Matteo Piller Hoffer e Lavina Garibaldi vincono la 10^ edizione dell’International Sky Race® Carnia

Questa mattina i monti della Carnia illuminati da un sole estivo sono stati teatro della 10^ edizione dell’International Sky Race® Carnia. Matteo Piller Hoffer portacolori dell’Aldo Moro Paluzza ha dominato sin dalle prime fasi di gara, ma solo nella seconda parte di gara, il sappadino è riuscito ad avere un vantaggio rassicurante per tagliare in perfetta solitudine il traguardo della Skyrace.

La gara con una lunghezza di 24.250 metri e con un dislivello positivo di 2004 metri, organizzata dall’US Aldo Moro, ha assegnato i titoli tricolori giovanili della disciplina Sky, e ha incoronato i vincitori del Campionato Regionale Sky di tutte le categorie, dagli Under 18 fino ai Master.

Subito dopo la partenza un gruppetto composto da Matteo Piller Hoffer, Paolo Lazzara, Michael Galassi, e Tiziano Moia ha preso il comando della gara. Al passaggio del Rifugio Marinelli il gruppetto viaggiava a vista con pochi secondi di differenza tra gli atleti. Nel successivo passaggio al Passo Monte Croce Carnico è stato Matteo Piller Hoffer a transitare con qualche secondo di vantaggio dagli inseguitori, nella salita verso le trincee delle prima Guerra Mondiale di Pal Piccolo e di Pal Grande il sappadino si è avvantaggiato ulteriormente. La prima posizione è stata consolidata nella discesa finale che conduceva verso i laghetti di Timau dove era posto lo striscione d’arrivo. Matteo Piller Hoffer, ha chiuso con il tempo di 2:44’51’’.

Nella discesa finale Tiziano Miola, secondo fino a un chilometro e mezzo dal traguardo, si è dovuto quasi fermare per un problema a una caviglia. In seconda posizione con il tempo di 2:49’03 si è classificato Michael Galassi, mentre Paolo Lazzaro, che ha corso tutte le dieci edizioni della Skyrace, è salito sul terzo gradino.

In campo femminile Lavina Garibaldi ha dominato dall’inizio alla fine la Sky Race® alle sue spalle Anna Finizio e Ana Cufer. La Garibaldi ha chiuso con il tempo di 3:19’:53’’.
Per quanto riguarda il Campionato Italiano Giovani Davide Giacomuzzi ha vinto nella categoria Under 18, mentre Elisa Presa ha vinto l’Under23.

Nella gara più breve Patrik Merluzzi e Caterina Bellina hanno dominato rispettivamente con il tempo di 2:32’45’’ e di 3:06’13’’.

Per la buona riuscita della manifestazione l’US Aldo Moro Paluzza, oltre ad avere la collaborazione di tutti i volontari, si è avvalso del patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e della Comunità Montana della Carnia. Al fianco del Comitato Organizzatore e del Comune di Paluzza ci sono, come ogni edizione, il Soccorso Alpino civile, della Guardia di Finanza e dei Carabinieri, la Protezione Civile, la Forestale Regionale, l’A.N.A., il C.A.I., e la Pro Loco di Paluzza.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Un momento dell’allenamento col sorriso da parte delle Flying Girls insieme al triatleta Ironman Alessandro Degasperi (2° ad Ironman Nizza e 20° a mondiale Ironman Kona alle Hawaii) testimonial Hoka One One (Foto ©Enrico Veronese)
Maratona di Pisa: sconto iscrizione in Expo Firenze Marathon
Oro, argento e bronzo: ecco le medaglie della CRAI CagliariRespira
Black Friday: occasione strepitosa Venicemarathon!
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli