Padova Marathon, i big dello sport a sostenere i runner

Domenica 22 aprile alla Padova Marathon ci saranno anche tanti campioni dello sport che in vesti diverse, saranno impegnati negli eventi benefici collaterali alla manifestazione.

Tra loro l’ex campione azzurro di rugby Mauro Bergamasco, che spiega: «Quest’anno riconfermo il mio impegno di testimonial accanto a Team For Children Onlus e lo faccio perché credo fermamente nel lavoro della sua squadra, che sostiene ogni giorno i piccoli eroi e le loro famiglie del reparto di Oncoematologia Pediatrica di Padova. Si preoccupano di farli stare meglio: con materiale scolastico, materiale medico e progetti specifici. E a breve inaugureremo la Teen Zone».
Ma per Team For Children si schiererà anche il campione europeo di pugilato Devis Boschiero, impegnato nella mezza maratona che scatterà da Abano: per lui è a tutti gli effetti una tappa di avvicinamento all’incontro che, il prossimo 19 maggio, lo vedrà affrontare il belga Faroukh Kourbanov per il titolo EBU dell’Unione Europea dei pesi superpiuma a Milano. La riconquista della cintura europea è un gradino fondamentale nella carriera di Boschiero e la mezza della Padova Marathon potrebbe se non altro dargli… fiato.

L’Associazione Luca Ometto (dedicata al giovane imprenditore padovano mancato per glioblastoma a soli 41 anni, precursore nel mondo dell’e-commerce, fondando Webster, che con Libreriauniversitaria.it è diventata una delle più importanti librerie on line in Italia) schiera la campionessa italiana di karate Sara Cardin, ma anche Aba, all’anagrafe Chiara Gallana, finalista a X Factor 2013. Entrambe invitano tutti a iscriversi alle Stracittadine e a sostenere il progetto “Regoma”: «Nel 2017 eravamo in 500 e abbiamo colorato la città di arancione, ora vogliamo raddoppiare».

Lisa Festa, modella e scrittrice castellana, che ha raccontato come sia tornata a una vita “normale” dopo un ictus che, secondo i medici, l’avrebbe resa invalida per sempre nel libro “Si, No, Miami”, e che poi in “Sì, Sì, New York!” ha descritto la sua esperienza nella maratona della Grande Mela, sarà testimonial per Soroptimist, e correrà la Stracittadina da 5 chilometri: «Appoggio Soroptimist perché sostiene molti progetti a favore delle donne, tra cui quello di avviare a un mestiere alcune di loro ora in carcere a Venezia. Tutti meritiamo una seconda possibilità: le donne che sono dietro le sbarre sono fragili e devono avere l’opportunità di un futuro migliore. Vi chiedo di sostenere questa idea e di correre assieme, portando in alto i nostri ideali».

Ma in campo, fra i tanti, anche l’ex campionessa azzurra del mezzofondo Nadia Dandolo, per l’Associazione Volontà di Vivere. «Tenacia, resistenza e passione hanno sempre accompagnato la mia carriera da sportiva. Ho affrontato ogni gara con la voglia di correre e di raggiungere l’arrivo. Quest’anno il traguardo della Padova Marathon 2018 avrà un significato particolare per me: domenica 22 aprile parteciperò alla Mezza Maratona ed avrò un ruolo importante – quello di ambasciatore solidale – per una causa altrettanto importante: correrò per l’Associazione Volontà di Vivere a sostegno della creazione di un servizio di ascolto, supporto e prevenzione per i figli dei malati oncologici. Voglio che i miei passi siano di aiuto a loro come hanno aiutato me, quando nella mia vita ho incontrato la malattia, perché continuare a correre mentre lottavo contro il tumore mi ha salvata».

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Cortina-Dobbiaco, parla Gianni Poli: “Folgorato da tanta bellezza”
Primiero Dolomiti Marathon, sale l’attesa per la 3^ edizione
Pompegnino Vertical Trail, ecco il super pacco gara!
Abbigliamento Accessori Calzature
Tutto sulle nuove adidas UltraBOOST e UltraBOOST X
Correre con il passeggino? Ora è ancora più facile
Da 1 a 21… Ecco la nuova Mizuno Wave Rider