TRAIL RUNNING? OBVIOUSLY, MA IN SICUREZZA

Per correre in montagna servono i materiali adatti, dall’abbigliamento alle scarpe… ma meglio avere sempre con sé anche il cellulare, la mantellina di sopravvivenza ed una buona scorta d’acqua!

Sono ormai centinaia, migliaia gli appassionati che dal lunedì alla domenica invadono le colline ed i monti della nostra Penisola a caccia di un nuovo sentiero da percorrere, di nuovi panorami nei quali immergersi, di nuove salite da scalare… migliaia, ed in costante aumento. Già, perché quella del trail running, un po’ come quella per le Skyrace e le Vertical, è la moda del momento… ma, ça va sans dire, una cosa è correre in città, sul piano ed in mezzo a tanta gente, un’altra su single track di montagna, tra salite ripide e discese ancor più ripide…

Esistono, quindi, una serie di regole da rispettare, per lo più afferibili a comune buon senso, per evitare di andare incontro a problemi mentre si corre in montagna o si affronta una gara di trail running, sia essa da 10, da 20, da 40 o da 100k.

  • Studia il percorso, di modo da avere almeno un’idea generale di cosa ti aspetterà, sia in termini di dislivello che di terreno, e resta concentrato durante la corsa, onde evitare di sbagliare strada o di inciampare: per questo motivo si sconsiglia di correre ascoltando la musica… meglio i suoni della natura!

  • Scegliere con attenzione sia l’abbigliamento che le scarpe: se il percorso non è molto sconnesso o ripido non serve indossare scarpe troppo estreme, ma se sono previsti fango, neve (e sì, anche in estate!), single track ripidi e/o sassosi, è fondamentale utilizzare scarpe da trail running. Importantissimo anche l’abbigliamento, che deve essere in grado di supportare la muscolatura durante la corsa, oltre a dover essere comodo da tenere per molte ore, traspirante e facile da mettere e togliere in caso di bruschi cambiamenti del tempo! Se non sai quale abbigliamento scegliere, vai sul sito www.oxyburn.it e scopri l’abbigliamento e l’intimo a compressione graduata per il trail.

  • Se si tratta di un allenamento, dovrai gestire in totale autonomia gli approvvigionamenti di acqua e cibo: porta con te delle barrette proteiche o, in alternativa, della frutta secca come noci, mandorle, fichi, banane o albicocche secche. Per quanto riguarda l’acqua, ricorda di averne almeno mezzo, meglio un litro sempre con te, magari nelle borracce alla cintura, o anche nello zainetto camelbag.

  • Utilissimo è infilare nello zaino sempre una mantellina di sopravvivenza, un telo double face in grado di proteggere sia dal freddo che dal caldo, ma anche un paio di occhiali specifici per il running, adatti in caso di vento, pioggia o anche vegetazione fitta.

  • Infine meglio avere sempre con sé un fischietto, obbligatorio in molte gare, ed il proprio telefono cellulare: grazie alla tecnologia, infatti, ora i nostri smartphone sono pressoché sempre connessi, inoltre esistono app che consentono ai nostri amici di sapere sempre dove siamo e cosa stiamo facendo…

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
DELICIOUS TRAIL DOLOMITI: INTERVISTA A KRISTIAN GHEDINA
LA 10 DI BARDOLINO? Confermata per l’8 Ottobre 2017!!!
“SARÀ UN MARATONETA”, IL PROGETTO DEL VERONAMARATHON TEAM CHE TRASFORMA I SEDENTARI IN MARATONETI
Abbigliamento Accessori Calzature
Scopri La Maglia Tecnica Ufficiale della 32^ Venicemarathon
ASICS lancia la GEL-FujiRado
ASICS RoadHawk FF™: LA NUOVA SCARPA ASICS UNISCE TECNOLOGIA ED ELEGANZA