Maratona: Quaglia 2h30:57 a Valencia

La 36enne del Cus Genova realizza il secondo crono in carriera, con il sesto posto nella gara spagnola sui 42,195 chilometri

Sorrisi azzurri alla maratona di Valencia, in Spagna. Nella gara femminile EmmaQuaglia corre in 2h30:57 per firmare il suo secondo tempo in carriera, piazzandosi in sesta posizione. La portacolori del Cus Genova, medico di professione, completa la sua decima gara sui 42,195 chilometri e finora aveva fatto meglio solo in occasione del record personale stabilito nel 2012 a Torino con 2h28:15. Il risultato di oggi è anche la terza prestazione italiana dell’anno sulla distanza, dietro al 2h29:44 di Valeria Straneo nella prova olimpica di Rio e al 2h30:19 di Catherine Bertone a Rotterdam. La 36enne ligure è stata protagonista ai Mondiali di Mosca nel 2013, quando si è piazzata sesta, e ha fatto parte della squadra azzurra che ha vinto la Coppa Europa del 2014 a Zurigo, dove ha ottenuto il 14° posto individuale. Sulle strade di Valencia porta a termine una gara piuttosto regolare, con una flessione solo nel tratto compreso fra il 30° e il 35° chilometro condotto al ritmo di 3:40/km, mentre la media complessiva è di 3:35/km con un passaggio alla mezza maratona di 1h15:00. Questi gli altri parziali: 17:38 (5 km); 35:24 (10 km); 53:20 (15 km); 1h28:58 (25 km); 1h46:55 (30 km); 2h05:15 (35 km); 2h23:05 (40 km).

“Sono proprio contenta – esclama l’azzurra – ho avuto un momento di difficoltà intorno al 33° chilometro, per il vento e anche perché in quel momento ero rimasta sola, senza punti di riferimento vicini. Ma poi sono riuscita a concludere forte, in modo quasi inaspettato, con una volata finale quando mi sono accorta che il tempo poteva essere inferiore alle 2h31. Avevo bisogno di una conferma, visto che la mia ultima buona prestazione risaliva in pratica agli Europei, e sapevo di essere in buona condizione. Ho svolto la preparazione a casa, dove ho trovato il giusto equilibrio, lavorando anche in un ambulatorio per due volte alla settimana”.

Nella manifestazione spagnola, insignita del sigillo IAAF Gold Label, vittoria per la keniana Valerie Jemeli Aiyabei in 2h24:48, miglior tempo femminile di sempre sul suolo iberico, nei confronti dell’altra keniana Nancy Kiprop (2h25:13) e dell’etiope Betelhem Moges (2h26:11), mentre la debuttante umbra Laura Biagetti (Athletic Terni) taglia il traguardo al 13° posto in 2h44:57. Anche tra gli uomini, alla Maratón Valencia Trinidad Alfonso EDP, successo per il Kenya con Victor Kipchirchir in 2h07:39, davanti ai connazionali Gilbert Yegon (2h08:04) e Peter Cheruiyot Kirui (2h08:12). Record personale per il siciliano Alessandro Brancato (Atl. Casone Noceto), 18esimo con 2h18:50, invece Simone Gariboldi (Fiamme Oro) si ferma poco prima di metà gara.

FONTE FIDAL 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre