L’X-BIONIC COURMAYEUR MONT BLANC SKYRACE RADDOPPIA

Con l’edizione 2016, la gara di Skyrace di Courmayeur, 11k con 2.200 metri di dislivello positivo, sarà preceduta, il giorno prima, da una K1000, 7k e D+ 1.000 metri, da correre tutta alla luce della lampada frontale. Nel pacco gara, anche uno zaino firmato X-Bionic.

7k per un chilometro verticale la K1000, mentre la K2000 sarà di 11k per 2.200 metri verticali: sono queste le due gare che, il 5 e 6 agosto 2016, daranno vita all’X-Bionic Courmayeur Mont Blanc Skyrace, evento di corsa in montagna che quest’anno, oltre alla Skyrace K2000 che partirà alle ore 8:00 del 6 agosto con arrivo a Punta Helbronner, sarà caratterizzato anche da una Skyrace K1000 night che si terrà il giorno prima, la sera del 5 agosto, con partenza alle ore 21:00 ed arrivo al Pavillon.

“L’idea nasce nel 2014 da Massimo Domaine, Gigi Riz e Lorenzo Domaine – spiegano gli organizzatori dell’evento aostano –. Eravamo seduti al bar e, guardando il completamento dei lavori della funivia SkyWay, abbiamo deciso di raggiungere Punta Helbronner a piedi andando a riscoprire un nuovo sentiero… per la precisione un vecchio sentiero di caccia di cui si erano quasi perse le tracce… Ripercorrendo questo sentiero ci siamo ricordati della SkySki organizzata negli anni Novanta e fino al 2001 e abbiamo deciso di creare un evento per poter portare un buon numero di atleti che sicuramente avrebbero potuto apprezzare la vista e le peculiarità della zona, ma che, non essendo più frequentata, non avrebbero mai potuto scoprire. Nella nostra mente sapevamo già che sarebbe stata dura, ma ripristinare tutto il percorso è stata davvero un’impresa resa possibile solo grazie all’aiuto di tanti volontari che condividono con noi l’amore per la montagna.
La prima versione, e cioè il K2000, è stato un po’ un salto nel vuoto. La risposta è stata più che ottima e, quindi, ci siamo chiesti come poter offrire le stesse emozioni ad un pubblico altrettanto legato alla montagna, ma che, magari, per questioni di tempo o età… non avesse una preparazione tale da arrivare a 3.500 metri. È nata, quindi, l’idea del K1000 e, per renderlo particolare, abbiamo scelto di svolgerlo in notturna, andando così ad aggiungere un qualcosa di unico e particolare. Come detto, le due gare si indirizzano a due tipi di atleti diversi: il K2000 è una sfida, in cui anche i migliori possono mettere alla prova le proprie capacità, mentre il K1000 è un’esperienza, un’occasione e un’emozione unica per tutti, senza necessitare di particolare preparazione atletica grazie al dislivello ridotto e al terreno meno impegnativo”.

L’X-Bionic Courmayeur Mont Blanc Skyrace sarà inoltre sponsorizzato X-Bionic che, per l’occasione, omaggerà tutti gli atleti con un prodotto: nel pacco gara saranno, infatti, presenti uno zaino X-Bionic, il biglietto di ritorno con la funivia SkyWay, l’accesso al Pasta Party post gara, alcuni integratori della EthicSport, una bottiglietta dell’acqua sorgente Monte Bianco… più altri prodotti in via di definizione. “Non ci saranno maglie gara – proseguono dall’organizzazione – , essendo state sostituite dallo zaino X-Bionic, né ci saranno medaglie per i finisher, ma trofei per i primi tre di ogni categoria maschile e femminile, oltre che per i primi tre assoluti delle gare maschile e femminile e i primi tre assoluti della combinata delle due gare. Inoltre, per il primo assoluto maschile e femminile del K2000, verrà dato un premio offerto dall’Auberge de la Maison, composto da 250,00 euro più un soggiorno per due persone presso il rinomato albergo quattro stelle Auberge de la Maison”.

Attualmente gli iscritti alla K2000 sono circa 300, ma le aspettative sono quelle di arrivare a breve al limite prefissato di 400 iscritti, mentre ad ora gli iscritti alla K1000 sono una cinquantina, mentre il tetto massimo è di 200. Tra i top runner che hanno già confermato la propria presenza a Courmayeur il 5 e 6 agosto, i vincitori dello scorso anno, Reichegger Manfred e Gloriana Pellisier, ma anche Dennis Brunod, Bruno Brunod, Nadir Mague e Cravello Barbara…

“Per quanto riguarda le nostre gare – concludono gli organizzatori –, abbiamo alcuni alberghi convenzionati. Inoltre abbiamo ricevuto il supporto del CSC, che organizza pacchetti per il soggiorno, e siamo in contatto con il gruppo Mandala Trail che organizza un tour sul nostro territorio ed in cui è compresa anche la nostra gara”.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Eyob Faniel correrà la 32^ Huawei Venicemarathon!
L’ultramaratoneta Luisa Zecchino investita mentre si allena. E’ grave.
Svelato percorso e maglia nuova della EA7 ARMANI MILANO MARATHON 2018
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE