BOclassic: vittorie per Muktar e Tirop in una giornata spettacolare

Che spettacolo la BOclassic 2016. Vittorie di prestigio e assai combatttute quelle di Agnes Tirop e Edris Muktar.

La campionessa del mondo di corsa campestre ha imposto il proprio ritmo sin da subito con repentini allunghi che hanno fatto selezione.Solo la vicecampionessa mondiale dei 10mila Gelete Burka (Eth) stata capace di reggere il ritmo infernale della keniana sino all’ultimo giro, per poi cedere di fronte alla leggiadria di corsa della giovane keniana vittoriosa in 15.44 di fronte alla etiope in 15.49

Terzo posto quello di una coriacea Etenesh Diro (Eth) in 16.18 e quarta una più che convincente Stephanie Twell (Gbr) in 16.28 che ha resistito alle africane per buona parte della gara. Quinta si conferma la gallese Elinor Kirk (Gbr) in 16.32 che conferma l’effetto sorpresa dello scorso anno quando giunse quarta.

Giulia Viola (FFGG) in 16.56 ritorna alle competizioni proprio alla BOclassic e giunge sesta confermando di essere pienamente sulla via del recupero dopo un anno e sette mesi dall’infortunio.

Tra i maschi, era attesa la volata imperiale e volata e stata. Tutto deciso all’ultimo giro quando, un maestoso Edris Muktar (Eth) ha lanciato il suo sprint mozzafiato andando ad imporsi sul traguardo a braccia alzate in 28.52 precedendo il connazionale Imane Merga (Eth) in 28.54e il fortissimo siepista Jairus Birech (Ken) in 28.57.

Quarto posto in 29.00 per il medagliato di Londra 2012 Thomas Longosiwa (Ken) che dimostra di essere pronto per una grande stagione tra campestre e indoor. Quinto in 29.07 il campione europeo di mezzamaratona Abraham Tadesse (Swi) e sesto il forte Aziz Lahbabiin 29.17.

Settimo posto e primo degli italiani un grande Yemane Crippa (ffoo) in 29.56 che lotta con i migliori per la prima parte di gara e poi mantiene la posizione lottando anche col connazionale. Grande la gara del nostro azzurro che dimostra ancora una volta tutto il valore e conclude con un ottimo voto la sua prima stagione tra i grandi.

Il successo della BOclassic si conferma anche dalla gara Ladurner dove qualità e numeri hanno testimoniato ancora una volta il gran lavoro del team organizzatore. Esperimento che ha riscosso successo, curiosità e una discreta adesione è stata la “Alto Adige CharityRun “ dove la festa ha avuto la meglio sullo sport e la solidarietà.

Pubblico veramente delle grandi occasioni quello presente oggi in centro a Bolzano a sostenere gli atleti,pubblico che testimonia ancora una volta quanto la comunitaà altoatesina senta vicina questa gara che anche per il 2016 si conferma regina della corsa su strada di SanSilvestro. Arrivederci al 2017.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
I RISULTATI DELLE GARE TDS DEL WEEKEND
A SAN VENDEMIANO NASCE ATL.ETICA, UN SALTO… CULTURALE!
Servizi al top e grande cuore per la ‘6 ore per le vie di Curinga’
Abbigliamento Accessori Calzature
HOKA ONE ONE RIVISITA LE CLIFTON 4 E LE SPEEDGOAT 2
Scopri La Maglia Tecnica Ufficiale della 32^ Venicemarathon
ASICS lancia la GEL-FujiRado