IL KENIANO JAIRUS KIPCHOGE BIRECH È IL TRIONFATORE DELLA MEZZA MARATONA ALLA STRALUGANO 2016

RECORD ASSOLUTO DI PRESENZE CON BEN 5’260 CONCORRENTI.

L’ETIOPE MULIYE DEKEBO TRIONFA TRA LE DONNE. SESTA EVELYNE DIETSCHI

Per l’edizione 2016, la StraLugano si è presentata con numerose novità, prima tra tutte la data di svolgimento, che è passata da fine settembre a maggio inoltrato. Da un profilo prettamente agonistico, però, l’innovazione di maggiore rilievo è costituita dalla scelta di trasformare l’evento clou della manifestazione, la “30 Km”, in una Half Marathon (21,097 Km), distanza ancor più idonea per gli atleti di vertice e nuova categoria al top della StraLugano, sostenuta dal main sponsor Migros e dal Dicastero Sport della Città di Lugano. E le novità sono state paganti dato che è stato battuto il record assoluto di iscritti in undici anni di StraLugano: sono stati ben 5’260.

Corsasi con un clima piuttosto fresco che ha sensibilmente alleviato il compito dei concorrenti, la corsa ha visto la doppietta del Kenya nella classifica maschile, con il Jarius Kipchoge Birech (30 anni) che si è imposto coprendo i 21,097 Km in 1h00’55”8 e ha preceduto di 1,8” il compatriota Nicholas Mulinge Makau.

Jarius, vincitore della mezza maratona di Bologna nel 2015, è sempre rimasto nelle prime posizioni, minacciato solo nel finale da Nicholas, mentre l’elvetico Abraham Tadesse, vincitore della “30 Km” alla StraLugano di tre anni fa, è giunto terzo ma staccato di oltre 28 secondi dal trionfatore. Per il keniano vincitore della Half Marathon il risultato ottenuto oggi rappresenta il suo record 2016, avendo migliorato di quasi un minuto il tempo segnato in febbraio a Ras Al Kaimah, negli Emirati Arabi Uniti. Il primo ticinese al traguardo è stato il 52enne Marco Oberti (Biasca), giunto ad un ottimo trentaduesimo rango assoluto.

Nella Half Marathon al femminile ha primeggiato la diciottenne etiope Muliye Dekebo, che ha tagliato il traguardo di Lugano in 1h09”45”7, davanti a due keniane, Charity Kiprop (staccata di 2’49”) e Gladys Kiplagat, giunta a 3’32”4. Per Muliye la vittoria a Lugano vale doppio visto essendo giunta a un mese dal successo alla mezza maratona di Nizza e che il risultato sulle rive del Ceresio costituisce il suo record personale assoluto.

4[15]

Dopo la defezione di Anna Incerti, vincitrice della “30 Km” alla Stralugano 2015, la 44enne italiana Catherine Bertone è giunta quarta assoluta e prima tra le europee al traguardo. L’atleta valdostana ha preceduto di due posizioni un’eccellente Evelyne Dietschi; la ventenne luganese (seconda nella 10 Km di un anno fa) ha chiuso la sua prestazione in 1h16’52”8, alle spalle di un’altra atleta keniana, Caroline Cherono.

Nella Half Marathon RelayRun il gradino più alto del podio lo ha meritato il team degli Stampa Brothers, ossia i fratelli capriaschesi Leonida, Jonathan ed Elia Stampanoni, giunti al traguardo in 1h15’15”7. Hanno preceduto l’équipe Compul Azienda Forestale formata da Emanuele Neve, Romeo Ferrari e Massimo Pasci, rimasta al comando fino alle battute finali prima di essere superata dai fratelli Stampanoni. Il terzo posto è andato invece alla compagine Argor 1 di Simone Frigerio, Alessandro Sciessere e Davide Zamperoni.

Nella 10 Km CityRun, alla quale hanno preso parte (tra gli altri) il Presidente del Consiglio di Stato ticinese Paolo Beltraminelli, il Consigliere nazionale Fabio Regazzi e il Sindaco di Lugano Marco Borradori (giunti rispettivamente 622°, 677° e 724°), il podio è stato monopolizzato dagli atleti italiani, con il valdostano Xavier Chevrier che si è imposto correndo sotto la mezz’ora (29’50”9) e precedendo all’arrivo di 44” un altro valdostano, René Cunéaz, e di oltre 2 minuti il lombardo Alessandro Turroni che fu secondo un anno fa a Lugano. Chevrier ha dato l’affondo già nelle prime battute di gara, chiudendo con ampio margine sugli inseguitori; non ha però migliorato il record 2015 di Thomas James Lokomwa (28’37”8).

Tra le donne va evidenziato lo straordinario risultato delle ticinesi, con Manuela Maffongelli (S. Pietro) che ha preceduto sul traguardo la massagnese Camilla Fontana. Manuela ha concluso la 10 Km CityRun in 39’08”0, staccando Camilla di poco più di 2 minuti; terza è giunta l’italiana Hajjaj Youness, a 3’08”7 dalla vincitrice.

Nella gara Handbike, valevole per l’European Handbike Circuit e con oltre 40 iscritti, una magnifica vittoria nella classifica maschile è andata a Athos Libanore di Giubiasco, che ha preceduto i francesi Joseph Fritsch e Loïc Vergnaud. In ambito femminile si è imposta l’austriaca Svetlana Moshkovich, davanti alla romanda Silke Pan.

Come di consueto, a corollario delle due corse principali il programma prevedeva svariati eventi agonistici e meno agonistici, come la KidsRun, ossia l’evento per i ragazzi che si è svolto su un tracciato lungo 700 metri attraverso le vie cittadine e che ha visto iscritti oltre mezzo migliaio di ragazze e ragazzi under 16.

2[12]

Particolare rilievo merita senza dubbio la nuova Run4Charity, corsasi sabato sera, e i cui 5 Km di tracciato hanno richiamato un nutrito numero di concorrenti, impegnati nel condividere un bel momento di sport sapendo che il ricavato è devoluto ad associazioni inserite in attività che operano sul territorio aiutando il prossimo.

Le tante novità che hanno caratterizzato l’edizione 2016 della StraLugano, come il periodo di svolgimento spostato da settembre a maggio e l’introduzione della Half Marathon si sono dimostrate una scelta azzeccata”, ha spiegato Vanni Merzari, presidente del Comitato organizzatore. “La nutrita presenza di atleti di spessore internazionale nelle varie categorie e il record assoluto di partecipanti confermano l’importanza assunta dalla StraLugano pure in campo internazionale, senza contare che i vari tracciati attraverso il centro cittadino sono stati molto apprezzati dagli atleti, affascinati dal fatto di correre in panorami da cartolina. Il mio più sentito ringraziamento va ovviamente a tutti i collaboratori, volontari e sostenitori del nostro evento, che hanno permesso alla StraLugano di brillare per l’undicesima volta”.

Tutti i risultati e le classifiche dell’edizione 2016 della StraLugano sono reperibili sul sito www.datasport.ch. La manifestazione tornerà in scena nel 2017, sempre in primavera, essendo infatti in calendario per il weekend del 20 e 21 maggio.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Il 17 dicembre corri con Timing Data Service
E’ tutto pronto per l’11° Allenamento di Natale
Road to Reggio Emilia: i top runner al via della maratona
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre