IL SEGRETO? E’ IL RECUPERO. E IO VADO DA CMA

di Cesare Monetti

E se il segreto fosse il recupero? Sì per stare bene, per continuare a correre senza mai più fermarsi. Niente pause di mesi o settimane per tendiniti, borsiti, stiramenti, affaticamenti, strappi altre diavolerie fisiche. Se non mentali.

f07777503_16106006In questi ultimi due mesi mi sono allenato tanto, forse come mai fatto in vita mia eppure sono sempre, o quasi, stato bene. Questione di recupero attivo perchè ho sperimentato sulla mia pelle gli allenamenti per fare gare di triathlon. Quindi nuoto, bici e corsa. Il triplo delle cose, il doppio degli allenaenti ma anche il doppio del recupero perchè intervallando le varie discipline raramente sono andato a sovraccaricare. Agosto compreso, per via del più tempo libero, spesso ho fatto due sedute d’allenamento giornaliere ma mai della stessa disciplina sportiva.

f00000503_16080391

Più mi allenavo e più stavo bene. Senza tabelle, senza allenatori, con tanta passione e credo un minimo di conoscenza del mio corpo e delle mie possibilità fisiche alla fine in questo settembre due triathlon misura olimpico per la prima volta me li sono portati a casa. (1,5km nuoto, 40km bici, 10km corsa). Addirittura dopo il secondo ‘olimpico’ di sabato scorso a Peschiera del Garda la mattina seguente, domenica, mi sono presentato al via della mezza di Bergamo.

Una mezza pazzia per quanto mi riguarda, (si si eroi e fenomeni migliori di me in giro ce n’è lo so) ma sono riuscito comunque a uscirne vivo e senza guai. Solo un gran affaticamento ai quadricipiti dettato dal combinato bici-corsa del giorno prima in gara. E poi? Poi ben tre giorni di recupero totale: nulla di nulla. Mangiare, lavorare, dormire. E fisioterapista. Sì questo si. Dalla Valentina della Cma a Milano, zona stazione centrale, ormai la mia fisio di fiducia che sopporta le mie urla quando mi maltratta tentando di sciogliere qualche contrattura nei polpacci o chissà dove. Un consiglio? Andateci.

peschieraRiposato tre giorni oggi ho lentamente ripreso a correre. E adesso non dovrò più fermarmi perchè l’obiettivo è qui subito dietro l’angolo e si chiama Venicemarathon, domenica 23 ottobre. Sarò Pacer delle 4 ore, ma per fare questo devo spararmi due bei lunghi questa domenica e sabato prossimo 8 ottobre. Domenica 9 tutti alla Corripavia Half Marathon, io vi aspetto in arrivo. Niente corsa. 30km questa domenica e 35 spero sabato prossimo. In mezzo? Recupero con solo due uscite da 10km, nuoto almeno due volte, niente bici e ancora le sapienti mani di Valentina Pozzi a metà settimana.

Forse l’ho capita. Serve il recupero, non solo l’allenamento. Anzi come dicono quelli ‘veri’ il recupero è allenamento. Quindi…buon recupero!

(Info Pubblicitaria)

cma1

f07777503_16102788

 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Monte Rosa Walser Trail 2018. – Numeri e livello per un edizione sempre più internazionale
22 Settembre, nasce il Trieste Urban Trail
Convocati gli azzurri per i mondiali 100km. Però manca…
Abbigliamento Accessori Calzature
La terra è diventata più soffice grazie al sistema di ammortizzaizone DNA Loft delle nuove Ghost 11
MIZUNO PRESENTA LA NUOVA COLEZIONE TRAIL RUNNING.
Con le Glycerin 16 Brooks presenta la nuova tecnologia DNA LOFT, per un esperienza di corsa più morbida.
#pastaparty
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile
Il 18 dicembre Pisa Marathon compie 20 anni
#Pastaparty con Davide Beccaro di Sziols, occhiali per l’outdoor con caratteristiche molto speciali