MICHAEL DOLA: “ALLA BUT PER PUNTARE AL PODIO!”

A tu per tu con uno dei più promettenti trailer made in Italy che, il weekend prossimo, sarà al via della Bettelmatt Ultra Trail. I suoi avversati? Ornati, Trisconi, Zarantonello, Valenti…

Sarà il più giovane tra i top runner che sabato 15 e domenica 16 luglio prossimi si sfideranno nella gara regina della Bettelmatt Ultra Trail, quella da 83k con 5.080 metri di dislivello positivo e 4.610 metri di dislivello negativo: è Michael Dola, uno dei più promettenti trailer italiani, già secondo all’Ultra Trail del Mugello 60k ed al Quadrifoglio Trail 24k, nonché terzo all’Oasi Zegna 59k, nonostante un inizio 2017 funestato da qualche problema fisico. E che il weekend prossimo se la dovrà vedere con atleti del calibro di Ornati, Trisconi, Zarantonello o Valenti.

Michael, quando hai deciso di partecipare alla BUT?

Avevo programmato la But già ad inizio stagione… Avevo già corso in questi magnifici luoghi nell’edizione 2014, quando era ancora solo una Skyrace, quindi quest’anno ho deciso di tornare per mettermi alla prova nella gara da 83k.

Sappiamo che il tuo inizio 2017 è stato segnato da qualche problema fisico…

Già, ho avuto un inizio di stagione difficile a causa di qualche problema fisico, poi fortunatamente risolto. Alla Ronda Ghibellina, invece, un errore di percorso mi ha fatto chiudere undicesimo… poi sono stato al Mugello, dove ho affrontato la prima distanza importante, 60k, e dove ho cominciato a collaborare con uno dei migliori preparatori del settore, Eros Grazioli. Da qui sono cambiati gli allenamenti e poco per volta ho cominciato a migliorare. Sono seguiti un buon secondo posto al Quadrifoglio Trail sui 24 chilometri ed un terzo all’Oasi Zegna.

Conosci già, quindi, la Val Formazza…

Sì, conosco abbastanza bene questo territorio. Fin da piccolo insieme ai miei genitori venivo spesso in queste zone e tra queste montagne. Sono sempre rimasto incantato dalla bellezza e dall’unicità di queste valli…io le ho soprannominate “le nostre Dolomiti”. Ho anche svolto alcuni allenamenti negli anni passati… proprio l’ultimo la settimana scorsa con l’amico Stefano Trisconi.

A proposito di Stefano Trisconi, accanto a te ci sarà un parterre de roi di primissimo livello, da Trisconi stesso ad Ornati, da Zarantonello a Valenti… cosa ti aspetti dalla tua gara?

Sono tutti atleti che conosco molto bene e con cui ho avuto anche il piacere di correre insieme. Giulio sicuramente il più forte e il più completo sulla carta, Stefano un atleta dal valore indiscusso che sulle lunghe distanze sa il fatto suo, Zarantonello da diversi anni sempre a buoni livelli e con molta esperienza… Valenti in realtà lo conosco poco, ma ho visto che è un osso duro… Sicuramente sarà una bella battaglia tra amici! Spero di poter fare un buon risultato… punto con decisione al podio!

Come ti sei allenato in vista della BUT?

Ho svolto qualche allenamento in quota per essere pronto ad affrontare il percorso che si svolgerà prevalentemente sopra i 1.500 metri, con passaggi oltre i 2000…

Dove credi si giocherà la gara?

Il punto focale secondo me sarà il 50° chilometro, da dove partirà una salita molto impegnativa. Sarà molto importante non arrivare troppo affaticati a Riale per poter fare la differenza sui restanti 35 chilometri e riuscire a guadagnare terreno.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
DELICIOUS TRAIL DOLOMITI: INTERVISTA A KRISTIAN GHEDINA
LA 10 DI BARDOLINO? Confermata per l’8 Ottobre 2017!!!
“SARÀ UN MARATONETA”, IL PROGETTO DEL VERONAMARATHON TEAM CHE TRASFORMA I SEDENTARI IN MARATONETI
Abbigliamento Accessori Calzature
Scopri La Maglia Tecnica Ufficiale della 32^ Venicemarathon
ASICS lancia la GEL-FujiRado
ASICS RoadHawk FF™: LA NUOVA SCARPA ASICS UNISCE TECNOLOGIA ED ELEGANZA