Record e campioni alla prima tappa del Cross per Tutti

Parte subito con i fuochi d’artificio da Cesano Maderno (MB) il Cross per Tutti 2018. Domenica 14 gennaio, la settima edizione del circuito di corse campestri ha visto non solo il nuovo record di partecipanti della gara di apertura (1703 atleti/prec. 1405), ma soprattutto gare appassionanti con alcuni grandi campioni che hanno dato spettacolo.

La gara Assoluta, la più attesa, ha visto la vittoria al fotofinish del maratoneta valdostano René Cuneaz (CUS Pro Patria Milano). Tra i Master applaudito ritorno del grande ex nazionale delle siepi Mauro Pregnolato (Atletica Monza), mentre tra le donne cavalcata solitaria della favorita Najla Aqdeir (Bracco Atletica) sulla neo allieva Susanna Marsigliani (Fanfulla).

La gara under 20 va a Giorgio Braccia (PBM Bovisio), quelle Cadetti registrano i successi di Giacomo Simonini (Athletic Club Villasanta) e Nicole Coppa (Azzurra Garbagnate). Le prove Ragazzi vedono le agili vittorie di Davide Delaini (Euroatletica 2002) ed Elisa Battocchi (Friesian Team).  Gare Esordienti (nati 2007-2012) con 708 partecipanti.

Prossima tappa del circuito domenica 21 gennaio a Cinisello Balsamo.

fotogallery a cura di Roberto Mandelli: http://www.crosspertutti.it/gallery/

Le gare

I nomi importanti sono quelli di gara 2, ovvero quella dei senior-promesse e dei master fino M45. C’è curiosità per vedere il maratoneta valdostano René Cuneaz (CUS Pro Patria Milano), uomo da 2:15.32, trent’anni da compiere e tanto ancora da dire sulla distanza. Contro di lui ci sono i compagni di squadra Luca Leone, Zo Zahir, Dario Rognoni, Andrea Astolfi, Aymen Ayachi, ma anche altri del gruppo di coach Giorgio Rondelli come Luca Tocco, Andrea Ghia e Marco Losio. Nel primo dei tre giri forzano Tocco, Ghia e Leone, Cuneaz li controlla da vicino. Tocco è in gran forma ma perde una scarpa e continua con un piede nudo. Ghia, il vero favorito, rompe gli indugi e nel terzo giro si stacca in compagnia di Cuneaz, mentre dietro procedono in coppia Leone e Tocco. L’arrivo è quelli memorabili, con una volata conclusa con un tuffo sul traguardo da veri velocisti. Vince Cuneaz che per un solo decimo di secondo supera Andrea Ghia (Cus Genova): 18:13 il tempo di Cuneaz per coprire i 6 km del percorso Anche il terzo posto, dopo 15 secondi, finisce con una volata vinta da Leone su Tocco. Matteo Geninazza (CUS Pro Patria Milano) è 11° e primo degli under 23.

 

Non meno appassionante la gara dei master M50 e oltre, prova di apertura di giornata. A sorpresa c’è stato il ritorno di Mauro Pregnolato (Atletica Monza), 53 anni e un passato nobilissimo sui 3000 siepi. Il monzese corse nel 1987 in 8:22.03, ancora oggi 12° prestazione all time italiana. Il suo ritorno è subito vincente, superando in volata Massimo Martelli  (CUS Pro Patria Milano), più volte vincitore del Cross per Tutti e anch’egli con un passato da ottocentista delle Fiamme Oro. Avvio cauto per Pregnolato che rinviene sui fuggitivi Martelli, Davide Scarabello (Ondaverde) e Roberto Cella (Euroatletica 2002), finiti nell’ordine.

 

La gara femminile ha visto il successo della favorita Najla Aqdeir (Bracco Atletica), specialista delle siepi in grande crescita. Per lei 4 km di corsa in solitaria tra gli applausi del pubblico. Molto brava la brianzola Susanna Marsigliani (Fanfulla Lodigiana), appena arrivata dalla categoria Cadette e capace di mettersi alle spalle tutto il resto del gruppo. Federica Maggio (Virtus Binasco) è terza e prima delle juniores, Alessandra Arcuri (GSA Cometa) è 6° e la migliore delle Master, mentre Alessandra Marelli (CUS Pro Patria Milano) è 8° e prima delle under 23.

Le dichiarazioni dei vincitori

René Cuneaz: “E’ stata una bella gara da correre. Ero venuto per fare un buon allenamento, conoscevo il livello dei miei compagni. Sono partito più cauto e ho lasciato sfogare gli altri. Dal secondo giro sono tornato sotto e siamo andati via con Ghia. Non avesse perso la scarpa ci sarebbe stato anche Tocco. Ghia mi è scappato all’ultima curva ma sono riuscito a spingere fino alla fine. Era una gara un po’ corta per me, io inizio a ingranare dopo 6 km. Mi sono detto, vediamo un po’. Il percorso mi è piaciuto molto, tanti saliscendi, davvero un bell’ambiente. Ora ho in programma la Mezza di Napoli il 4 febbraio, poi il Campionato Italiano di cross”.

Najla Aqdeir: “Sono molto soddisfatta della mia gara. Certo avrei preferito avere un po’ più concorrenza, ma va bene così: io ho bisogno di fare tanti km in questo inverno. Correrò molti cross e mi piacerebbe partecipare alla 5 Mulini”.

Mauro Pregnolato: “Sono tornato alle gare lo scorso anno con qualche 800 e 1500. Oggi sono stato un po’ a guardare cosa facevano gli altri e poi sono tornato sotto”.

 

Le altre gare

La nuova prova dei giovani (Junior + Allievi) è vissuto sull’appassionante sfida tra gli allievi Giorgio Braccia (PBM Bovisio) e Luca Polizzi (Pol. Besanese). Braccia ha condotto per tutta la gara ma ha faticato non poco per contenere il finale impetuoso di Polizzi. Sul traguardo, meno di un secondo il loro distacco. Terzo e primo degli junior l’ex calciatore Harold Caceres (CUS Pro Patria Milano), davanti a Federico CAstrovinci (Pro Sesto).

Le gare Cadetti/e vanno al favorito Giacomo Simonini (Atl. Club Villasanta) su Andrea Giglio (PBM Bovisio) e Leonardo Cantù (CUS Pro Patria Milano), e a Nicole Coppa (Azzurra Garbagnate) su Aurora Piaser (PBM Bovisio) e Valentina Germani.

Davide Delaini (Euroatletica 2002) vince con ampio margine la gara Ragazzi su Andrea Zanetto (Daini Carate) e Ivan Polci (PBM Bovisio). Elisa Battocchi (Friesian Team) fa altrettanto in quella Ragazze, davanti a Emma Gatti (Atletica Gessate) ed Emma Pollini (Geas Atletica).

 

Gare Master – Ecco i vincitori di giornata delle classifiche Master:

S35: Massimiliano Novarina (Pro Sesto – 20°) / Stefani Cozzi (Virtus Senago – 34°)

S40: Dario Rognoni (CUS Pro Patria Milano – 10°) / Alessandra Arcuri (GSA Cometa – 6°)

S45: Antonio Basilico (Friesian Team – 21°) / Nadia Guffanti (PBM Bovisio – 29°)

S50: Mauro Pregnolato (Atletica Monza – 1°) / Roberta Ghezzi (PBM Bovisio – 25°)

S55: Giacomo Lia (Marathon Max – 9°) / Elena Fustella (Atletica Lecco – 24°)

S60: Martino Palmieri (Euroatletica 2002 – 8°) / Ornella Luison (Euroatletica 2002 – 69°)

S65: Lionello Pellegrinelli (Atletica Ambrosian – 70°)

S70: Maurizio Chirico (Admo Peperoncino – 52°)

S75: Aldo Borghesi (Road Runners Milano – 103°)

S80: Remo Andreolli (Atletica Cinisello – 144°)

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
La grande festa finale del 7° Sardinia Trail
I risultati delle gare firmate da TDS il 19 e 20 maggio 2018
26-27 maggio 2018, scopri dove ti fa correre TDS
Abbigliamento Accessori Calzature
Tutto sulle nuove adidas UltraBOOST e UltraBOOST X
Correre con il passeggino? Ora è ancora più facile
Da 1 a 21… Ecco la nuova Mizuno Wave Rider