Virgin Active Urban Obstacle Race: presentata la prima corsa dedicata all’allenamento funzionale

Svelati, presso la Virgin Active Collection Milano Corso Como,  alcuni degli ostacoli che metteranno a dura prova la resistenza dei partecipanti. Testimonial d’eccezione Andrea Lo Cicero, leggenda del rugby italiano.

È stata presentata ufficialmente, presso la Virgin Active Collection Milano Corso Como, la prima edizione della Virgin Active Urban Obstacle Race: la nuova corsa a ostacoli, organizzata da RCS Sport – RCS Active Team in collaborazione con Virgin Active, si snoderà, sabato 27 maggio, all’interno del Parco EXPERIENCE Milano (area ex Expo) e sarà incentrata sull’allenamento funzionale.

Nel mercato italiano non esistono oggi corse a ostacoli basate su questa tipologia di allenamento. La Virgin Active Obstacle Race vuole essere il primo format in grado di sfruttare il landscape urbano come parte integrante del percorso, riproponendo buona parte dei programmi di allenamento svolti nei villaggi fitness sull’esclusiva piattaforma Grid e con attrezzi come, ad esempio, plyo box e kettlebell alternati con alcuni tipici ostacoli presenti nelle obstacle race costruiti, con i materiali diversi, sia naturali sia industriali.

Durante la conferenza stampa, moderata da Ringo Direttore di Virgin Radio, media partner dell’evento, i relatori Luca Valotta, Presidente Virgin Active Continental Europe e Andrea Trabuio, Responsabile Mass Events di RCS Sport – RCS Active Team, hanno illustrato le strategie alla base della scelta del nuovo format, i dettagli del percorso e il posizionamento di alcuni degli ostacoli che regaleranno un’esperienza impegnativa e unica a tutti i partecipanti.

Presente come testimonial della corsa una leggenda dello sport italiano: Andrea Lo Cicero, il mitico Barone che è nel club dei “centenari” avendo collezionato ben 103 presenze con la maglia azzurra della nazionale di rugby. Un testimonial perfetto per una gara dove forza, resistenza e spirito di sacrificio saranno fondamentali per superare tutti gli ostacoli e tagliare il traguardo.

“Lo sport è parte della mia vita e da sportivo mi sto preparando per affrontare al meglio questa nuova avventura ”, ha affermato il Barone Lo Cicero in conferenza, “Si tratta di un’esperienza a 360 gradi offerta da Virgin Active con RCS Sport per la preparazione e il benessere della persona: un piano di allenamenti con obiettivi precisi per un lavoro atletico che mette insieme aspetti fisici e mentali. In questo vedo grosse affinità con il rugby”.

“Virgin Active ha deciso di lanciare la prima edizione della ‘race’ perchè da sempre incoraggia uno stile di vita attivo basato sul movimento e i valori positivi legati al fitness, presso gli appassionati e gli atleti”, commenta Luca Valotta, Presidente Virgin Active Continental Europe. “L’essenza dell’attività fisica sta nella pratica costante. Il legame sia con l’allenamento funzionale che con il running è molto importante per Virgin Active perchè ci consente di essere una voce autorevole in due ambiti – quello del training funzionale e della corsa – che contano un’ampia base di appassionati di tutte le categorie sociali e demografiche, con una diffusione pressoché omogenea su tutto il territorio nazionale.”

“In linea con il DNA innovativo di entrambi i brand, abbiamo collaborato con Virgin Active per ideare un format originale che avesse elementi distintivi rispetto ad altre obstacle race”, ha dichiarato Andrea Trabuio Responsabile Mass Events RCS Sport – RCS Active Team, Un percorso di 7 km che prende spunto dagli allenamenti funzionali praticati nei centri Virgin Active ai quali abbiamo aggiunto altri nuovi elementi. Un vero e proprio evento cross over. C’è anche un altro aspetto di cui andiamo particolarmente fieri: aver individuato una location urbana ormai iconica per la città come Parco Experience Milano, che ha scelto la Virgin Active Urban Obstacle Race per inaugurare il calendario di eventi 2017.”

Presenti in conferenza anche Riccardo Capo, Direttore Operations di Area Expo e i trainer Ambassador di Virgin Active, Paolo Zotta e Valentina Ratti,che hanno dimostrato alcuni degli esercizi funzionali collegati all’evento.

Il percorso

I partecipanti avranno modo di attraversare tutto il Parco Experience, toccandone tutti i luoghi simbolo. Partenza e arrivo saranno proprio all’inizio del Decumano, di fronte al Media Center di Expo 2015, appena dopo il famoso Padiglione Zero. Il Decumano fungerà da spartiacque: fino al chilometro 3 si correrà nella parte sud, con un suggestivo passaggio in prossimità dell’ingresso Merlata e all’interno dell’Open Air Theatre.

A seguire, la collina Mediterranea, con le sue salite e discese, che rappresenterà un bel banco di prova per i runners. La seconda parte della corsa si snoderà nella parte superiore del parco, dall’area dell’ingresso Roserio fino ad arrivare all’Albero della Vita, per attraversare poi l’imponente Palazzo Italia. Da qui poi, percorrendo il Cardo, si giungerà di nuovo verso il Decumano, intorno al chilometro 5.  Gli ultimi due chilometri passeranno intorno all’area del Children Park, di Cascina Triulzaper tagliare il traguardo sempre sul Decumano.

Gli ostacoli
Novità assoluta per una obstacle race sarà l’innovativa partenza con il warm-up grid. I partecipanti saranno fatti disporre ciascuno in un quadrato del grid e dovranno compiere particolari esercizi sia utilizzando attrezzi che a corpo libero. Finita la serie di esercizi saranno liberi di partire ed affrontare i 7 km. Il grid, sarà protagonista anche con il penalty grid. Di fianco ad alcuni ostacoli verrà allestito un grid di dimensioni ridotte dove, chi non riesce a superarli, sarà costretto a compiere un esercizio di penalità dello Zuu che si chiama Donkey Kicks.

Queenax: l’ ultima evoluzione dell’allenamento funzionale, per effettuare nuovi programmi e centrare obiettivi funzionali, dalla riabilitazione al potenziamento, al miglioramento della capacità cardiovascolare.

Plyobox: altro attrezzo usato nel modo del functional training. Sono delle piattaforme su cui si balza a tre altezze diverse.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ANNA E LA SUA MARATONA DI VENEZIA: 42K DA CORRERE CON IL SORRISO
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE