ANCHE ORNATI E PAJUSCO ALLA RED BULL K3

Si arricchisce la rosa dei top runner che si sfideranno nella terza edizione del Red Bull K3, una delle vertical race più impegnative e spettacolari al mondo. Sabato 30 luglio si presenterà, ai nastri di partenza a Susa (TO), Rory Bosio una delle più forti ultra trailer al mondo.

La trentaduenne americana si cimenterà nella conquista della vetta del Rocciamelone a 3538 metri di quota, affrontando un dislivello positivo totale di 3036 metri su un percorso di soli 9,7 km di lunghezza.

 La mia amica Fernanda Maciel, che quest’anno partecipa per il terzo anno consecutivo, mi ha parlato benissimo della gara –  il commento dell’atletaSa che mi piacciono le sfide particolari e mi ha suggerito di provare. Già arrivare in cima mi sembra sia abbastanza difficile, ma mi piacciono le peculiarità di questa prova! Amo correre in Italia, uno dei miei luoghi favoriti da esplorare. Non vedo l’ora di arrivare!”

unnamed (15)

Vincitrice tra gli altri di due Ultra Trail du Mont Blanc, della Lavaredo Ultra Trail e dell’Atacama Xtreme 100 Miles, la Bosio si contenderà il podio con Tamara Lunger, Raffaella Miravalle, Francesca Bellezza, Barbara Cravello, Katia Fori, Lara Crivelli, Scilla Tonetti, Vanesa Ortega (Spagna), Belinda Hall Doudet (Francia) e l’atleta Red Bull Fernanda Maciel (Brasile).

unnamed (16)

Confermata anche la partecipazione di Corinne Favre, ex pluricampionessa mondiale di skyrunning, presente a tutte le edizioni dell’evento, con un terzo posto conquistato nel 2014.

In campo maschile, saranno al via Roland Fischnaller, alla sua seconda presenza, il sud africano Ryan Sandes e il turco Ahmet Arslan del team Red Bull, gli sloveni Nejc Kuhar e Rok Bratina, i francesi Fabien Antolinos e Mathéo Jacquemoud. Difenderanno invece i colori azzurri il vincitore della prima edizione Marco Moletto, Giulio Ornati, Fabio Bazzana, Marco Facchinelli, Martin Stofner, Marco Pajusco e Filippo Canetta.

Grande novità per la terza edizione della sfida del triplo chilometro verticale, è l’introduzione delle nuove formule K1 (chilometro verticale – dislivello di 1180 m e sviluppo metrico di 4500 m) e K2 (doppio chilometro verticale – dislivello di 2330 m e sviluppo metrico di 8000 m), che consentiranno agli specialisti delle diverse distanze di concorrere in differenti classifiche al fianco dei top runner.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Black Friday: occasione strepitosa Venicemarathon!
IO corro e MyMARATHON, i progetti running a misura di donna
Firenze Marathon con oltre 10mila al via. Tutte le info
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli