ad Errano il reggiano teneva un vantaggio di un minuto sul tedesco, con “re” Giorgio staccato di circa venti minuti, ma saldamente in terza posizione. Zambelli, seminato il rivale tedesco, raggiungeva infine il traguardo accolto dal caloroso e festante pubblico di piazza del Popolo. Hoffmann, giunto secondo con un ritardo di diciotto minuti dal vincitore, si è aggiudicato il Premio intitolato alla memoria di Checco Calderoni, essendo transitato per primo alla Colla di Casaglia.

Alle 11 di domenica 27 maggio, al traguardo di Faenza sono giunti 2417 atleti (erano stati 2.705 nel 2017). Tra i decani della corsa si segnalano, con 45 Passatori effettuati consecutivamente Marco Gelli e Walter Fagnani (45 non consecutivi). La podista più anziana giunta al traguardo è stata invece ancora una volta Natalina Masiero, per la 36^ volta al traguardo della Firenze-Faenza.

Per quanto concerne i più giovani arrivati, si segnalano in campo maschile Jacopo Baruzzi, classe 1997, dell’ASD Leopodistica, giunto al traguardo in 15h54’29’’ (1641° assoluto) e, in campo femminile, Valeria Fioccola, classe ’95, della International Security Service, 516^ assoluta con il tempo di 12h31’12’’. Il primo podista faentino ad aver concluso il ‘Passatore’ 2018 è Mirco Gurioli 6° assoluto, con il tempo di 7h56’45’’, mentre la prima faentina giunta al traguardo è Elisa Zannoni, 18^ assoluta con il tempo di 8h43’15’’, risultando anche la prima podista romagnola ad aver concluso la corsa. Quanto a Gurioli, il runner dell’ASD Tosco-Romagnola, risulta primo anche nella classifica dei romagnoli. Per quanto concerne gli atleti toscani, il primo fiorentino classificato è Lucio De Chigi, con il tempo di 11h37’13’’ (281° assoluto), mentre la prima fiorentina è Santina Gallorini (13h43’08’’). Primo runner toscano è Marco Lombardi (9° assoluto) con il tempo di 7h59’27’’, mentre la prima runner toscana è Giulia Petreni (10h40’09’’).

Tra i gruppi più numerosi giunti all’arrivo troviamo l’ASD Leopodistica (Ra) con 35 arrivati, l’ASD Passo Capponi di Bologni con 34 e G.S. Cat. Sport Roma con 30. Il gruppo con la miglior media è stato l’ASD Tosco-Romagnola (8h48’32’’), seguito dall’ASD Leopodistica (10h14’46’’) e Pol. Dil. Santa Lucia (10h40’38’’). Don Luca Ravaglia, in marcia per la “100 km per la Pace”, è giunto al traguardo in 2339^ posizione con il tempo di

19h20’35’’.

Per quanto concerne il settimo titolo Csen, ad aggiudicarselo è stato Paolo Cecconi, con un tempo di 10h47’52’’, seguito da Marco Martina e Roberto Papamarenghi. La Cento, anche quest’anno denominata “Le vie del Sangiovese”, è promossa ed organizzata dall’associazione faentina 100 km del Passatore insieme all’omonima Società del Passatore, Uoei, Admo, Csen e Cai, Consorzio Vini di Romagna, ai Comuni di Faenza, Firenze, Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi e Brisighella, e alle Province di Ravenna e Firenze. La 46^ 100 km del Passatore è resa possibile anche grazie agli sponsor Consorzio Vini di Romagna, BCC Credito Cooperativo Ravennate Forlivese e Imolese, Banco Fiorentino, Coop Alleanza 3.0, Natura Nuova, Gruppo Hera, Moreno Motor Company, Decathlon, Friliver Sport e Saucony (sponsor tecnici della Cento), Conserve Italia, Deco e Orva.

Il ‘Passatore’ 2018 ha registrato 3066 iscritti, di cui 2946 partenti; circa 1135 esordienti, oltre 480 donne e oltre 50 atleti provenienti da 26 nazioni straniere: Argentina, Australia, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Capo Verde, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, G.B., Hong Kong, Irlanda, Malta, Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica di San Marino, Romania, Russia, Slovenia, Svezia, Svizzera e USA. Positiva, come di consueto, l’organizzazione e l’assistenza agli atleti, garantita da oltre 700 volontari – davvero encomiabili – di una quarantina di associazioni e gruppi attivi in tutte le località del percorso.

Di grande efficacia e puntualità l’assistenza medico-sanitaria, assicurata dal Coordinamento delle Misericordie della Provincia di Firenze (sul versante toscano), dalla Croce Rossa di Faenza e Astrea Medical Center. Anche quest’anno non sono stati segnalati problemi di rilievo, così come sul fronte della sicurezza, garantita da Carabinieri, Polizia stradale, Polizia provinciale di Firenze, Polizie municipali di Firenze e Faenza (queste due hanno visto, quest’anno, un rafforzamento significativo), Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi, Brisighella e Faenza. Si segnala inoltre il lavoro dell’associazione nazionale carabinieri “Cimmarrusti” di Borgo San Lorenzo e delle associazioni nazionali carabinieri ed alpini in congedo di Marradi.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Trento Half Marathon, presentata la maglietta!
Manca poco per la 12^ Ivars Tre Campanili Half Marathon
Con Massimo De Donno si diventa runner in 21 giorni
Abbigliamento Accessori Calzature
Con le Glycerin 16 Brooks presenta la nuova tecnologia DNA LOFT, per un esperienza di corsa più morbida.
Scopri come nasce una maglietta Wild Tee
Dryarn per la linea ufficiale di Marco Olmo
#pastaparty
#Pastaparty con Julia Jones che ci parla di Venicemarathon
Video Mattoni České Budějovice Half Marathon
#Pastaparty di Runtoday.it oggi è con #JuliaJones