DA UN’IDEA DI GIORGIO CALCATERRA NASCE ‘LA MEZZA MARATONA D’ITALIA’

Domenica 29 ottobre l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola non ospiterà motori rombanti, ma migliaia di cuori pronti a lanciarsi alla conquista della nuova mezza maratona emiliana voluta da Giorgio Calcaterra ed organizzata da Galileus Srl insieme ad Asd Urban Runners.

IMOLA – ‘Correre è la mia vita’ è il libro scritto da Giorgio Calcaterra insieme a Daniele Ottavi. Un libro che è stato un successo editoriale e che ha portato Giorgio a presenziare in tante città italiane. Ovunque è andato ha trovato affetto e tifosi, ha conosciuto nuovi amici, ha firmato migliaia di copie e fatto centinaia di foto. Con tantissime persone o gruppi ha corso ovunque, condividendo la gioia e la libertà della corsa. Da qui è nata l’idea di radunare tutte queste persone che hanno la sua stessa immensa passione per la corsa, di organizzare una vera festa con tanti amici e quando un ultramaratoneta pensa ad una festa pensa solo ad una linea d’asfalto e ad una gara. Nasce così da un’idea di Giorgio Calcaterra ‘La Mezza Maratona d’Italia’, evento che vedrà luce per la prima volta domenica 29 ottobre 2017 ad Imola.

Coadiuvato nell’organizzazione da Galileus Srl insieme ad Asd Urban Runners, l’evento si svolgerà all’interno di una location unica ed affascinante come l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola e prevede oltre alla mezza Maratona competitiva Fidal da 21,097km anche altre due corse non competitive sulle distanze dei 10k e 5k così da permettere a tutti, anche i meno allenati o le famiglie e i bambini, di essere presenti e partecipare attivamente. Sarà una giornata davvero emozionante, con la possibilità di correre al fianco di un grande campione in un luogo unico come un autodromo tempio mondiale della velocità.

“Ho voluto fortemente questo evento e ho pensato subito a questo nome con ‘Italia’ – ha affermato un emozionato Giorgio Calcaterra – Perché desidero sia una festa per tutti quanti da qualsiasi posto d’Italia arrivino e Imola è raggiungibile facilmente da ogni parte del nostro Paese. Inoltre nel correre in autodromo ci sono tanti vantaggi. Ad esempio non c’è traffico e non siamo d’intralcio a nessuno, poi ho pensato che si riesce anche a stare più insieme ed uniti. L’ho scritto anche nel libro, la corsa per me è stare insieme”.

Presente tra gli altri ospiti anche Daniele Ottavi coautore del libro ‘Correre è la mia vita’: “Un sogno era fare un libro ed è stato un grande successo. Ora fare questa gara è un altro sogno che siamo sicuri si avvererà. E’ un giusto tributo ad un atleta straordinario, ma soprattutto ad un uomo che è simbolo di passione, serietà, umiltà e di etica nel mondo dello sport. La Mezza Maratona d’Italia per me è da concepire come un momento di passione verso lo sport”.

Presente anche il Presidente dell’Autodromo di Imola Uberto Selvatico Estense: “Il nostro mestiere in autodromo è quello di far correre. E cosa c’è di meglio di una corsa podistica dove le persone corrono realmente? Inoltre c’è un grande campione che andrà molto forte come sua abitudine, dunque non possiamo che essere fieri di ospitare questo evento”.

Ringraziamenti da parte di Fabrizio Verdolin Ad di Galileus Srl a tutti gli ospiti presenti, oltre ai già sopra citati, Gianluca Ricchiuti presidente di Urban Runners, Avital Kotzer Adari consigliere Affari Turistici Ambasciata d’Israele  e Jacopo Moschini per MyChicJungle.

ISCRIZIONILe iscrizioni alle gare sono aperte da oggi giovedì 16 febbraio 2017 e potranno essere effettuate sia online sul sito della Mezza d’Italia, www.lamezzaditalia.it, via fax ma anche via e-mail all’indirizzo mditalia@tds-live.com fino alle ore 24:00 di giovedì 26 ottobre 2017.

CHI E’ GIORGIO CALCATERRA – Tre volte Campione del Mondo di Ultramaratona 100km, Giorgio Calcaterra, nella sua carriera, ha corso più di mille gare, ottenendo, nel 2000, il Record Mondiale di Maratone corse in un anno sotto le 2h20′. Nel 2016 è risultato primo al mondo in occasione della Wings for Life con 88,44km. Ha vinto inoltre 11 volte consecutive la 100km del Passatore Firenze-Faenza.

AUTODROMO ENZO E DINO FERRARI – Lungo 4.909 metri, l’Autodromo di Imola è stato intitolato ad Enzo Ferrari ed al figlio Dino. La costruzione del primo “Circuito del Castellaccio” iniziò il 22 marzo 1950, mentre l’inaugurazione avvenne il 25 aprile 1953 con una gara motociclistica.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Tutti i campioni italiani di maratona. Eccoli. E poi c’è lui…a 85 anni. The King Caponetto
Risultati: il grande week end di running firmato TDS
Timing Data Service presenta la sua due giorni di running: 25-26 novembre
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli