23ª ACEA MARATONA DI ROMA: STATISTICHE E CURIOSITA’ DELLA GARA DEL 2 APRILE

Sono 16.107 i runner che si sono registrati alla 23ª Acea Maratona di Roma che si svolgerà domenica 2 aprile. Gli italiani sono 8.818, gli iscritti di altre nazioni 7.289 (131 paesi rappresentati inclusa l’Italia). Gli uomini sono 12.636, le donne 3.471. I disabili delle diverse categorie sono 72.

Analizzando i dati degli italiani, risultano rappresentate le 20 regioni e un totale di 1.741 comuni. Tra le regioni il Lazio mantiene il primato degli iscritti con 3.144, dei quali 2.807 da Roma.

Al secondo posto la Lombardia con 901 iscritti (374 da Milano e provincia), al terzo si conferma la Puglia con 604 iscritti. Sopra i 500 iscritti ci sono anche la Campania con 578, l’Emilia Romagna con 556 e la Toscana con 544.

Uno sguardo all’estero: la Francia rimane sempre la prima nazione per numero di iscritti, 1562. Al secondo posto rimane la Gran Bretagna con 765, al terzo risale dopo alcuni anni la Germania con 458, superando la Spagna a quota 432 iscritti. Le nazioni che hanno più di 100 iscritti sono 18.

Tra gli iscritti, 1.938 partecipano per la prima volta mentre 35 hanno portato a termine le precedenti 22 edizioni e risultano iscritti alla 23ª.

La categoria professionale più rappresentata rimane quella degliimpiegati con 2.615 iscritti.

I più giovani in gara sono l’irlandese Cathal Doyle (nato il 20 gennaio 1998) e l’argentina Rocio Peluffo (nata il 27 marzo 1997). I più anziani sono l’italiano Angelo Squadrone (nato a Pisa il 21 febbraio 1929) e l’ungherese Tiborne Sztarenszky (nata il 12 aprile 1935).

Infine, il 2 aprile, 30 partecipanti compiranno gli anni.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
RUN4ME Lierac: partecipa anche tu agli allenamenti indoor
Treviso Marathon, i master in gara per i titoli tricolori
Sabato 24 febbraio e 3 marzo: a lezione di corsa in montagna con Mino Passoni
Abbigliamento Accessori Calzature
Tutto sulle nuove adidas UltraBOOST e UltraBOOST X
Correre con il passeggino? Ora è ancora più facile
Da 1 a 21… Ecco la nuova Mizuno Wave Rider