27^ “BEST WOMAN”: A FIUMICINO VINCE L’AZZURRA ROSARIA CONSOLE. TRA GLI UOMINI QUINTO SIGILLO DI CHIRCHIR

Si è svolta ieri a Fiumicino la 27^ edizione della “Best Woman”, gara podistica nazionale di 10 chilometri organizzata dall’Atletica Villa Guglielmi dedicata alle donne. Al traguardo sono arrivati in 2200, dei quali 1659 uomini e 541 donne, dato che conferma la gara come una tra le più partecipate del Lazio e con una percentuale molto alta di donne all’arrivo (il 24%).

 LA GARA – E’ stata una gara di buon livello e, grazie al percorso scorrevole e le buone condizioni climatiche si sono registrati tempi interessanti per i vincitori.

A vincere la gara, quindi ad aggiudicarsi il titolo di “Best Woman” 2016, è stata l’azzurra delle Fiamme Gialle Rosaria Console, che ha chiuso in 33:46, uno dei migliori tempi della storia della gara. Console ha allungato fin da subito arrivando sul traguardo in solitaria. “Sono molto felice di essere tornata dopo alcuni anni alla Best Woman e di averla vinta con un tempo di buon livello. Per me, dopo un periodo di stop a causa di un infortunio, è stato un test importante che ho superato molto bene. Questo mi fa ben sperare per la prossima stagione”.

Al secondo posto l’altra azzurra del CS Esercito Elena Romagnolo, che ha chiuso in 34:33, al terzo la pluricampionessa di canoa Anna Alberti del CC Aniene, che ha chiuso in 34:51.

In campo maschile, invece, quinto successo e terzo consecutivo per il keniano Erastus Chirchir dell’Atletica Futura Roma, che ha vinto in 30:21. “Ormai conosco il percorso a memoria – ha detto a fine gara – e visto che risponde alle mie caratteristiche di corsa è difficile per tutti potermi battere. Ogni anno però è diverso il sapore della vittoria a questa gara che è tra le mie favorite in assoluto”.

Secondo posto per il ruandese della Rcf Roma Sud Jean Baptiste Simukeka (30:28), terzo per il moldavo Roman Prodius della Lbm (30:39). Il pluri campione del mondo della 100 chilometri Giorgio Calcaterra, ha chiuso al 21° posto in 33:17.

Best Woman è stata anche solidarietà. Gli organizzatori, grazie anche al sostegno di  Lsg Sky Chefs, hanno sposato il progetto “I Run 4 Dignity” promosso dall’Associazione Dignity No Profit People, finalizzato alla realizzazione di un centro protesi e sport nella provincia di Tete, in Mozambico. Alla Best Woman, inoltre, ha partecipato anche se fuori gara la giovane Tamare, ragazza mozambicana che sogna di diventare un’atleta. Ad accoglierla sul traguardo c’era l’Ambasciatrice del Mozambico in Italia, S.E. Maria Manuela Lucas.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
MWT, sistema tracker Gps per gli atleti del Trail 114 km
HOKA ONE ONE E’ IL NUOVO SPONSOR TECNICO DELLA PISA MARATHON FIRMATO UN ACCORDO BIENNALE
CURIOSO DI SCOPRIRE TUTTI I RISULTATI DELLE GARE TDS? ECCOLI!!!
Abbigliamento Accessori Calzature
Scopri La Maglia Tecnica Ufficiale della 32^ Venicemarathon
ASICS lancia la GEL-FujiRado
ASICS RoadHawk FF™: LA NUOVA SCARPA ASICS UNISCE TECNOLOGIA ED ELEGANZA