Cosa bisogna fare per meritarsi… 535 in Condotta?

All’ombra del Menna e dell’Ortighera, in alta Valle Brembana, si infiamma la sfida sui ripidi gradini della condotta forzata della centrale Enel di Bordogna. La seconda edizione della 535 in Condotta è in programma sabato 28 aprile 2018.

1^ 535 in Condotta (Foto ©Pio Rota)

È scoccata l’ora della 535 in Condotta. Molto più di una manifestazione sportiva, la gara è un momento di aggregazione in grado di unire e accendere i riflettori su un’intera valle. Nella prima edizione, disputata a maggio dello scorso anno, i pettorali andarono rapidamente sold-out e il pubblico invase letteralmente le ripidissime aree a margine dei gradini su cui si sviluppa la prova verticale. La seconda edizione della gara si disputerà sabato 28 aprile in alta Valle Brembana, meta di alpinisti, escursionisti e amanti della natura incontaminata lontano dal caos cittadino, e anche – appunto – di amanti della corsa outdoor. La data va annotata immediatamente sul calendario: quel giorno ci sarà spazio per tutti, sia per i veri agonisti e le stelle mondiali del mountain running sia per i principianti a cui è riservata la prova non competitiva.

E allora vale la pena iscriversi subito, ricordando che la manifestazione è aperta ad un numero massimo di – neanche a dirlo – 535 persone. Lo si può fare attraverso il portale www.picosport.net accedendo alla sezione apposita. Il costo di 20 euro, in vigore fino al 13 aprile, e di 25 euro dal 14 aprile in avanti, è comprensivo di pacco gara. Ciascun atleta riceverà il pettorale personalizzato con nome (se iscritto entro il 13 aprile), una imperdibile t-shirt tecnica personalizzata ‘535′ e avrà diritto al buono pasto & birra (per un terzo tempo da… campioni nel centro sportivo di Lenna) e ai ristori posizionati alla partenza e all’arrivo.

La partenza avverrà dalla centrale Enel di Bordogna, nel territorio di Moio de’ Calvi in via Miralago. Si seguiranno gli scalini che affiancano la condotta forzata lungo una salita di 1250 metri con un dislivello up di 535 metri, salita intramezzata da brevissimi tratti pianeggianti, che si concluderà nel comune di Roncobello. La pendenza toccherà la punta massima dell’80%, con pendenza media del 75% negli ultimi 400 metri. Gradini talmente extreme, in alcuni passaggi, da costringere i top runner a ‘saltare’ pur di mantenere i ritmi della corsa.

1^ 535 in Condotta (Foto ©Pio Rota)

Queste informazioni non debbono scoraggiare i principianti. La salita è breve e con un pizzico di allenamento nelle gambe e di esperienza nelle escursioni in montagna è facilmente affrontabile. Agli sportivi alle prime armi è riservata la prova non competitiva, la cui batteria di partenza precederà, nel programma di giornata, la prova agonistica. Chiuderanno la gara gli atleti top partendo in una griglia a loro riservata.

Lo scorso anno salirono sul primo gradino… del podio Alex Baldaccini e Lisa Buzzoni, profeti in patria davanti a fior di (altri) atleti. I tempi da battere? 17’11” quello fatto registrare da Baldaccini, 20’29” il crono della Buzzoni.

L’evento nasce dalla comune intesa di un noto quartetto. Juri Pianetti e Gianfranco Baldaccini, che da tempo cullavano la stessa idea, Alex Baldaccini e Davide Scolari. Sono loro gli organizzatori della 535 in Condotta. Lo speaker ha trovato un valido socio nel capo del Gs Orobie, società che fornisce l’esperienza e il fondamentale supporto tecnico, formando, con il campione del mondo di corsa in montagna e il regista della Maga Skymarathon un team affiatato e insuperabile. The voice Juri Pianetti animerà la manifestazione con la sua verve ed Alex Baldaccini si presenterà al via nella doppia veste di promotore e… uomo da battere.

INFORMAZIONIwww.535incondotta.it

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
1° Maratona di Catania al via: sono pochi, ed è già polemica
Aperta la 20^ Maratona di Pisa dei record
Campaccio Cross Country, la gara di tutti: giovani, master e campioni