LIGNANO SUNSET RUN HALF MARATHON AL FOTOFINISH: FANIEL SUPERA RUKUNDO

Il vicentino d’origine eritrea, in forza al Venicemarathon Club, conquista in volata, in 1h06’34”, la mezza maratona che stasera ha debuttato nella rinomata località turistica friulana. Argento per il ruandese, bronzo per il keniano Kimtai. Tra le donne, monologo di Esther Wanjiku Mutuku (1h19’23”). Sul podio anche Erika Bagatin e Maurizia Cunico. Trionfo di partecipazione: 1.776 gli iscritti. Elogi per percorso e organizzazione       

Lig_b_L'arrivo di Faniel e Rukundo[7] 

Lignano al tramonto incorona il giovane talento di Eyob Ghebrehiwet Faniel, vicentino d’origine eritrea, tesserato per il Venicemarathon Club, che in volata precede il ruandese Sylvain Rukundo. I due leader sono arrivati appaiati sul rettilineo d’arrivo, poco prima dello sbocco in Piazza Marcello D’Olivo. Al termine di uno sprint al cardiopalma, solo pochi centimetri li hanno separati, tanto che entrambi sono stati accreditati dello stesso tempo: 1h06’34”. Faniel e Rukundo hanno fatto gara a sé sin dall’avvio, transitando in 31’01” al 10° chilometro. Poi l’emozionante epilogo. Terzo il keniano Henry Kibet Kimtai (1h08’59”). Un’altra atleta keniana, Esther Wanjiku Mutuku, ha recitato da protagonista assoluta in campo femminile: 1h19’23” il suo tempo. Sul podio anche l’udinese Erika Bagatin (1h24’38”) e la vicentina Maurizia Cunico (1h25’20”). Per la Lignano Sunset Run Half Marathon è stato un esordio da incorniciare. Il maltempo, annunciato da giorni, alla fine ha risparmiato la gara, che si è sviluppata, per i classici 21,097 chilometri,  nel cuore della rinomata località turistica friulana, toccando i luoghi più suggestivi del litorale. Ben 1.776 gli iscritti, con oltre 1.430 atleti al traguardo. Grandi elogi per l’organizzazione, curata dall’Athletic Club Apicilia con il supporto del Comune di Lignano. E molto apprezzato anche il tracciato di gara. Una nuova stella ha iniziato a brillare nel firmamento delle corse su strada italiane. Appuntamento al 2017.

Lig_b_l'arrivo di Esther Mutuku[8]

CLASSIFICHE. UOMINI: 1. Eyob Ghebrehiwet Faniel (Venicemarathon Club) 1h06’34”, 2. Sylvain Rukundo (Rwa) 1h06’34”, 3. Henry Kibet Kimtai (Atl. Valle Brembana) 1h08’59”, 4. Benazzouz Slimani (Mar) 1h11’15”, 5.Massimo Leonardi (Us Monti Pallidi) 1h11’32”, 6. Fabio Bernardi (Body Evidence El Gevero) 1h11’38”, 7. Alessio Loner (Valle di Cembra) 1h15’34”, 8. Gianni Bortolussi 1h15’46”, 9. Damiano Boi (Pol. Atl. Santadi) 1h15’49”, 10. Raffaele Pisu (Pol. Atl. Santadi) 1h16’07”.

DONNE: 1. Esther Wanjiku Mutuku (Ken) 1h19’23”, 2. Erika Bagatin (Maratonina Udinese) 1h24’38”, 3. Maurizia Cunico (Runners Team Zanè) 1h25’20”, 4. Eva Vignandel (Podisti Cordenons) 1h27’58”, 5. Fabiola Giudici (Athletic Club Apicilia) 1h30’26”, 6. Simona Rizzato (Maratonina Udinese) 1h30’35”, 7. Giulia Montagnin (Maratoneti Genovesi) 1h31’09”, 8. Paola Mariotti (Brugnera Friulintagli) 1h31’23”, 9. Patrizia Patente (Gs Quantin) 1h32’56”, 10. Giulia Tardivello (Cus Udine) 1h33’33”.

Lig_b_il podio femminile[10]

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Torna “Il 3000 di Emilio” in sostegno della Fondazione Operation Smile Italia Onlus
Conto alla rovescia per l’edizione nr. 45 di “Mugello Marathon”
Abu Dhabi Sports Council e ADNOC annunciano il percorso della prima ADNOC Abu Dhabi Marathon
Abbigliamento Accessori Calzature
Brooks lancia i modelli Levitate 2, Bedlam e Ricochet, dotati di intersuola con tecnologia DNA AMP
FreeLifenergy e Sziols Sport Glasses, una partnership naturale
La terra è diventata più soffice grazie al sistema di ammortizzaizone DNA Loft delle nuove Ghost 11
#pastaparty
Carolina Chisalé, vincitrice Salomon Running 2017 a #pastaparty
Cagliari Urban Trail, emozionante da vedere e da vivere
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile