VENICEMARATHON GARMIN 10K, UN VIAGGIO DURATO 100 GIORNI

Dopo un centinaio di giorni di dieta ed allenamento, mancano solo tre giorni al Garmin Tour 10k di Gabriele che si correrà domenica 23 ottobre in occasione della Maratona di Venezia.

Le previsioni meteo per domenica parlano di cielo nuvoloso e una temperatura sui 16 gradi: pare saranno queste le condizioni climatiche che accoglieranno i circa undicimila runner che domenica 23 si ritroveranno a Venezia per partecipare alla 42k della Laguna veneta ed alla terza tappa del Garmin Tour 10k.

Domenica, ma stamattina è stata ancora la pioggia a scandire uno degli ultimi allenamenti prima della gara. Quale gara? I 10k, assieme a Gabriele, con il quale corro da quasi tre mesi. Duri, durissimi questi novanta giorni, fatti di grandi e piccoli problemi fisici, momenti di difficoltà superati… ed una visita sportiva non superata.

E quindi, per una serie di vicissitudini, domenica saranno ‘solo’ dieci, i chilometri, e non saranno competitivi. Ma poco importa… Gabriele non ha mai aspirato al podio, solo a tagliare il traguardo… ed allora pace se non sarà competitiva, perché sarà comunque sfida, sfida contro se stesso, ma anche per se stesso.

In questi tre mesi Gabriele ha perso dieci chili, uno per ognuno dei chilometri che dovrà percorrere domenica… e questa è già una gran notizia. La seconda notizia è che domenica si alzerà alle 5.00 ed alle 6.00 sarà in macchina, direzione Parco San Giuliano, Mestre. Uscendo definitivamente dalla propria comfort zone.

Stamattina, ad oscurare il suo viso, oltre al cielo plumbeo, tutta una serie di pensieri e preoccupazioni, sintetizzabili in un “e se non ce la dovessi fare?”. Ok, ok, certo… dirgli che lui ce l’ha già fatta perché ha cominciato a correre, è dimagrito, etc, etc, etc… è un po’ come dire ad una persona disperata che “volere è potere”… è poco funzionale ed estremamente, fatalmente inutile.

Tu comincia a correre, che poi vediamo… un passo alla volta…” gli rispondo.

Intanto continua a piovere. Anzi, aumenta. Alzo gli occhi al cielo… mi piacerebbe che domenica piovesse… amo correre con la pioggia. La pioggia rende tutto, se possibile, ancor più eroico. Intensificando il sapore dell’impresa. Ci vedo affrontare gli ultimi 500 metri… vedo il traguardo… poi passa una macchina che centra con la precisione di un cecchino una pozzanghera-lago che mi fa tornare in me.

Poco piacevolmente, anche. Ridiamo. Per stamattina abbiamo fatto abbastanza… ora ci meritiamo una ricca colazione… Fette biscottate? Cereali integrali? Mmmmh, no… stamattina va di brioche e cappuccio in pasticceria… in fin dei conti, ce li siamo meritati!

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Monte Rosa Walser Trail 2018. – Numeri e livello per un edizione sempre più internazionale
22 Settembre, nasce il Trieste Urban Trail
Convocati gli azzurri per i mondiali 100km. Però manca…
Abbigliamento Accessori Calzature
La terra è diventata più soffice grazie al sistema di ammortizzaizone DNA Loft delle nuove Ghost 11
MIZUNO PRESENTA LA NUOVA COLEZIONE TRAIL RUNNING.
Con le Glycerin 16 Brooks presenta la nuova tecnologia DNA LOFT, per un esperienza di corsa più morbida.
#pastaparty
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile
Il 18 dicembre Pisa Marathon compie 20 anni
#Pastaparty con Davide Beccaro di Sziols, occhiali per l’outdoor con caratteristiche molto speciali