AGSM VERONAMARATHON: +50% DI ITALIANI E +39% DI STRANIERI, E’ BOOM D’ISCRIZIONI

VERONA – E’ boom di iscrizioni per la Agsm Veronamarathon che si correrà domenica 19 novembre 2017. E’ una vera e propria corsa al pettorale per l’evento scaligero che quest’anno compie sedici anni e sarà la maratona più importante dell’anno in Italia perché assegnerà il titolo tricolore ai vincitori. Infatti, come già annunciato, la gara organizzata da G.A.A.C. 2007 VERONAMARATHON ASD e VERONAMARATHON EVENTI, in collaborazione con il COMUNE di VERONA sarà Campionato Italiano Assoluto e Master di Maratona.

Maratona che negli ultimi anni è stato affiancata dalla Cangrande Half Marathon e dalla Last 10km Marathon che si svolgeranno in contemporanea e che a loro volta stanno riscuotendo un importante successo numerico e che consentono a tutti, anche i meno allenati o i non competitivi, di correre per le strade della nostra città.

I dati al 31 agosto, quando mancano 80 giorni alla gara, parlano chiaro: sia i partecipanti italiani che quelli stranieri sono in netto aumento. Il totale iscritti con il contatore visibile a tutti sul sito ufficiale della maratona da 42km a fine agosto annunciava 1850 persone, mentre per la sorella minore Cangrande Half Marathon contava 850 iscritti. Per la maratona si calcola un incremento dei partecipanti italiani sempre a pari data (settimana 35 dell’anno per la precisione) del 50% di italiani e del 39% sugli stranieri. Continuando con questo trend sembra davvero a portata di mano battere il totale arrivati del 2016 che furono 2135.

GLI STRANIERI – Nel 2016 il totale di partecipanti stranieri alla maratona furono 403, mentre ad oggi sono già iscritti 322 atleti. Andando nello specifico ad analizzare i dati si nota con entusiasmo l’incremento del 309% di partecipanti provenienti dalla Svizzera che sempre a fine agosto risultano essere 45 rispetto agli 11 del 2016, oppure il 267% in più degli olandesi che passano da 9 a 33, ancora gli inglesi con un 109% di aumento passando da 20 a 58 runner così come infine il raddoppio dei tedeschi che passano da 22 a 41. L’elenco potrebbe continuare, quel che serve ancora dire che sono circa 30 le Nazioni di provenienza di atleti esteri. Nella più chiara limpidezza dei dati il totale esteri è di 322 atleti rispetto ai 232 del 2016 (+39%) e ai 120 del 2015 (+170%) sempre al 31 agosto.

ITALIANI – Grandi notizie anche sul fronte italiano dove in totale al via nel 2016 furono in 2225. Al 31 agosto in ben 1507 hanno già scelto di correre a Verona, alla medesima data dell’anno passato lo fecero in 1002 podisti, dunque l’incremento è del 50%. Anche in questo caso da un’analisi approfondita sulle regioni e città di provenienza dei corridori si nota il +57% dalla Lombardia che vede ad oggi 418 iscritti rispetto ai 265 del 2016, oppure ancora lo straordinario +129% dalla Campania che conta 124 iscritti ben più dei 54 del novembre scorso. Come non parlare della Puglia con il +304% con 97 iscritti rispetto ai 24 precedenti o del +350% della Sardegna con 54 atleti. Ancora non si può non menzionare la Sicilia con un + 226% con 49 atleti al posto di 15. Dal Veneto, regione della Veronamarathon, ad oggi c’è un +19% con un forte incremento da Padova e da Treviso. I veronesi confermano di amare la loro maratona e sono il 10% in più, ben 182. In generale si evidenzia un forte aumento dalle regioni più lontane, un sicuro effetto della volontà di partecipare al Campionato Italiano indetto dalla Fidal da parte di tanti podisti e società sportive, ma sicuro anche la voglia di correre una tra le maratone più importanti d’Italia.

“E’ presto per cantare vittoria, ma i numeri non mentono – afferma Matteo Bortolaso, vicepresidente di Asd Gaac 2007 -. Mancano circa ottanta giorni, ma questo trend positivo ci fa ben sperare per questa edizione e ci sprona a fare ancora meglio di quanto fatto fino ad ora. Organizzare un Campionato Italiano è una responsabilità, siamo un evento Silver Label Fidal e da anni nel calendario internazionale della Iaaf, la federazione mondiale e dell’Aims, l’Associazione internazionale delle maratone su strada. Questo è un risultato figlio di una intesa verso comuni obiettivi con le Istituzioni locali che sono fortemente presenti ed attive, con una città come Verona che ha sempre di più un appeal turistico internazionale capace di attrarre tanti stranieri. Devo sottolineare ed elogiare il lavoro svolto da professionisti del nostro ufficio marketing  e social media, così come da un ufficio stampa che ormai conversa in quattro lingue con tutti i giornalisti specializzati running d’Europa”.

INFORMAZIONI – www.veronamarathon.it

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Risultati: il grande week end di running firmato TDS
Timing Data Service presenta la sua due giorni di running: 25-26 novembre
Federica Dal Rì conquista il tricolore e l’Agsm Veronamarathon
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli