Risultati: il grande week end di running firmato TDS

Le magnifiche sette: tante sono le gare che Timing Data Service ha proposto domenica 19 novembre. Dal fiore all’occhiello rappresentato dall’Agsm Veronamarathon alle quattro mezze maratone lungo lo Stivale (Crema, Palmanova, Uta e Caserta), per finire con le due 10 chilometri corse nella Capitale e a San Giorgio su Legnano (MI).

E’ stato Joash Kipruto Koech il più veloce alla Maratonina Città di Crema, giunta alla sua undicesima edizione. Il keniota ha preceduto al traguardo l’italiano Francesco Bona e il connazionale Julius Kipngetich Rono. Tra le donne, podio tutto “made in Italy” con Sara Bottarelli sul gradino più alto, Silvia Radaelli sul secondo e Mina El Kannoussi sul terzo.

La Mezza Maratona Città di Palmanova ha spento le quindici candeline e ha festeggiato le vittorie dello sloveno Puhar Rok e dell’eritrea Adiam Yemane Negasi. Rok ha costretto al secondo e terzo posto gli italiani Alberto Rech e Giacomo Esposito, Negasi le slovene Klara Ljubi ed Eva Zorman.

L’Agsm Veronamarathon, valida come Campionato Italiano Assoluto e Master di maratona, non ha tradito le attese. In campo maschile il pronostico è stato rispettato: a vincere è stato il favorito della vigilia Robert Ndiwa. Ahmed Nasef è giunto secondo conquistando per il secondo anno consecutivo il titolo nazionale. Terzo, Lahcen Mokraji. In campo femminile è stato “One Woman Show”, con Federica Da Rì prima al traguardo e nuova maglia tricolore. Seconda si è classificata Teresa Montrone. Anna Spagnoli, terza, ha completato un podio tutto italiano. Nella Cangrande Half Marathon vittoria del keniano Rodgers Mayo e dell’azzurra di corsa in montagna Ivana Iozzia. Nella Last 10 competitiva i migliori sono stati Andrea Pranno (G.P. Parco Alpi Apuane) ed Elektra Bonvechio.

Le strade della periferia romana hanno accolto 1.000 atleti impegnati nel 18° Corriamo al Tiburtino, 10K designati nel quartiere della Capitale e dominati da Yassin Bouih, italiano di origini marocchine, e da Margherita Magnani. Abdellatif Esalehy e Sveva Fascetti hanno chiuso in seconda posizione, Yassine Kabbouri e Paola Salvatori in terza.

La 21^ Maratonina Città di Uta, in provincia di Cagliari, porta il sigillo del keniota Paul Tiongik, che ha fermato il cronometro prima del connazionale Erastus Kipkorir Chirchir e dell’italiano, nonché atleta di casa, Claudio Solla. Tra le donne, la migliore è stata Ivyne Jeruto Lagat, che ha preceduto le italiane Cinzia Meloni e Pina Deiana. Nella 10.5K podio maschile e femminile tutto “made in Italy” con i successi di Maurizio Lepori e Alessandra Mura.

Il Parco della Reggia di Caserta ha fatto da splendida cornice alla 4^ Mezza Maratona Internazionale Reggia Reggia, vinta dal keniota Andrew Kwemoi Mang’ata, che ha tagliato il traguardo prima del connazionale Gideon Kiplagat Kurgat e del marocchino Hicham Boufars. In campo femminile, non ha avuto rivali la marocchina Janat Hanane, che ha costretto al secondo e terzo posto le italiane Loredana Brusciano e Carmela Febbraio.

Parla completamente italiano la seconda edizione di Non Solo Cross, la corsa su strada di 10K disputata a San Giorgio su Legnano (MI), sede della storia Cinque Mulini. Tra gli uomini, sono saliti sul podio Alessandro Gornati (1°), Matthew Ramaglia (2°) e Claudio Marzorati (3°); tra le donne, Martina Cimnaghi (1^), Annalisa Mazzarello (2^) e Antonella Rivoltella (3^).

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Il 17 dicembre corri con Timing Data Service
E’ tutto pronto per l’11° Allenamento di Natale
Road to Reggio Emilia: i top runner al via della maratona
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre