FILIPPO BIANCHI ED ANA NANU VINCONO IL GIRO DEL MONTE ZOVO

Nella seconda tappa del Grand Prix di Corsa in Montagna della Valle Sabbia e dell’Alto Garda è stata battaglia vera tra i primi tre, Bianchi, Bresciani e Radoani. Nella gara femminile, invece, vittoria a mani basse per la rumena naturalizzata italiana, specialista di corse in montagna. Ma il risultato più entusiasmante sono stati i 261 atleti che hanno tagliato il traguardo!

LEVRANGE, PERTICA BASSA – Sono stati Filippo Bianchi, con il tempo di 1h22’21”, ed Ana Nanu, con il tempo di 1h36’27”, i vincitori della tredicesima edizione del Giro del Monte Zovodi Pertica Bassa, piccolo comune della Valle Sabbia a pochi chilometri da Brescia, che si è corso domenica 28 maggio.

Seconda tappa del Grand Prix di Corsa in Montagna della Valle Sabbia e dell’Alto Garda, il Trail, caratterizzato da un percorso di 18k con un dislivello positivo di 600 metri, ha visto ben 261 atleti tagliare il traguardo, a conferma che, di anno in anno, la gara di Levrange, piccola frazione di Pertica Bassa, sta acquisendo sempre più importanza e credito tra gli appassionati della corsa in montagna.

Merito dell’organizzazione impeccabile della Polisportiva Pertica Bassa e di un territorio ancora poco antropizzato, selvaggio ed affascinante, ma anche di un parterre de rois di atleti di primissimo piano.

Alle spalle di Filippo Bianchi, l’atleta della Libertas Vallesabbia, la società organizzatrice della Tre Campanili Half Marathon di Vestone che quest’anno si correrà domenica 2 luglio, si è piazzato, a soli 26”, Roberto Bresciani, dell’Atletica Bedizzole, che ha avuto la meglio per un solo secondo sul terzo, il trentino della Valchiese Juri Radoani.

Nella gara femminile, invece, alle spalle della vincitrice Ana Nanu, la rumena ormai naturalizzata italiana che corre per il Gruppo Sportivo Gabbi, Maria Grazia Roberti, dell’Atletica Gavardo, seconda a 4’10”, e Nadia Franzini, dell’Atletica Paratico, che ha concluso la propria gara con un distacco di 5’05”.

Ora, dopo le prime due tappe, quelle di Gavardo e di Pertica Bassa, il Grand Prix 2017 darà nuovamente appuntamento a tutti gli appassionati di corsa in montagna già per domenica prossima, 4 giugno, quando a Vobarno si correrà il Pompegnino Vertical Trail, un’affascinante up & down di 11k con un dislivello di 615 metri che nel 2016 (come anche nel 2015) ha visto trionfare Alex Baldaccini, l’Azzurro di corsa in montagna, e Monica Seraghiti nella gara femminile, poi risultata vincitrice del Grand Prix 2016.

Per iscriversi al Pompegnino Vertical Trail di domenica 4 giugno, cliccare QUI.

Per visualizzare percorso ed altimetria del Vertical Trail, cliccare QUI.

Per scoprire il pacco gara del Pompegnino Vertical Trail, cliccare QUI.

INFORMAZIONI – http://verticaltrail.blogspot.it/

INFORMAZIONI GRAND PRIX – http://grandprixcorsainmontagna.blogspot.it/

Scopri QUI il Regolamento completo del Grand Prix di Corsa in Montagna della Vallesabbia e dell’Alto Garda.

INFORMAZIONI – Paolo Salvadori : tel.3351524193 – libertasvallesabbia@gmail.com

GRAND PRIX 2017 – Si inizierà, quindi, domenica 23 aprile con la Grimpeur Race di Gavardo, per proseguire con Il Giro del Monte Zovo di Pertica Bassa il 28 maggio, il Pompegnino Vertical Trail di Vobarno del 4 giugno, la Tre Campanili Half Marathon di Vestone del 2 luglio, il Gamba Buna Trail di Caino del 16 luglio; tappa conclusiva del Grand Prix valsabbino 2017 sarà, infine, la suggestiva e durissima Bagolino Alpin Run di Bagolino del 23 luglio.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Un momento dell’allenamento col sorriso da parte delle Flying Girls insieme al triatleta Ironman Alessandro Degasperi (2° ad Ironman Nizza e 20° a mondiale Ironman Kona alle Hawaii) testimonial Hoka One One (Foto ©Enrico Veronese)
Maratona di Pisa: sconto iscrizione in Expo Firenze Marathon
Oro, argento e bronzo: ecco le medaglie della CRAI CagliariRespira
Black Friday: occasione strepitosa Venicemarathon!
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli