GARMIN WILD E UNA SFIDA PER TRENTA TRAIL RUNNER: IL VINCITORE AL VIA DEL TOR DES GEANTS CON STEFANO GREGORETTI

Si entra nella fase decisiva del contest Garmin che vedrà sfidarsi trenta candidati per conquistare un pettorale alla massacrante gara valdostana del prossimo 10 settembre, da correre in compagnia dell’ultrarunner Stefano Gregoretti. Un’iniziativa che vede l’azienda sempre più coinvolta nel settore della corsa off-road, per il quale propone GPS sportwatch con funzioni dedicate, come quelle della nuova e già tanto apprezzata serie fēnix 5.

La sfida più grande? È la prossima. L’atmosfera è quella che si avverte nel momento di un sospiro prima di provare un grande balzo: Garmin Wild entra nel vivo e per i trenta finalisti, ora inizia l’ora della verità.

Libertà, passione, avventura.

Procediamo con ordine. Garmin Wild è il nuovo contest studiato per chi ama il trail running estremo e che porterà un fortunato (e certamente ben preparato) atleta a sfidarsi nella gara più ambita del panorama off-road internazionale: il Tor des Géants, la gara sulle alte vie della Valle d’Aosta lunga 330 chilometri e 24.000 metri di dislivello. Ma non è tutto, perché il vincitore del contest Wild non correrà da solo bensì a fianco di Stefano Gregoretti, l’ultrarunner e adventurer testimonial Garmin.

Si è conclusa da poche ore la prima fase di selezione con la raccolta delle candidature e da questo enorme malloppo di curricula sportivi, una speciale commissione selezionerà i trenta candidati più idonei che si sfideranno “a colpi di like e km” sulle piattaforme social di riferimento. Si è conclusa da poche ore la prima fase di selezione con la raccolta delle candidature e da questo enorme malloppo di curricula sportivi, una speciale commissione selezionerà i trenta candidati più idonei che si sfideranno “a colpi di like e km” sulle piattaforme social di riferimento.

Infatti, fino al 25 luglio, i 30 partecipanti dovranno caricare i propri percorsi su Garmin Connect e attivarsi per raccogliere più like possibili sui propri post Facebook che verranno condivisi sul social wall di Garmin Wild. Chi otterrà il maggior punteggio avrà l’onore, il prossimo 10 settembre, di schierarsi al via della più massacrante e avvincente gare di trail running, che correrà in coppia con Stefano Gregoretti.

Obiettivo Tor des Géants.

Il vincitore, come anticipato, indosserà il pettorale allo spettacolare Tor des Géants, la gara ultratrail giunta quest’anno alla ottava edizione. L’alone titanico che avvolge questa prova endurance è parzialmente spiegabile con alcuni dati: 330 chilometri e più di 24000 metri di dislivello positivo, da consumarsi su un anello che si apre e si chiude a Courmayeur. Le richieste di partecipazione arrivano da tutto il mondo ma saranno solo 700 i runner al via. Il Tor des Géants scatterà il 10 settembre da Courmayeur e il percorso seguirà dapprima l’Alta via della Valle d’Aosta n.2 per poi far ritorno nella località dell’alta Valdigne seguendo l’Alta via della Valle d’Aosta n.1.

Le asperità presenti nel Giro dei Giganti non si limitano solamente al dato chilometrico: gli spettacolari passaggi ai piedi dei 4.000 valdostani richiedono grande tecnica e capacità di saper rispondere agli ostacoli che la natura può presentare. La neve, la pioggia, il vento e la nebbia, oltre che al buio della notte, sono incognite con le quali i partecipanti dovranno fare i conti facendo riferimento alle proprie forze.

Garmin fenix 5: l’anima tecnologica del trail.

Con Garmin Wild l’azienda vuole rendere ancora più evidente e marcata la sua stretta affinità con la corsa, non solo su strada, ma anche off-road. Sono infatti sempre di più i runner che scelgono di lasciare l’asfalto per vivere nuove avventure su sentieri sterrati e immersi nella natura, e Garmin ha deciso di seguirli in tutte le loro avventure, per aiutarli a raggiungere grandi e nuovi obiettivi. Tutto questo accompagnandoli quasi per mano, seguendoli nei più grandi eventi internazionali e proponendo loro strumenti funzionali e intuitivi per vivere lo sport con ancora più consapevolezza e, indispensabile, sicurezza.

Tra tutti spicca la nuova serie di sportwatch con GPS integrato fēnix 5, tre modelli (fēnix 5S, fēnix 5, e fēnix 5X) che con le loro innumerevoli funzioni possono rispondere alle esigenze di ogni sportivo. Per quelle specifiche dei trail runners, la serie fēnix 5 propone la funzione AutoClimb, che fornisce funzioni come il passaggio automatico per la presentazione dei dati principali durante una corsa in piano e di seguito in salita e aggiunge dati più pertinenti durante l’ascesa, come il tempo intermedio, la velocità verticale e l’accumulo di salita percorsa. Per l’ultra trail, garantisce una durata della batteria superiore in modalità UltraTrac.

Per maggiori informazioni visitare i siti:
www.garmin.com
www.concorsigarmin.it/wild

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
LA EKIRUN SI SPOSTA ALLA MATTINA DEL 12 NOVEMBRE
“RE GIORGIO CALCATERRA” ALLA IVARS TRE CAMPANILI HALF MARATHON
EKIRUN 2017: La staffetta su strada ritorna a Milano domenica 2 luglio
Abbigliamento Accessori Calzature
NEW SPYKER XBIONIC EDIZIONE LIMITATA, IN ESCLUSIVA PER GLI ISCRITTI ALLA PRIMIERO DOLOMITI MARATHON
Oxyburn 1615 Inyector Gambali compressivi per running e per tutti gli sport
ASICS continua con l’evoluzione della linea di calzature da running GEL-KAYANO™