DELICIOUS TRAIL DOLOMITI: INTERVISTA A KRISTIAN GHEDINA

Kristian Ghedina, il più vittorioso discesista nella storia della Coppa del Mondo, quest’anno ripeterà il Delicoius Trail Dolomiti prendendo parte al trail corto e spiega perché è una manifestazione imperdibile per sportivi e semplici appassionati.

Continuano le iscrizioni al Delicious Trail Dolomiti, il trail di 37 e 21 km, organizzato da L5TSPORT ASD, in programma il prossimo 23 settembre, a Cortina d’Ampezzo.

E tra coloro che hanno già aderito figura l’atleta di casa Kristian Ghedina.

«Vorrei prendere parte al trail anche quest’anno, ha spiegato il Campione. È un trail che possono fare tutti se abituati ai sali e scendi della montagna e ai terreni talvolta sconnessi. Però non è un percorso tecnico, per cui è sufficiente avere fiato e gambe un po’ allenate». 

Il tratto più bello del percorso?

«Mi è piaciuto tutto, però quando esci dal bosco, più o meno a metà gara e ti ritrovi al cospetto delle Cinque Torri, è incredibile, anche per me che sono un ampezzano e le montagne le vedo tutti i giorni. E poi attraversare i sentieri della Grande Guerra non capita spesso; quando arrivi lassù, ti sembra di essere in un immenso anfiteatro pieno di infinita bellezza» 

Kristian è un buongustaio ed è ghiotto delle prelibatezze della sua terra, in particolare ama i casunziei, un raviolo ripieno di barbabietole rosse, che i rifugi coinvolti hanno offerto nell’edizione precedente ai partecipianti.

«Lo scorso anno ho apprezzato molto gli assaggini di varie specialità montane. A me piace tutto, i primi e i secondi, ed è vero che il mio piatto preferito sono i casunziei per cui spero di trovarli. Ma tutti i prodotti che sono presenti lungo il percorso sono buoni e cucinati bene, senza troppi condimenti, a misura di sportivo. La cucina è semplice, creata con pochi prodotti di qualità».

Il prossimo 23 settembre quindi ripeterai l’esperienza…

«Mi piacerebbe ripeterla insieme alla mia fidanzata e se arriviamo all’appuntamento ben allenati faremo il trail lungo, ma sempre con leggerezza, senza competere, pensando al lato “delicious” della manifestazione.

Sono contento perché ho perso un po’ di peso; ero aumentato di quattro chili, il mio peso forma è 85 kg ed ero arrivato a 89 kg, un po’ troppi. Faticavo a correre e a giocare a calcio, così ho iniziato a fare delle lunghe camminate in montagna e ora, alleggerito, sono pieno di energia e pronto a testarmi».

E potrà mettersi alla prova il prossimo 23 settembre.; start per il trail lungo alle ore 8.30 da Pocol di Cortina d’Ampezzo (tempo massimo10 ore), e alle ore 10.00 per il corto (tempo massimo 8 ore).

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Sara Dossena correrà la T-Fast 10k
L’ACQUA ALLA STRAMILANO? IO L’HO BUTTATA!
Doping: sentenza per Luisa Betti, ultramaratoneta. Squalificata per…
Freelifenergy
Integrare sali minerali senza zucchero, coloranti ed aromi chimici
Sono importanti le proteine nell’attività sportiva?
Come migliorare la capacità di adattamento del tuo corpo
#pastaparty
Vito Intini vicepresidente IUTA Italian Ultramarathon and Trail Association parla a #pastapartyRuntoday di…
#Pastaparty oggi vi parla di sindrome della bandelletta ileotibiale
#Pastaparty oggi vi parla del dolore al #piriforme – Osteopata puntata 2